Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 15/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________
- 19/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 25/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 26/11/17
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/7/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 17/3/2018
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 6/1/18
    (una voce)
    ___________________________________
    - 20/1/20
    (una voce)
    ___________________________________

    - 25/1/2020
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 25/1/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________

    9 Febbraio 2020            Informazioni            N° 6
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Guidate con prudenza: meglio essere in ritardo a questo mondo che arrivare in anticipo nell'altro.

    Anonimo

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    San RICCARDO re degli inglesi - Festa 7 febbraio
    Le precedenti edizioni del suddetto martirologio lo volevano "re d'Inghilterra", ma ora è citato solamente quale pellegrino alla Città Eterna e padre dei santi Villibaldo vescovo di Eichstatt, Vunibaldo abate di Heidenheim e Valburga vergine. Questa nobile famiglia proveniva dal Wessex, regione inglese, e secondo un tardivo racconto della monaca Hugebure di Heidenheim verso il 720 il padre partì con i due figli maschi in pellegrinaggio verso Roma. Villibaldo era appena ventenne e Vunibaldo diciannovenne. Navigando sul fiume Hamble, vicino al Southampton, attraversarono la Manica e risalirono quindi la Senna, per sbarcare infine a Rouen. Non prima di aver visitato numerosi santuari francesi, i tre pellegrini si diressero allora in Italia, ma Riccardo morì presso Lucca nel 722, prima di giungere a Roma. Il santo pellegrino riposa a Lucca e le sue reliquie sono oggetto di venerazione nella basilica di San Frediano.

    _________________________________________
    EDITORIALE
    IL NOM E LA SOSTITUZIONE DEI POPOLI
    Il Nuovo Ordine Mondiale (NOM) per la sua realizzazione si basa sulla sostituzione dei popoli cosa necessaria per realizzare l’uomo nuovo. Adesso dicono che viviamo in un periodo post ideologico impera una sola ideologia che è quella del mondialismo. Nessuno parla di questa ideologia ma la stiamo subendo. Del resto, come diceva Jean Monnet: "Le nazioni europee dovrebbero essere guidate verso un superstato senza che le loro popolazioni si accorgano di quanto sta accadendo. Tale obiettivo potrà essere raggiunto attraverso passi successivi ognuno dei quali nascosto sotto una veste e una finalità meramente economica”.
    Esiste un progetto di invasione dell’Europa per la sostituzione etnica e la sostituzione della religione cattolica con l’Islam. A partire dagli anni ’20 del secolo scorso col piano Kalergi fino ad arrivare ai giorni nostri, ogni norma internazionale è in funzione di arrivare ad un governo mondiale dove i popoli sono divisi in due gruppi. Un primo gruppo molto piccolo che possiede tutto e la gran massa di individui che vivono al limite di sussistenza e non possiedono niente. Dove vige il massimo liberismo al vertice ed il comunismo alla base. Per realizzare questa finalità occorre che gli uomini siano disposti ad accettare questa concezione di vita. Per fare questo si avvalgono delle migrazioni di massa per realizzare una società costituita da individui senza storia, senza tradizione, senza principi quindi pronti ad accettare la situazione. Per fare questo è necessario convincere gli europei e loro governi dell’utilità di accettare questa migrazione di massa. Tempo fa una ricercatrice suggeriva che per far accettare la gente l’accoglienza dei migranti si poteva somministrare un farmaco che avrebbe cambiato l'opinione anche ai più riottosi. Il dottor Belvecchio ci fa conoscere dell’esistenza di una iniziativa in corso di esecuzione che attraverso strumenti informatici è possibile creare negli individui la convinzione che l’immigrazione è cosa buona e giusta. La Congregazione degli Scalabriniani, nata nel 1887 per aiutare le persone in difficoltà come i nostri migranti che si recavano in America, ha deciso che è finito il tempo di assistere i cattolici a rimanere tali pur decisi a recarsi in terre non cattoliche, ed ha pensato bene di assistere i non cattolici di varie parti del mondo a stabilirsi nelle terre cattoliche. Dice Belvecchio: “Poco importa che i moderni flussi migratori siano finanziati dagli stessi che finanziano l’aborto e la contraccezione in tutto il mondo: e poco importa che questi finanzieri mirino a imbastardire fino a fare scomparire l’etnia europea e la religione cattolica, allo scopo di far sorgere un insieme di persone sradicate e indifferenziate adatte, meglio dei popoli e delle culture esistenti, a servire da massa di manovra per il Nuovo Ordine Mondiale, progettato come strumento idoneo a preparare e ad imporre il regno del caos e dell’Anticristo”. Secondo questo programma tutto questo importa poco, ciò che importa invece è che già a partire dalle scuole si applichi una tecnica di persuasione psicologica ed emozionale che faccia capire, in modo volutamente erroneo, che le masse degli invasori dell’Europa sarebbero composte da brava gente innocua e maltrattata. Il progetto “Ponte di dialoghi- Bridges beyond borders” promosso dalla Fondazione Cser (Centro studi emigrazione Roma) degli Scalabriniani, con il sostegno economico della Fondazione Migrantes e a cura di Ceiba Factory. Il progetto “Ponte di dialoghi”, è nato per promuovere una cultura della conoscenza e dell’accoglienza contro ogni forma di discriminazione e xenofobia. Il tutto con la benedizione del Vaticano, ormai trasformatosi in un’agenzia di beneficenza materiale pro invasione. L’idea è quindi di condizionare tutti i nostri studenti e i relativi educatori, per giungere a creare generazioni di malinformati e di condizionati. E non si tratta di un’iniziativa estemporanea, perché: «Per ora sono disponibili una ventina di visori che saranno utilizzati nelle classi, coinvolgendo almeno 1000 studenti di scuole romane e venete. Il progetto, destinato ad allargarsi anche ad altri istituti scolastici, associazioni e realtà interessate, prevede una giornata formativa con la visione del filmato. Anche chi non si intende di tecniche di persuasione occulta, comprende facilmente che si tratta di una forma di “lavaggio del cervello” che soprattutto, se rivolto ai più giovani eserciterà una forma di coercizione psicologica ed emotiva, tanto più perniciosa per quanto si accompagna ad una presentazione falsa e unilaterale del problema dei flussi migratori attuali. Possibile che queste istituzioni cattoliche non si siano accorte che stanno lavorando secondo i programmi della massoneria che vuole scristianizzare l’Europa per creare il regno dell’Anticristo? Poiché non crediamo che siano tanto ingenui abbiamo il sospetto che nelle loro file vi siano soggetti dell’altra organizzazione.

    Rino Tartaglino

    _______________________________

    ILLUSTRAZIONE: Gli italiani di domani. "Non saranno i popoli originali del Vecchio Continente, bensì una sorta di subumanità resa dalla mescolanza razziale" (Piano Kalergi)
    _______________________________
    CONTRORDINE CRISTIANUCCI: IL CELIBATO NON SI TOCCA!

    Fino a pochi giorni fa le notizie di corridoio raccolte da esperti e date per certe da articoli apparsi sui vari siti, davano per sicuro che il Papa aveva già scritto l’esortazione relativa al Sinodo sull’Amazzonia con l’approvazione del sacerdozio per i viri probati ovviamente anche coniugati: conseguenza della necessità di superare in quella zona alla carenza di sacerdoti. Col risultato in tempi più o meno brevi. Con motivazioni sempre più deboli, all’abolizione del celibato ecclesiastico. Alla notizia apparsa sul quotidiano tedesco Tagespost e ripreso da tutti i giornali nazionali che il prefetto della Casa pontificia monsignor Georg Gänswein sia stato allontanato dal suo incarico, non sia conseguenza di una ordinaria redistribuzione degli impegni e funzioni ma di qualcosa più sostanziale. Secondo il Tagespost la decisione del Papa di congedare sia conseguenza del pasticcio editoriale sorto con la pubblicazione del libro del cardinale Robert Sarah con Benedetto XVI favorevole alla conservazione del celibato ecclesiastico. La presentazione del libro “ha inizialmente dato l’impressione che il Papa emerito e il prefetto della congregazione del culto divino, volessero imporre al Papa regnante come risolvere la questione dei “viri probati” proposta dal Sinodo sull’Amazzonia. Viste le polemiche sorte tra lo schieramento dei fedelissimi bergogliani e l’ala più tradizionalista favorevole alla conservazione del celibato ecclesiastico, il Papa probabilmente non si sentirà di avallare la scelta dei padri sinodali approvando i “viri probati” mettendosi apertamente contro la linea di Benedetto XVI; quindi, rinvierà a decisione ad altra occasione. La cosa più probabile, se ancora non l’ha scritta l’esortazione sarà corretta in modo da non contraddire il Papa emerito. Il problema di Papa Francesco continua a sussistere: il Papa emerito potrebbe parlare e contraddirlo in alcune sue scelte future; pertanto, è come farlo tacere. Bonifacio VIII eletto dopo le dimissioni di Celestini V risolse il problema confinandolo in un castello dove poteva solo pregare e meditare. Papa Francesco cosa del genere non può fare. Previsioni non se ne possono fare. Quindi, aspettiamo. Due Papi in Vaticano sono troppi.
    ____________________________
    ILLUSTRAZIONE: Monsignor Georg Gänswein con Papa Francesco
    ________________________________
    3/2 - CORONAVIRUS: Un gruppo di ricercatori dello Spallanzani ha dato l'annuncio di aver isolato il virus. Un passo fondamentale per arrivare a realizzare il vaccino. Come sempre i politici cercano di attribuirsene il merito di questo importante risultato.
    I nostri ricercatori che in questo caso sono tre donne sono state brave, non è escluso che in altri laboratori esteri siano riusciti a fare la stessa cosa.

    3/2 - SARDINE ISTITUZIONALI: Non si era mai visto dei movimenti di piazza che lottavano contro le opposizioni. In Italia, con le Sardine vediamo anche questo. Una prova che sono a sostegno del governo giallorosso è l'approvazione per il loro intervento politico da parte del Pd e del finanziatore pro immigrazione George Soros.
    Se le Sardine non diventeranno un altro partito di sinistra del 2%, finiranno per sparire.
    ________________________________

    3/2 - IL PADRE NOSTRO CHE CAMBIA: Non più “non ci indurre in tentazione” bensì “non ci abbandonare alla tentazione”. Questo il cambiamento deciso dai vescovi italiani per la preghiera del Padre nostro. Ma perché la nuova traduzione? In controtendenza rispetto alla spiegazione che va per la maggiore, e cioè che in questo modo il testo sarebbe più in linea con il contenuto evangelico.
    Difesa dalle tentazioni “non ci indurre in tentazione” cosa significa esattamente?
    Chiedendo di non essere indotti in tentazione, domandiamo prima di tutto la grazia di non procurarci mai volontariamente le tentazioni, mettendoci spontaneamente nell’occasione; quindi chiediamo la grazia della vigilanza, che il Signore nell’orto dei Getsemani raccomandò agli apostoli per non cadere in tentazione; infine domandiamo la forza di respingere e superare con merito le tentazioni che ci assalgono senza nostra colpa. (da Spiegazione del Catechismo – Padre Dragone – imprimatur Blasius Budelacci Ep Nissen)
    La sostituzione con le parole “non ci abbandonare alla tentazione” ha bisogno di una spiegazione perché potrebbe significare tante cose ed alcune non corrette. Occorre dire quali sono i contenuti della parola abbandonare.

    Se posso esprimere una valutazione del tutto personale, da semplice fedele, mi sembra che questa voglia di cambiamento rientri nel clima di buonismo e misericordismo che da tempo si è impossessato della Chiesa cattolica. Ecco dunque che ogni spigolo va smussato, ogni asperità livellata, ogni contenuto addolcito e messo in linea con l’ecclesialmente corretto, che non deve disturbare la sensibilità moderna. Sempre a titolo personale continuerò a recitare il Padre Nostro dicendo “non ci indurre in tentazione”.
    ________________________________
    4/2 - ALTRA FREGATURA UE: L'Eurogruppo sollecita le banche a disfarsi dei titoli di Stato in eccesso mettendo a rischio il nostro debito pubblico. Costringerebbe l'Italia a pagare tassi di interessi più elevati con la conseguenza altre tasse o tagli alla spesa. Il Parlamento italiano si è opposto ma Gualtieri è rimasto in silenzio.
    Se non vengono cambiati alcuni trattati il fallimento dell'Italia europeista è sicuro.

    4/2 - ALLARGAMENTO DELLA UE: Dopo lo smacco subito per la Brexit, la Commissione vuole imbarcare due Paesi in difficoltà: la Macedonia e l'Albania. Gli euroburocrati cantano il futuro radioso per le nuove adesioni.
    Se sono Paesi in difficoltà avranno solo degli obblighi che li faranno stare peggio. Chi non fa parte dell'Ue fa bene a rimanerne fuori magari limitandosi a fare accordi commerciali. C'è sempre tempo a finire sotto le grinfie dell'Ue.
    _______________________________

    4/2 - UN ABORTISTA IN VATICANO: In vista del 14 maggio 2020, quando papa Francesco incontrerà i rappresentanti delle principali religioni e numerosi esponenti degli organismi internazionali e del mondo accademico per sottoscrivere un “patto educativo globale”, la Pontificia accademia delle scienze sociali organizza oggi e domani in Vaticano un workshop su Education. The Global Compact. E chi troviamo tra i relatori? Sempre lui: Jeffrey Sachs, abortista convinto e accanito sostenitore della necessità di ricorrere a ogni forma di limitazione delle nascite per combattere quello che l’economista statunitense considera il male assoluto: la sovrappopolazione. L’ossessione per la sovrappopolazione del pianeta di Sachs è evidente nel suo libro “Bene comune. Un’economia per un pianeta affollato”. Sachs deve suo malgrado riconoscere che la bomba semplicemente non esiste, dal momento che la popolazione mondiale si è già avviata verso la stabilizzazione intorno alla metà degli anni duemila. Si affanna però a sostenere che la ‘transizione demografica’ è troppo lenta e deve essere accelerata mediante una ‘riduzione volontaria della fertilità. Molto ben introdotto in tutti gli ambienti che contano, e abile promotore di se stesso, Sachs è ormai di casa in Vaticano, essendo diventato un pupillo di monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, il vescovo argentino amico di Francesco noto per aver definito la Cina uno dei paesi “che meglio mettono in pratica la dottrina sociale della Chiesa”. La sua presenza fissa in Vaticano non fa che sottolineare quella che è diventata un’autentica corrispondenza d’amorosi sensi tra Santa Sede e Nazioni Unite a proposito di sviluppo economico, politiche sociali ed ecologia. Il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres ha tenuto a sottolineare che “il Papa sta contribuendo al raggiungimento di molti dei nostri obiettivi”. Risulta inoltre che il Vaticano si sia avvicinato a un’altra organizzazione non governativa alleata delle Nazioni Unite, la Bill and Melinda Gates Foundation, che sostiene la contraccezione nei paesi in via di sviluppo e lavora a stretto contatto proprio con Sachs. In effetti, le tesi di Sachs e dell’Onu a favore del controllo delle nascite, anche mediante l’aborto spacciato come diritto, avrebbero un indubbio impatto sull’educazione.
    Se in Vaticano hanno voce in capitolo gli abortisti e l'Onu, che è organizzazione massonica e ottiene la collaborazione del Papa nel raggiungere i suoi obiettivi, non possiamo che essere preoccupati.
    ____________________________

    5/2 - PRENDE IN GIRO LA CHIESA, I SACERDOTI, LA FEDE: Entra dalla platea indossando la talare. È Fiorello che apre così il Festival di Sanremo. Con la sua usuale verve affascina il pubblico osannante: «Buonasera fratelli e buonasera sorelle! In questo mondo c'è bisogno di pace! Scambiatevi il segno di pace. Datevi la mano un con l'altro. Fatelo sul serio». Poi spiega il motivo del suo abbigliamento: «Questo è il festival delle polemiche e bisogna iniziare con qualcosa di veramente forte. Questo non è un abito blasfemo, ma un abito di scena. Dovevamo iniziare con qualcosa di potente. Questo è l'abito originale di Don Matteo». Lo sketch si conclude con Fiorello e tutto il pubblico che cantano "Amadeus" sulle note dell'alleluia. Già il fatto che Fiorello si presenti in talare la dice lunga. Quanti sono i sacerdoti in talare? Il sacro è ridotto né più né meno ad un espediente di scena, ad un canovaccio teatrale, ad un topos comico, ad una maschera, così come in Shakespeare c'è il buffone e la prostituta. Perciò non prendetevela cari cattolici, nulla di personale.
    Di solito Fiorello riesce ad essere simpatico, in questo caso anche se non voleva offendere non è riuscito ad essere divertente.
    ____________________________
    5/2 - DEVE FARE QUALCOSA: Il governo non riesce ad uscire dal suo angolo dove si trova bloccato, immobilizzato. Qualcosa deve fare così a promesso che taglierà l'irpef per 10 miliardi. Tutti sono contenti ma sembrerebbe che verrebbe aumentata l'Iva in maniera selettiva.
    Un governo nato per non aumentare l'Iva, adesso è costretto ad aumentarla. Se poi quei pochi euro che il cittadino riceve in più di stipendio o di pensione se li vede sottrarre quando va a fare la spesa. Tutto rimane come prima, se non peggiora.

    5/2 - DIVIETO: Il pastore protestante americano Franklin Graham figlio del più noto Billi Graham, amico di tanti presidenti Usa e scomparso nel 2018, è stato invitato a Londra a tenere una conferenza organizzata dalla International Family News. Una campagna di protesta da parte di gruppi Lgbt ha impedito la manifestazione.
    Queste organizzazioni Lgbt sempre pronte a farsi passare per vittime al minimo accenno verbale di chi dissente, quando possono togliere la parola agli altri sono sempre pronti.
    ______________________________

    6/2 - CONGEDATO MONS. GäNSWEIN: Il giornale tedesco Tagespost è stato il primo ad informare che mons. Gänswein era stato sollevato dal suo incarico. La Sala stampa vaticana ha provato a smentire ma Gänswein è sparito dagli incontri istituzionali e in ritardo è stato ammesso che vi è stato un normale avvicendamento. Il fatto di questo allontanamento va ricercato nell'episodio che riguarda "l'infelice presentazione del libro del cardinale Sarah realizzato col contributo di Benedetto XVI. Gänswein non sarebbe intervenuto ad impedire che fosse indicato esplicitamente nella realizzazione di un libro che difende il celibato ecclesiastico la persona del Papa emerito. Così da contrappore i due Papi nel caso che Francesco sposasse le richieste del Sinodo sull'Amazzonia dove i padri sinodali a maggioranza si dichiaravano a favore dell'ordinazione sacerdotale di viri probati.
    Papa Francesco ha allontanato mons. Gänswein dimostrando di non essere d'accordo con il cardinale Sarah e del Papa emerito sul celibato ecclesiastico. Per evitare questa contrapposizione, probabilmente eviterà di seguire le richiesta dei padri sinodali nella sua prossima esortazione.
    ________________________________

    6/2 - AFFARI E GIUSTIZIA: Con l'Egitto il caso Giulio Regeni, il giovane rapito, torturato ed ucciso per il quale i suoi genitori chiedono giustizia. dall'altra parte vi sono buoni affari che le aziende italiani fanno col governo egiziano.
    Noi facciamo finta di credere che possiamo ottenere giustizia quando sappiamo benissimo che ad uccidere Giulio Regeni sono stati i servizi segreti egiziani che dipendono dal governo. Quindi la responsabilità completa non verrà mai accertata per ragioni di politica interna egiziana. Proteste, appelli hanno tutte motivazioni reali; ma, i risultati saranno scarsi. Al limite ci sarà un processo farsa dove verranno condannati alcuni individui che hanno agito di loro iniziativa e poi quando la vertenza sarà dimenticata i condannati saranno nel silenzio liberati. L'Italia nello stesso tempo continuerà a fare affari con gli egiziani.

    6/2 - BARUFFE AMERICANE: Donald Trump appena assolto dalla messa in stato d'accusa dal Senato, interviene per l'annuale discorso sullo Stato dell'Unione dove fa il punto della situazione e quindi l'elogio del suo operato. Nancy Pelosi presidente del Senato per dispetto straccia i fogli del discorso di Trump evidenziando l'avversione dei democratici americani tuttora in crisi per i successi di Trump.
    Visti da vicino, in tutti i Parlamenti del mondo vediamo che ci sono persone che valgono poco e lo dimostrano anche.
    ____________________________

    7/2 - IL PAPA CONTRO IL GENDER: Un altro libro di prossima uscita dalla casa Editrice San Paolo dal titolo San Giovanni Paolo Magno e a firma Papa Francesco e con don Luigi Maria Epicopo: si compone di ricostruzioni ragionate sulla vita di Giovanni Paolo II, inframmezzate con domande e risposte volte al Papa. Nel libro intervista Papa Francesco dice: "Come Paolo VI, Wojtyla e Ratzinger vedo il celibato come un grazia decisiva". A una domanda sulla natura del male, il Papa dà una risposta secca: "la teoria del gender è la prima tra le modalità specifiche attraverso cui il male si fa presente" nel contemporaneo. A suo avviso il gender "distrugge alla radice quel progetto creaturale che Dio ha voluto per ciascuno di noi: la diversità e la distinzione. Far diventare tutto omogeneo e neutrale. E' l'attacco alla differenza, alla creatività di Dio, all'uomo e alla donna". Un giudizio che stride con l'immagine di un Pontefice che spesso viene ritenuto allineato con la mentalità comune.
    Significativo l'apprezzamento per il celibato ecclesiastico ed esauriente la condanna della teoria del gender che è contro il progetto della creazione voluto da Dio.
    ______________________________


    7/2 - CONFORMISMO: Il ministro dell'Interno Lamorgese in una intervista dichiara che "l'odio è una emergenza" e fa intendere che è tutto di destra.
    Non è una novità, nel frasario politico della sinistra l'accusa di razzismo, odio, antisemitismo e xenofobia, è ricorrente; tutto questo è sempre riferito alla Lega. sono argomenti preferiti da parte di quelli che non hanno altre proposte politiche da offrire per contrastare la destra.

    7/2 - CORONAVIRUS: Ogni giorno che passa abbiamo nuove notizie sull'infezione da coronavirus che sarebbe partito dalla Cina forse tre mesi fa. Intanto sappiamo che il medico che per primo ha segnalato l'infezione è in fin di vita, avendo contratto il morbo. In Italia si rilevano interventi di ogni genere, parlano esperti, sciacalli, piagnoni e di conseguenza vengono presi provvedimenti spesso coerenti ma a volte, contradditori e spesso inutili.
    La cosa migliore da fare è lasciare decidere ad esperti e poi prendere provvedimenti uniformi a quelli di tutti i Paesi europei.
    __________________________

    8/2 - CENSURA: A pagare "censura" è Alfio Krancic, storico vignettista di destra. Il Pd di Firenze impedisce una mostra itinerante del disegnatore proprio alla vigilia del Giorno del Ricordo dei Martiri delle Foibe. Alcune decine di tavole di Krancic che non sono politicamente corrette hanno subito la censura con la motivazione che "si trattava di vignette denigratorie nei confronti di presidenti della Repubblica, esponenti dell'Anpi e del Pd".
    Alfio Krancic, nato a Fiume, esule e figlio di istriani qualche titolo in più per parlare della tragedia delle foibe ce l'ha. I signori della sinistra non vogliono che se ne parli perché hanno paura che li identifichino con i comunisti titini autori delle foibe. Così non trovano di meglio che infoibare le vignette di Krancic.

    8/2 - ESPUSIONI: Un ragazzo algerino preso dopo un furto nella villa dell'ex presidente Hollande verrà cacciato immediatamente. Sul web parte l'ironia sulla solerzia della polizia sempre pronta alla difesa dei patrimoni di sinistra.
    Democratici e non democratici, quando arrivano al potere qualche privilegio se lo concedono.
    _____________________________________


    8/2 - VESCOVI CHE CHIEDONO LA MOSCHEA: Anche il patriarca di Venezia si accoda a molti altri vescovi italiani, e auspica presto una moschea nella sua città. Accade spesso che dalle diocesi e da singoli vescovi arrivino buoni auspici per la costruzione di moschee nelle nostre città. Nei giorni scorsi è stata la volta del Patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, che a seguito della sua visita al Centro islamico di preghiera di Marghera, ha detto che i tempi sono maturi per una moschea anche a Venezia. La mente di quanti hanno letto la notizia sarà forse andata al cardinale Betori, vescovo di Firenze, che ha venduto un terreno di proprietà diocesana nel comune di Sesto Fiorentino per la costruzione di una moschea. Anche il vescovo di Pisa, mons. Benotto, nel marzo dell’anno scorso, aveva chiesto alla giunta comunale un impegno per costruire una moschea. Molti non capiscono queste prese di posizione e, se motivazioni ci sono, non le condividono.
    I vescovi dovrebbero sapere che fuori dalla Chiesa non c'è salvezza. Non sappiamo chi si salva ma, non è un'altra religione ci può dare la salvezza. Quindi, non tutte le religioni sono uguali. Gesù ha detto: "andate e predicate chi crederà sarà battezzato e sarà salvo, chi non crederà sarà condannato". Come possono i vescovi su citati conciliare le parole di Gesù con la richiesta di costruire moschee che servirebbero solo a confermare i musulmani nel loro errore? Di solito queste iniziative sono giustificate da frasi vuote ma senza spiegazione. Quali scopi e quali obiettivi si ripromettono?
    _______________________________



    A SANREMO COL FESTIVAL
    NON CANTA LO STIVAL

    Passando dalle canzonette
    che allora cantavi tu,
    a quelle un po’ scemette
    che nessuno canta più.
    Quelle dei tempi andati
    con intelligenza titolati,
    si forma una classifica
    che va bene alla politica.
    Amadeus è il conduttore
    grazie dei fior con furore.
    Per Conte e Zingaretti
    con l’edera son perfetti.
    Poi Salvini e Meloni
    cantano le canzoni.
    Io papavero e tu paperina,
    io son alto e tu piccina.
    Cosi il buon Gualtieri
    ripete il disco di ieri,
    si può dare di più
    e le tasse vanno su.
    Il bravo Mattarella
    ci canta la storiella,
    sono italiano vero,
    in questo è sincero.
    Di Maio che è dimezzato
    da solo si è consolato
    se non è vincente
    dichiara son perdente.
    Che succede alle Stelle?
    Cose che non son belle.
    Vito Crimi poi canterà
    la canzone che sarà, sarà!
    Berlusca non ha l’età
    ma non è una novità.
    Matteo Renzi si dà da fare
    nessuno lo può giudicare.
    In politica senza clamore,
    vince solo "Fai Rumore".
    _____________________________________

    9/2 - FESTIVAL DI SANREMO: Cinque giorni di festival di Sanremo della durata di quattro o cinque ore al giorno sono troppi. Così con piacere si apprezza il giorno di chiusura.
    Come Festival della canzone italiana possiamo dire che sono tutte canzoni che nessuno canterà mai a differenza di quelle del passato che belle o meno belle erano facili da memorizzare e canticchiare.
    Il Festival, per farlo durare tutto questo tempo, hanno dovuto inframmezzare lo spettacolo con tanti elementi che con le canzoni non c’entrano affatto. Mancava solo le previsioni del tempo e le ultime notizie per farlo diventare un canale televisivo.
    La Rai ha pagato caro prezzo per far ascoltare al pubblico alcune prediche che vanno tanto alla moda. Vi è stato la presentazione commentata del Cantico dei cantici da parte di Benigni, con relative interpretazioni favorevoli al mondo gay. Si dice che il suo compenso sia stato di 300 mila euro.
    Sul palco non sono mancate alcune volgarità verbali e l’abbigliamento maschile poco ordinato e un tizio che non voglio ricordare neanche il nome, vestito con un abbigliamento osceno. Molte donne un po' troppo scollacciate e qualcuna con abiti che presentavano trasparenze da spettacoli a luci rosse.

    Mia opinione personale: erano meglio i primi Festival di Sanremo, dove i cantanti sapevano cantare, le canzoni erano orecchiabili e le potevano cantare anche le persone comuni. Dove cantanti, presentatori e pubblico davano la sensazione di un ambiente dove regnavano le buone maniere l’ordine e la buona educazione.
    _______________________________
    9/2 - CRITICHE DALL'ONU: Analisti delle Nazioni Unite rilevano che mezzo milione di clandestini che vivono in Italia sono sfruttati nei lavori dei campi. Spesso paghe molto basse e lavori anche oltre l'orario. La sanatoria che verrebbe proposta dal governo giallorosso finirebbe per farli licenziare perché il costo a regolarizzarli sarebbe elevato e non remunerativo per le aziende. Questo per colpa delle industrie che pagano troppo poco il prodotto.
    Questo è il modello di accoglienza che siamo riusciti a realizzare.

    9/2 - SEGRETO ILLEGITTIMO: Il governo aveva il mandato di discutere ancora sul Meccanismo di Stabilità (Mes o Fondo Salvastati) ma dalle dichiarazioni degli organi dell'Ue tutto sarebbe già stato deciso basterà la firma degli ambasciatori. A questo punto rappresentanti dell'opposizione pretendono di conoscere gli impegni che deve assumere l'Italia con l'accesso alle informazioni anche degli ultimi incontri di dicembre. Il governo si nasconde dietro alla riservatezza. Ieri l'Eurogruppo ha dichiarato che vi deve essere libera accesso agli atti e non usare l'alibi della riservatezza.
    Buona parte dei trattati europei sono stati firmati dai nostri governanti senza che si sia affrontata un discussione ampia e circostanziata. I segreti di solito nascondono fregature.
    _____________________________________

    ANNOTAZIONE
    IL TEOLOGO ERETICO

    Noi cattolici da sempre crediamo che Cristo è Figlio di Dio, la Madonna è vergine, Dio è buono - ma anche giusto – e perdona i peccati solo a condizione di pentirsi. A sentire gli interventi su giornali e conferenze di Enzo Bianchi, autonominato priore di Bose non stanno proprio così. Enzo Bianchi dopo la laurea in Economia, nel pieno ’68 fonda a Bose (Ivrea) una comunità monastica non cattolica, per religiosi di ambo i sessi e di diverse confessioni cristiane. Per tale ecumenismo, la sua carriera decolla con Giovanni Paolo II e poi con Benedetto XVI, fino ad arrivare nel 2018 è chiamato dal Papa a predicare i suoi insegnamenti al Ritiro mondiale per i preti ad Ars.
    Bianchi sostiene che la Madonna non fu davvero vergine e madre (come da dogma cattolico), questo interpretazione non sarebbe altro che presa a prestito da antiche credenze pagane rifiutando la rivelazione di Cristo. La Madonna sarebbe per Bianchi una donna qualunque.
    “Gesù è nato uomo, completamente uomo. Chi lo deifica sulla terra sbaglia, lo deifica troppo presto”. I cattolici sanno da 2000 anni che Gesù era vero Dio e vero uomo, della stessa sostanza del Padre. Per Bianchi, Gesù sarebbe una specie di santone che annunciava una misericordia elargita a piene mani e sarebbe finito in croce suo malgrado. Mentre per i cattolici Gesù è morto in croce per redimerci dai peccati. Enzo Banchi prende dalla Sacra scrittura quello che è funzionale alle sue tesi. Ad esempio dal Vangelo leggiamo che Gesù perdona l’adultera; ma, il teologo, omette di citare il suo ammonimento divino: ”Va e non peccare più”.
    Prima del Concilio secondo Bianchi vi era l'ostilità alla ricerca della comunione, il disprezzo del dialogo, l'anatema e l'arroganza di chi possiede la verità. Secondo il catechismo in uso prima del Concilio gli eretici ed i scismatici erano condannati. Mentre adesso vi è la ricerca comune di vie di pace e di giustizia” e ancora Bianchi fa l’elogio del soggettivismo post conciliare che si dovrebbe contrapporre all’oggettività pre conciliare che non si trova in nessun documento ma, nello spirito del Concilio inventato dai modernisti nel tempo successivo
    Enzo Bianchi vuole demolire la Chiesa come depositaria della verità rivelata da Cristo per trasformarla in una Ong, in uno dei tanti movimenti che contribuiscono al Nuovo Ordine Mondiale, mirando all’annullamento delle differenze tra le religioni e infine a quello della religione stessa.
    _______________________________
    ULTIMA ORA: EUTANASIA A DOMICILIO: Fine vita a domicilio? In Francia si può e da ora in poi sarà più facile. L'autorità nazionale per la salute (Has) ha infatti stabilito che il midazolam, il farmaco che provoca la sedazione profonda e continua fino alla morte potrà essere somministrato dai medici di base senza ricorrere agli ospedali.
    Nelle società senza il Timor di Dio, l'aborto e l'eutanasia fanno parte del welfare.
    _____________________________________

    IL LIBRO DELLA SETTIMANA

    ECONOMIA CRIMINALE


    di Roberto Galullo
    Ed. Il Sole 24 Ore- Euro 12,90

    Un libro-inchiesta de Il Sole 24 Ore che racconta le transazioni poco chiare avvenute nel nord-est e che vede coinvolto anche San Marino. La criminalità organizzata non è più un problema esclusivo del Sud. All'indomani della firma del Protocollo di Legalità tra governo e Confindustria e a pochi giorni dall'anniversario della strage di Capaci, Il Sole 24 Ore presenta "Economia criminale. Storie di capitali sporchi e società inquinate", un libro-inchiesta scritto dall'inviato del Sole 24 Ore Roberto Galullo in edicola e in libreria dal 20 maggio, che racconta gli affari di 'Ndrangheta, Cosa Nostra e Camorra in tutta Italia. In oltre 300 pagine il libro racconta storie di economia criminale, di mafie fuori dai confini ristretti del Sud, storie di capitali sporchi, società inquinate e speranze di vita, partendo dalle nuove capitali delle mafie globalizzate. Perché tutto entra nell'economia criminale: professioni, politica, appalti, servizi, imprese, finanza e società immobiliari. Il racconto si snoda attraverso storie che ricostruiscono i traffici e le strategie della criminalità organizzata in tutta Italia. A partire dal profondo Nord, dove il Piemonte fa i conti con le infiltrazioni mafiose nell'Alta velocità mentre in riviera ligure i soldi dei clan girano sulle roulette del Casinò. A pochi chilometri dall'aeroporto internazionale di Malpensa, l'edilizia è in mano alla 'Ndrangheta e i nomi dei comuni non si pronunciano con accento calabrese ma con cadenza lombarda. Nel Nord-Est, locomotiva italiana, prospera l'economia legale ma anche quella della camorra e perfino le spiagge entrano nel business dei Casalesi. In Emilia non rombano solo i motori della Ferrari, vanno a pieni giri anche gli affari delle cosche. A San Marino furgoni pieni di soldi riempiono le casseforti del riciclaggio. Introdotto dal direttore del Sole 24 Ore, il libro contiene un saggio conclusivo di Moises Naim "Il flusso inarrestabile dei traffici illeciti globalizzati". Galullo, inviato del Sole 24 Ore, negli ultimi 5 anni ha condotto moltissime inchieste sull'economia criminale e le mafie italiane ed estere.
    _______________________________
    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
    CONTE CON I SUOI SOSTENITORI



















    Vignetta di Cadei - Italia Oggi - 8/2/2020

    _______________________________