Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 15/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________
- 19/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 25/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 26/11/17
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9 - Orario Estivo - Luglio - Agosto

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/7/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 17/3/2018
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 6/1/18
    (una voce)
    ___________________________________

    - 21/12/2014
    (Cultura)

    ___________________________________

    - 23/6/2015
    (Vita)
    _________________________________________

    4 Agosto 2019            Informazioni            N° 31
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Ognuno vale quanto ciò che ricerca

    Marco Aurelio

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    Beato URBANO II Papa – Festa 29 luglio
    Châtillon-sur-Marne (Francia), 1040 ca. - Roma, 29 luglio 1099
    (Papa dal 12/03/1088 al 29/07/1099)
    Francese, durante il suo pontificato dovette affrontare una situazione drammatica, nella quale Roma era teatro di scontri tra opposte fazioni. fu discepolo e collaboratore di papa s. Gregorio VII, ma seppe attuare la riforma della Chiesa con una tenacia ed un tratto apostolico maggiore. Condusse vita ascetica, austera, con zelo instancabile e comunicativo e grande pietà, così da guadagnarsi la venerazione dei fedeli. Approvò e diffuse il Piccolo Ufficio della Beata Vergine, l’uso di recitare l’Ave Maria mattino e sera e la dedicazione del sabato alla Madonna. Approvò le predicazioni di Pietro l'Eremita, e proclamò la prima crociata che nel 1099 liberò Gerusalemme dagli infedeli musulmani.
    _________________________________________
    EDITORIALE
    CREDERE A MEDJUGORJE?

    Pur tenendo conto del pensiero di coloro che affermano di aver ricevuto grazie di conversione da Medjugorje (Dio può ricavare il bene anche dal male) riteniamo nostro dovere trattare questo argomento …..

    Da Sì Sì NO NO – 30 giugno 2019

    Noi non abbiamo certo la capacità e la possibilità di rispondere alla domanda espressa nel titolo pertanto, con l’aiuto di conoscenze che siamo venuti in possesso in varie occasioni siamo in grado di fare alcune osservazioni. È il 24 giugno 1981 quando iniziano la serie di apparizioni della Madonna che continuano anche adesso con migliaia di messaggi. Le presunte apparizioni mariane con i relativi messaggi riferiti dai veggenti hanno goduto dell’appoggio dei francescani della parrocchia di Medjugorje spesso in contrasto con la posizione dell’Autorità Apostolica del luogo rappresentata dagli Ordinari della diocesi di Mostar. Mons. Zanic istituì una commissione che emise un responso negativo: “non constat de supernaturalitate”. Successivamente abbiamo la dichiarazione di Zara del 1991, con la quale la Conferenza Episcopale Jugoslava confermava le conclusioni negative della commissione istituita da mons. Zanic. Mons. Peric succeduto a Zanic nel 1993 ha espresso il giudizio negativo in varie sedi del suo predecessore. Arriviamo poi alla commissione Ruini istituita nel 2010 e chiusa nel 2014, con funzioni consultive. Le conclusioni consegnate al Papa, sono rimaste segrete. Il Papa che in una occasione ha detto di preferire la Madonna come Madre di Dio piuttosto che capo di un ufficio postale, ha evidenziato un certo scetticismo nei confronti del fenomeno Medjugorie. Durante uno dei suoi viaggi aerei ha affermato che sulle prime apparizioni, quando i veggenti erano ragazzi, bisogna continuare ad investigare, mentre vi sono seri dubbi sul seguito. Successivamente, da indiscrezioni giornalistiche, non smentite dal Vaticano, 13 membri dei 15 della commissione Ruini, avrebbero votato per la soprannaturalità delle prime sette apparizioni, le altre avrebbero lasciato delle perplessità. La commissione si è soffermata sui frutti spirituali rappresentate dalle conversioni; mentre si è trascurato la verifica di una presunta “pergamena” che conterrebbe dieci segreti che la Madonna avrebbe consegnato a Mirjana che non può essere vista da nessuno. Il contenuto verrà poi reso noto al tempo opportuno da un sacerdote scelto dalla veggente. Nel 2018 il Papa ha inviato a Medjugorje il vescovo polacco Henryk Hoser come visitatore apostolico come incaricato pastorale per l’assistenza ai pellegrini. Nel 2019 il Vaticano ha stabilito che si possono organizzare pellegrinaggi sotto la guida delle parrocchie e l’Opera Romana Pellegrinaggi ha inserito Medjugorje nel suo catalogo. Questo però non vuol dire riconoscimento delle apparizioni. Secondo esperti, il Vaticano non può approvare Medjugorie ma neppure condannare, pertanto la cosa continuerà come prima. Forse si attenderà il momento finale sperando che succeda qualcosa per una decisione.
    LE APPARIZIONI
    Fare degli accertamenti dopo quasi 40 anni sulla veridicità delle apparizioni diventa più difficile. Appena si è manifestato l’evento si doveva provvedere ad isolare il veggenti dall’ambiente magari allontanando i francescani dalla parrocchia e sostituendoli con altri. Seguendo poi gli eventuali sviluppi si sarebbe potuto capire meglio la realtà dei fatti. Intanto dall’esame dei messaggi e dai loro contenuti si possono escludere quelli non conformi alla dottrina. In un primo momento abbiamo avuto la presenza di frati disobbedienti e subito dopo la presenza ingombrante di personaggi fautori del carismatismo così abbiamo avuto messaggi come questo: “Dio dirige tutte le Religioni come un re i suoi sudditi, per mezzo dei suoi ministri”. “Dobbiamo rispettare ogni persona nella sua fede. Nessuno deve essere disprezzato a causa delle sue convinzioni lungo il cammino della sua vita”. E ancora: “Voi non credete se non rispettate le altre religioni, musulmana e serba. Voi non siete cristiani se non le rispettate”. Un conto è dire che non bisogna disprezzare i musulmani come persone; ma, qui si approva l’indifferenza religiosa dove è inutile la conversione. Gesù dice l’opposto: “chi crede sarà battezzato e sarà salvo, chi non crede sarà condannato”. Questo che abbiamo sentito non può essere un messaggio della Madonna. Non sappiamo della veridicità degli altri messaggi ma alcuni sono sicuramente falsi. Dobbiamo attendere la fine delle apparizioni o l’accadere di qualche fatto straordinario per saperne di più.

    Rino Tartaglino

    _______________________________

    ILLUSTRAZIONE: Veggenti di Medjugorje durante una delle presunte apparizioni. Preghiamo per conoscere la verità.
    _______________________________

    SOVRANISTI CONTRO EUROPEISTI

    La democrazia esiste perché può essere manipolata a favore di chi detiene effettivamente il potere.

    Anonimo

    In Italia abbiamo un governo che si potrebbe definire sovranista-populista per la presenza trainante della Lega. La presenza del M5s, partito formulato su elementi ecologisti, ambientalisti, più in linea con la sinistra, con principi etici di tipo laicista. Ha avuto un fondatore, Gianroberto Casaleggio dalle idee vicino alla massoneria. Le finalità e gli obiettivi per i quali è stato costituito è cosa a noi sconosciuta, come del resto anche agli stessi aderenti. In ogni caso l’atteggiamento politico è di tipo populista. I sovranisti come la Lega vogliono recuperare un po’ di sovranità a favore dello Stato italiano visto che la conduzione sotto l’egida dell’Ue non ci permette di uscire dalla crisi. Gli europeisti invece, con piccole correzioni, accettano tutto quello che ci impone Bruxelles che poi agisce in funzione degli interessi della finanza internazionale. Quindi, mentre i sovranisti vorrebbero far uscire l’Italia dalla crisi senza caricare di tasse gli italiani, gli europeisti che accettano come vanno le cose e le regole che ci vengono imposte dall’Ue, ci vogliono, caricare di tasse col risultato di prolungare la crisi e procurare altro impoverimento. La situazione attuale dell’Italia è difficile, abbiamo un governo dove i due alleati sono assai litigiosi. Mentre la Lega ha successo se riesce a realizzare il suo programma, i Cinque Stelle cercano di frenare la perdita di consensi cercando di impedire i successi della Lega. Il governo potrebbe cadere e come è logico la posizione della Lega potrebbe diventare il primo partito e forse governare da sola. Cinque Stelle per motivi opposti non vuole andare a votare. L’opposizione vorrebbe la caduta del governo per poter tornare in competizione; ma, col presidente Mattarella, la caduta del governo, non porterebbe alle elezioni ma ad un governo con una maggioranza che escluda la Lega. La volontà degli italiani è quella di andare al voto, come sempre, di fronte a qualcosa che conta, viene ignorata.
    ____________________________

    29/7 - IL MODELLO BIBBIANO: Tre anni fa sulla Stampa, del 31 luglio 2016 titolava: Un bambino su dieci molestato dai pedofili: “Allo Stato non importa”. nel quale si esaltava il modello Bibbiano. Dall’articolo si legge: C’è un posto in Italia dove la lotta alla pedofilia è una priorità assoluta. E i risultati si vedono. È un fazzoletto di terra in provincia di Reggio Emilia dove gli otto comuni della Val d’Enza – hanno costituito un’Unione guidata dal sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, per tutelare i minori. E magari cambiare anche la testa di chi non vede il problema. «Abbiamo fatto rete e lavoriamo con operatori specializzati capaci di dare risposte rapide. La variabile tempo è decisiva», dice Carletti. È seduto di fianco al medico legale Maria Stella D’Andrea e all’assistente sociale Federica Anghinolfi. «Noi la volontà politica l’abbiamo avuta. E nonostante i tagli abbiamo anche trovato i soldi». Come li hanno spesi? Facendo formazione sugli operatori per renderli in grado di leggere in anticipo i segnali di malessere, spesso aspecifici, dei bambini, rivalutando la figura dell’assistente sociale, lavorando con gli ospedali e con le scuole e appoggiando in modo esplicito le vittime della violenza. E abbiamo incentivato il ricorso agli affidi, che costano molto meno» Poi sono esplicitati esempi significativi di questo modo di operare. Tre anni dopo si scopre che con inganno si sottraevano i bambini alle famiglie con false motivazioni. Una vera "associazione a delinquere istituzionale" – fatta di psico-esperti, educatori, assistenti sociali, giudici togati e giudici onorari (cioè, di nuovo psico-esperti), amministratori, politici – individua le famiglie in difficoltà, si impossessa dei figli, li distribuisce presso affidatari del giro e in tal modo lucra denaro, voti, soprattutto materiale umano necessario per ingegnerizzare i nuovi tipi di “famiglia”.
    L'inchiesta "Angeli e Demoni ha fatto piena luce sul modello Bibbiano. Tutto questo accade con lo scopo di fare denaro e con la giustificazione ideologica del gender e delle pratiche Lgbt che odiano la famiglia naturale.
    ________________________________
    29/7 - IPOCRITI: La fotografia di uno dei due giovani americani che a seguito di un controllo dei carabinieri si è reso complice di un fatto di sangue dove è morto per accoltellamento un brigadiere, ha fatto il giro del mondo, suscitando reazioni negative contro i carabinieri ed il sistema giudiziario italiano. L'arma si è prontamente dissociata ed ha aperto un'inchiesta per individuare i responsabili dello spiacevole episodio.
    A titolo personale, al di là delle disposizioni di legge, considero il fatto di importanza nulla. Poiché buona parte dei politici e dei giornalisti sono degli ipocriti; però, è meglio non dare occasioni a questi signori di esplicare le loro qualità.

    29/7 - RIMESSE DEGLI STRANIERI: Gli invii di denaro degli stranieri residenti in Italia ammontano a 6,3 miliardi di euro. Una buona parte di queste rimesse hanno destinazioni oscure e forse illecite.
    Al netto delle implicazioni legate al terrorismo ed al crimine, queste notizie contrastano con la retorica della ricchezza apportata nel nostro Paese dalla presenza di stranieri.
    ________________________________

    30/7 - PROFANAZIONI: Nella notte tra il 25 ed il 26 luglio sono state profanate quattro cappelle delle 14 della Via Crucis di Volinhos, dove la Madonna di Fatima è apparsa per la quarta volta ai tre pastorelli. Vernici e parole oscene hanno imbrattato le cappelle arrecando una ferita alla Madonna ed alla intera comunità dei credenti. Questa Via Crucis è stata costruita negli anni sessanta con il sostegno dei cattolici ungheresi. Si tratta di uno spazio perfetto per i pellegrinaggi dei gruppi organizzati soprattutto stranieri.
    Questi atti vandalici sono compiuti da persone che non hanno alcun rispetto per le cose sacre e neanche per coloro che sono credenti. Sono persone miserabili.
    ________________________________

    30/7 - CIBO ARTIFICIALE: Da un po' di tempo i vegani dicono che la carne fa male con motivazioni ideologiche. Adesso, anche imprese industriali battono lo stesso tasto perché vogliono entrare sul mercato con un surrogato industriale.
    In quantità moderate la carne non fa male. ai dogmi dei lunatici non diamo peso; mentre a quelli che vorrebbero farci mangiare polpette tirate fuori da idrocarburi siamo decisamente contrari. Mangiare polpette al petrolio o vermi ed insetti non riteniamo sia un progresso.

    30/7 - ASTA DEI BOT: La fiducia dei mercati verso l'Italia non sembra essere intaccata dalle difficoltà economiche della nostra economia. Collocati Bot per 6,5 miliardi. Le richieste di acquisto erano ben superiori circa 9 miliardi. Il rendimento è sceso ulteriormente rispetto al mese di giugno.
    Quando parliamo di Bot facciamo riferimento al mercato interno sostenuto dagli acquisti di risparmiatori ed altri enti istituzionali e banche. La preoccupazione si ha quando si parla di mercato estero che è controllato dagli speculatori che secondo la loro convenienza possono fare danni.
    ____________________________
    31/7 - LA SPIA TEDESCA: L'ex capo dei servizi segreti di Berlino rivela che l'operazione della Sea Watch comandata dalla famosa Carola Rackete di forzare il porto italiano di Lampedusa era pianificata dal governo tedesco con l'obiettivo di provocare un incidente che facesse riaprire i porti siciliani.
    I migranti non li vuole nessuno ma tutti sono pronti a spedirli a casa d'altri. Ennesima prova che l'Ue non fa gli interessi dei Paesi europei.

    31/7 - TUTTO DIVENTA POLITICA: Qualunque cosa faccia Salvini viene proiettato nell'agone politico. Il figlio di Salvini fa un giretto su una moto d'acqua della polizia, scoperto da un giornalista "nemico", diventa un fatto di polemica politica.
    Non avendo argomenti validi per combattere l'odiato Salvini si guarda alle cose senza importanza.
    ____________________________

    31/7 - COMITATO DI BIOETICA: Menzogne per far passare la legge sul suicidio assistito e sull'eutanasia. Vi è una campagna mediatica finalizzata a confondere le idee, magari utilizzando anche notizie a mezzo fra verità e menzogna. La notizia che sta circolando è che il Comitato di Bioetica abbia espresso una sorta di parere favorevole all'aiuto al suicidio. Il documento prodotto, parla in realtà di "riflessioni", viene venduto giornalisticamente come aiuto al suicidio chiudendo un occhio sugli aspetti critici. Mentre nel Paese, questo problema sia poco importante. Quanti hanno in testa l'idea di suicidarsi penso siano ben pochi, nell'ambiente politico, in astratto e tra i magistrati l'idea di introdurre l'aiuto al suicidio prima e l'eutanasia poi è molto più sentito, questo in obbedienza ai poteri forti che vogliono scardinare i principi dell'etica cristiana per una questione di potere. (il presidente D'Avack - foto)
    La Corte Costituzionale ha detto che il Parlamento deve decidere entro settembre sul fine vita altrimenti decide in proprio come se fosse un organo legislativo. Il Comitato di Bioetica è buona parte derivante da scelte politiche cerca di barcamenarsi. Speriamo che la destra e la Lega abbiano la forza di opporsi a questa deriva di morte.
    ________________________________

    1/8 - SODOMA E GOMORRA SI SONO SALVATE?: Un fedele durante la Santa Messa in San. Pietro ha raccontato quanto segue: “Ho appena assistito a una bestialità, sono appena stato alla Messa delle ore 10.30 alla basilica di San Pietro, la Messa è stata celebrata da circa 3-4 vescovi e circa 20 sacerdoti. Colui che presiedeva la Messa (che non so chi fosse esattamente) ha detto queste testuali parole durante l’omelia: “Sodoma e Gomorra sono state salvate, grazie ad Abramo e alla sua intercessione, perché lui sapeva quanto è misericordioso il Signore”…… Avevo già sentito dire che qualche sacerdote proponeva la teoria della salvezza di Sodoma e Gomorra….ma è la prima volta che me ne sono trovato davanti uno… ed ero a San Pietro. Messa delle 10.30?. (dal sito Stilum Curiae )
    “Sta storia di “Sodoma salvata” è una misericordiata che potrebbe appartenere al mons. Galantino, che la propalò in occasione della giornata della gioventù in Polonia. Gesù parlando del giudizio e della condanna eterna. cita Sodoma e Gomorra; e le colloca giusto un gradino più in alto degli increduli. Ma la condanna non appare in dubbio, con buona pace dei Salvatori di Sodoma.
    ______________________________
    1/8 - VILIPENDIO: Oliviero Toscani, noto pubblicitario, è stato condannato per vilipendio alla religione (cattolica) perché alle altre avrebbe paura di perdere il lavoro se fosse l'ebraismo e la vita se fosse l'islam. Toscani ha detto che la Chiesa è un "club sadomaso". In precedenza aveva definito il Papa Giovanni Paolo II un assassino per non aver ammesso il preservativo. La condanna è stata una multa di 4.000 euro.
    Da come parla Toscani abbiamo la certezza di persona poco istruita e dai modi grossolani.

    1/8 - NUMERO DI ABUSI: L'OMS (Organizzazione mondiale della sanità) sugli abusi sessuali sui minori in Europa ha dato dei numeri preoccupanti. Ecco i dati: 18 milioni di minori (il 13,4% delle bambine e il 5,7% dei bambini) sarebbero vittime di abuso sessuale, 44 milioni (il 22,9%) sarebbero vittime di violenza fisica, il 29,6% di violenza psicologica. Il Cismai della presidente Gloria Soavi ha minacciato denunce per chi osa negare queste cifre.
    Questi dati non sono rilevati da dati concreti ma estrapolati da alcuni elementi e moltiplicati come dati statistici. Quale è lo scopo di presentare questi dati gonfiati? Il motivo è lo stesso di Bibbiano penalizzare la famiglia naturale. Del resto tutte queste istituzioni internazionali sono alle dipendenze della massoneria
    ________________________________

    2/8 - UNA TRISTE STORIA: Gli studenti dell’Istituto Giovanni Paolo II hanno inviato una lettera a mons. Vincenzo Paglia e al preside Pierangelo Sequeri con una serie di domande e richieste di chiarimenti. La lettera pubblicata on line, evidenziava che le distorsioni non erano dovute alla cattiva stampa. Il vice preside dell’Istituto, padre Jose Granados il 31 luglio ha rilasciato una intervista alla Catholic news Agency dichiarando che la ristrutturazione in corso sia quella di archiviare il magistero di Giovanni Paolo II in particolare la Veritatis Splendor e l’enciclica di Paolo VI Humanae vitae sulla contraccezione e l’amore umano. Di fronte alla soppressione della cattedra di teologia morale fondamentale, e l’allontanamento conseguente del prof. Livio Melina è cosa particolarmente preoccupante. Allo stesso modo, l’allontanamento del professore ordinario padre Jose Noriega con la scusa di eliminare la cattedra di amore e matrimonio. Padre Noriega è positivamente favorevole alle due encicliche su citate. Non si hanno notizie di un intervento esplicativo di mons. Vincenzo Paglia. Padre Antonio Spadaro, direttore di Civiltà Cattolica e consigliere ascoltato del Papa, è intervenuto dicendo che questo rinnovamento era da tempo atteso (da chi?) e pertanto non vi è stata nessuna epurazione ma sviluppo nella continuità.
    La preoccupazione di padre Jose Granados che si intenda cambiare dottrina su morale, famiglia e matrimonio non è cosa improbabile.
    _____________________________________

    2/8 - BERLUSCONI ABBANDONATO: Per rinforzare la compagine di Forza Italia, Berlusconi aveva nominato coordinatori Mara Carfagna e Giovanni Toti. Per dissidi interni, Giovanni Toti lascia il partito e la Carfagna lascia l'incarico.
    Dopo la batosta del 2011, Berlusconi ha scelto la strada degli europeisti che è perdente, di qui la diminuzione dei consensi e la crisi di Forza Italia.

    2/8 - EDUCAZIONE CIVICA: Per valorizzare i principi della Costituzione e delle istituzioni europee, insieme a tematiche ambientali, l'educazione alimentare e la promozione della salute la nuova legge introduce l'educazione civica. Sono previste almeno 33 ore annue di lezione e voto in pagella.
    Per combattere la maleducazione dei giovani occorre insegnare l'educazione, quella vera e non certo l'educazione civica. Occorre insegnare principi morali e di comportamento comprese le buone maniere. Gli articoli di legge si devono studiare nel diritto che ha altre finalità.
    _______________________________


    CAVALIERE NAVIGATO
    È STATO DIMEZZATO

    Abile imprenditore
    amico di craxiani
    dapprima costruttore
    dà la tv agli italiani.
    La Rai con gran doglio
    resta senza monopolio.
    Non amato dai potenti:
    "Non sia tra i vincenti".
    Con una mossa tipica,
    lui scende in politica.
    Salva i suoi affari
    e altri interessi vari.
    Riscuote grandi successi
    lascia gli oppositori fessi.
    Fa il bene della gente
    è troppo intraprendente.
    Per poterlo licenziare,
    cento volte da processare
    E così l’opposizione
    gli vuol dare una lezione.
    Solo l’imbroglio della finanza,
    con lo spread che avanza,
    il governo vien mazziato
    Berlusconi è silurato.
    Arrivato a conclusione
    lui impara la lezione.
    Così fa l’europeista
    e ritorna pronto in pista.
    E' un gioco cinico e bare
    far l’amico del giaguaro.
    Europeisti ce ne son tanti
    nel consenso non va avanti.
    I migliori l’hanno lasciato
    il partito è dimezzato.
    Gli rimangono le donzelle
    chiacchierine sempre quelle
    per giocare a scopone
    e finire in pensione

    _____________________________________

    3/8 - LA DISPUTA: Dal sito Duc in Altum raccogliamo alcune osservazioni di don Andrea Maggi e padre Gabriele Rossi sulla rinuncia di Benedetto XVI. I due teologi concordano sul fatto che il Codice di diritto canonico del 1917 prevedeva espressamente la possibilità che un Papa potesse dimettersi dal suo ufficio: e ciò al can. 221. Questa stessa norma poi sta alla base del can. 332 del Codice del 1983. Entrambi i Codici di diritto canonico si preoccupano in particolare di un requisito fondamentale: quello della sufficiente libertà personale nel prendere una simile decisione. La rinuncia dal Papato dunque è prevista ed è stata di fatto attuata più volte nel corso della storia della Chiesa (almeno sette casi compreso Benedetto XVI). Occorre ricordare che il pontificato non è un sacramento, ma un ufficio ecclesiastico: e, come tutti gli uffici ecclesiastici, può essere accettato o rifiutato. È necessario accertare se la decisione di Benedetto XVI è stata veramente una scelta libera. Aggiunge don Andrea Maggi: “I canonisti hanno pienamente ragione nel sostenere che la rinuncia è ammessa. Ma a noi che cosa deve stare più a cuore? Il Codice di diritto canonico o il Vangelo? D’altra parte penso che quasi tutti i pontefici, da Celestino V in poi, sono saliti al soglio con la volontà di non dimettersi mai. Encomiabile, per esempio, fu Pio VII, il quale, pur prigioniero di Napoleone per circa cinque anni, non rassegnò mai le dimissioni e alla sua liberazione fu accolto da folle esultanti. (..)Vogliamo un papato come lo vuole Cristo o come fa comodo agli uomini? E Cristo come giudica i successori di Pietro che, anziché restare al loro posto fino alla morte, si scambiano il trono? Quale Chiesa avremo quando sarà possibile ritrovarci con due o tre o quattro papi in vita?”
    Riteniamo che un Papa non debba mai dimettersi. Se vi sono tentativi di forzarne la volontà vadano denunciati pubblicamente.
    ______________________________________
    3/8 - CHI FINANZIA L'INVASIONE?: La Ong Sea Eye quella che possiede la nave Alan Kurdi che opera nel Mediterraneo ha ricevuto di recente finanziamenti dalla Chiesa cattolica, 50 mila euro è l'obolo del cardinale Reinhard Marx, dalle associazioni protestanti e luterane 190 mila euro, anche da Amazon e da personaggi della cultura e dello spettacolo.
    La finalità delle Ong è quello di portare più migranti possibili in Europa con la scusa che li vanno a salvare. Se si blocca il lavoro delle Ong diminuiscono i finanziamenti e le protezioni dei poteri forti internazionali.

    3/8 - LO SCANDALO BIBBIANO: Il vescovo d Reggio Emilia, mons. Camisasca è intervenuto parlando di un sistema Bibbiano da condannare perché ideologicamente contrario alla famiglia. Il suo intervento è stato sostanzialmente isolato nel mondo cattolico. Il quotidiano Avvenire ha fatto una critica alla Procura che gestisce le indagini. Il giornale della diocesi emiliana a dato spazio alla pediatra coinvolta nella vicenda e l'Osservatore Romano si occupa dei bambini non del caso di Bibbiano ma di quelli del confine tra Usa e Messico che sono separati dai genitori.
    Il fatto che i giornali cattolici parlano poco del caso Bibbiano è probabilmente una scelta di tipo politico. La struttura amministrativa è di sinistra e parlarne male sarebbe un favore alla Lega, cosa inammissibile.
    _______________________________
    4/8 - LA BANDA DEL PEPERONCINO: Dopo tante indagini è stata catturata la banda che compiva rapine in locali affollati creando panico e confusione necessarie per le loro malefatte. Il caso più clamoroso è quello di Corinaldo dove il panico provocato dallo spray al peperoncino ha provocato la morte di sei persone dal fuggi, fuggi dalla discoteca. Arrestati sette giovani della banda che sarebbero responsabili di numerose rapine in varie parti d'Italia.
    Per prima cosa queste bombolette che spruzzano gas al peperoncino non dovrebbero essere in libera vendita. Chi per difesa li acquista deve essere segnalato alla polizia. Se poi qualcuno riesce a fare ugualmente qualche guaio deve essere sicuro che dovrà subire punizione esemplare.

    4/8 - STRAGE IN TEXAS: A pochi giorni dalla sparatoria avvenuta in California al food festival dove sono morte venti persone, ieri si è ripetuto una scena analoga. Un giovane armato di un ducile d'assalto entra in un supermercato della catena Walmart di El Paso e spara all'impazzata facendo 9 morti e numerosi feriti. Il giovane viene poi catturato dalla polizia. Come nel caso della California, anche qui a sparare sarebbe un suprematista bianco che odia gli hispanici a causa delle immigrazioni.
    Gli Usa saranno un Paese violento dove circolano 286 milioni di armi su una popolazione di 326 milioni di abitanti, neonati compresi; tuttavia, per problemi importanti come l'immigrazione i cittadini non vengono interpellati. Anche questo, oltre ad un maggior controllo sulle armi può servire a ridurre il numero delle aggressoni.
    _______________________________

    4/8 - IL GENERALE CHITI SARA' SANTO: Si è chiusa la causa di beatificazione di Gianfranco Chiti che fu militare e uomo di Dio. La figura di Gianfrano Chiti è stata scoperta grazie alla coraggiosa apertura della sua causa di beatificazione nel 2015. Chiti nato nel 1921, inizia frequentando la scuola militare prima a Milano e poi a Roma. nel 1938 fa un voto alla Madonna chiedendole la grazia di superare il concorso per entrare nell'Accademia militare di Modena. Diventato allievo a Modena, Chiti entra nei granatieri di Sardegna. Nel 1942 partecipa alla spedizione in Russia. Per il suo coraggio ed abnegazione verso i commilitoni dimostrata specialmente nella battaglia del Don, viene decorato con la medaglia d'Argento. Dopo l'8 settembre 1943 sceglie con convinzione di arruolarsi nella Repubblica sociale italiana (Rsi) fondata da Benito Mussolini. Nel maggio del 1945 viene arrestato e messo in carcere di Coltano insieme al poeta Ezra Pound. Successivamente viene liberato anche per l'impegno del suo confessore, padre Edgardo Fei. Riprende la carriera militare dove rapidamente ha il grado di tenente e poi di capitano. Dopo un periodo passato in Somalia completa la sua carriera diventando generale di brigata. Arrivato alla pensione il generale Chiti inizia una nuova e più spirituale milizia, si fa frate cappuccino e nel 1982 diventa sacerdote. Per la sua vocazione religiosa si dedicò alla predicazione del Vangelo anche con interventi sulle Tv locali del Lazio. Non dimentico di essere stato militare si occupò del recupero delle salme dei caduti in Russia. Si occupò altresì del recupero e del restauro del convento di Orvieto. Gianfranco Chiti muore nel 2004 e viene sepolto a Pesaro nella cappella di famiglia con indosso il saio e sotto la sua divisa dei granatieri di Sardegna.
    La vita di Gianfranco Chiti è un esempio di come si possa essere un soldato e nello stesso tempo un santo e coerentemente diventare un religioso che continua a percorrere la via della santità.
    _______________________________

    ANNOTAZIONE
    QUELLI CHE HANNO IL POTERE
    E il regno e il potere/ e la grandezza dei regni/ sotto tutti i cieli/ sarà dato al popolo/ dei santi dell’Altissimo./ Il suo regno è un regno eterno;/ tutti gli imperi lo serviranno/ e a lui obbediranno! (Daniele 7/27) Mentre noi cristiani interpretiamo la profezia del profeta Daniele nel senso che i popoli si convertiranno alla fede cattolica, sostenitori dell’ebraismo secondo il Talmud come una promessa che saranno loro a governare il mondo. Lasciamo stare il passato libri e pubblicazioni che vogliono spiegare quali sono le intenzioni degli ebrei nei confronti degli altri popoli, limitiamoci a considerare quanto dicono gli ebrei da loro stessi. Nel 1962, Settimio Sorani, presidente della sezione di Firenze del B’NAI B’RITH (B.B.): “Dal punto di vista storico il B. B. trova le sue radici nella tradizione essenziale dell’ebraismo e tra i suoi compiti annovera quello di preparare l’élite ebraica per l’avvenire e preservare la gioventù dall’assimilazione”. Quindi sotto la bandiera del B.B. si raccolgono gli “ebrei coscienti per dar vita ad una associazione la cui influenza non è solo di ordine morale e filantropico ma anche di ordine sociale e politico”. Il B.B. è la massoneria i cui affiliati sono tutti di origine ebraica. A fianco del B.B. opera l’Anti defamation league (A.D.L.) che ha lo scopo di difendere l’ebraismo da qualunque affermazione non in linea con il pensiero ebraico. Per dominare il mondo non basta avere la forza economica, militare e politica ma bisogna convincere i popoli che loro sono i migliori, insuperabili, loro, gli ebrei sono la coscienza del mondo. Vediamo alcuni esempi. È invalso l’uso di definire la nostra civiltà giudeo-cristiana. Come dice Charles Hoffman: E’ quindi urgente ristabilire l’apporto giudaico alla civiltà giudeo-cristiana. Verso l’anno 100 i rabbini denunciarono la netta separazione dell’ebraismo dal cristianesimo. Gli ebrei quando non erano osteggiati erano semplicemente tollerati. L’influenza del giudaismo in quanto tale è stata nulla se non marginale fino al XVIII secolo. Negli ultimi 60 anni vi è stata tutta una operazione per giudaizzare le società del Mondo Occidentale con grande successo. In primo luogo la Chiesa che a cominciare dalla dichiarazione conciliare Nostra Aetate, dopo colloqui con Issac Jules ed il capo del B.B. per concordare il testo e si ha il totale rovesciamento della dottrina cattolica. Così si arriva all’Antica alleanza mai annullata, ebrei fratelli maggiori, gli ebrei non vanno convertiti proprio come se potessero esistere due verità ugualmente salvifiche e per gli ebrei Gesù Cristo non conta. L’atteggiamento ostile verso Pio XII perché pur avendo salvato vite umane non si era piegato a riverire l’ebraismo. Secondo i loro desideri. Guai ad accennare a qualcosa di poco corretto della finanza ebraica. Ne sa qualcosa il ministro Mastella per un suo cenno alla finanza ebraica, il governo Berlusconi, ha dovuto correre ai ripari. Rutelli che da sindaco di Roma voleva intitolare una via a Giuseppe Bottai, dovette fare un rapida marcia indietro perché questo non piaceva. Introdurre nelle scuole la lettura del Diario di Anna Frank o la proposta di sostituire il Manzoni con il libro di Primo Levi sono proposte per dimostrare quanto sono buoni loro mentre gli altri sono cattivi e devono solo pentirsi e lasciar fare quello che fanno nel loro interesse soprattutto senza critiche. Infine vogliono anche manipolare la Chiesa cattolica con la pretesa di correggere i vangeli correggendo Gesù e gli apostoli tutto per santificare l’ebraismo. Pretendono lo sradicamento di ogni concetto antigiudaico nella catechesi e nella liturgia. Loro si oppongono alla canonizzazione di Pio XII. Gli episodi sono tanti e tutti indirizzati a fare del popolo ebraico e dei loro capi la coscienza del mondo, premessa necessaria per il loro dominio.
    _____________________________________

    ULTIMA ORA - Settimana decisiva per il governo. Si decide sul decreto sicurezza e sulla Tav se accade qualche incidente di percorso il governo potrebbe cadere.
    _____________________________________

    IL LIBRO DELLA SETTIMANA

    L'AFFAIRE SOROS
    IL NEMICO NUMERO UNO

    dei sovranisti e della destra
    antisemita, protagonista della
    finanza globale

    di Luca Ciarrocca
    Chiarelettere editore - € 16,50


    “George Soros è stato accusato, non senza fondamento, di essere responsabile di crisi economiche e di tracolli valutari”, scrive Luca Ciarrocca nelle prime pagine del suo libro. Fin dagli Anni Novanta, Soros avrebbe aiutato a finanziare rivolte di piazza, tra cui quella contro il presidente Slobodan Milosevic in Serbia. E in questi anni ci sarebbe lui dietro i venti anti-istituzionali che volta a volta soffiano sulla Repubblica Ceca e in Slovacchia; e prima ancora dietro la “rivoluzione arancione”, il movimento di protesta sviluppatosi in Ucraina in occasione delle elezioni presidenziali del 2004; o la “rivoluzione delle rose” del 2003 in Georgia conclusasi con la sconfitta del presidente Eduard Shevardnadze. La sua mano si sarebbe avvertita anche in varie Repubbliche della ex Jugoslavia.
    Il libro-inchiesta ‘L’Affaire Soros, il nemico numero uno dei sovranisti e della destra antisemita, protagonista della finanza globale’ intende documentare l’intera storia di George Soros in quanto uomo, finanziere, speculatore, filantropo, attivista politico, “nemico numero uno” di tutti i teorici del complottismo. Luca Ciarrocca è imprenditore del web, giornalista e scrittore e ha lavorato a New York per importanti testate. Nel 1999 ha fondato ‘Wall Street Italia’, il primo sito italiano indipendente di economia e finanza. Attualmente, si impegna a frenare l’hate speech sui social media, tramite l’associazione ‘StopSocial.it’.
    Ciarrocca individua nella vicenda Soros un unico dato incontrovertibile: la narrativa dominante contro il finanziere e miliardario di origini ungheresi viene da destra. E, in particolare, sia in America che in Europa, dalla alt-right, la destra alternativa. Ovvero quei gruppi iper-conservatori mossi da un’ideologia estrema, reazionaria, talvolta di stampo esplicitamente nazi-fascista, che ripudiano la politica dei partiti tradizionali e prosperano grazie a una propaganda fitta e insistente fatta di notizie false disseminate sul web.
    Nato a Budapest in una famiglia ebraica, Soros sopravvive all'occupazione nazista dell'Ungheria ed emigra nel Regno Unito nel 1947, dove si laurea alla London School of Economics con un master in filosofia. Lavora quindi in varie banche commerciali londinesi prima di avviare il suo primo hedge fund, Double Eagle, nel 1969, i cui utili reinveste l'anno successivo nel Soros Fund Management, il suo secondo hedge fund. Double Eagle, ribattezzato Quantum Fund, è stata la principale azienda di cui Soros è stato consulente, passando da 12 milioni di dollari di attività in gestione alla sua fondazione fino a 25 miliardi di dollari nel 2011, la maggior parte del suo patrimonio netto complessivo. Soros è noto come l'uomo che ha sbancato la Banca d'Inghilterra per la sua speculazione di maggior successo, quando durante il mercoledì nero (16 settembre del 1992) vendette sterline a pronti contro termine per un valore complessivo di 10 miliardi di dollari, costringendo la Banca d'Inghilterra a svalutare la sterlina e guadagnando così in un giorno solo una cifra stimata in 1,1 miliardi di dollari.
    Alcuni capisaldi concettuali della destra alternativa, rilanciati da centinaia di blog e siti, sono “sostituzione dei popoli”, “rimpiazzo etnico” o anche ‘piano Kalergi’, cioè la teoria secondo cui esiste un piano per incentivare l’immigrazione africana e asiatica verso l’Europa al fine di rimpiazzarne le popolazioni.
    Ciarrocca sostiene che, nell’attuale sub-cultura globale di internet, che passa dalle pagine di Facebook, Twitter, Instagram e molti altri social, in cui le fonti sono sempre suggestive e di rado verificabili, non è difficile far sì che la leggenda reazionaria del nemico pubblico si alimenti.
    Soros, insomma, veste i panni del diavolo laico dei nostri tempi. Il vento dell’anti-globalizzazione e la crescita planetaria delle destre e degli uomini forti (Trump, Bolsonaro, Netanyahu, Orban, Salvini) soffia forte contro di lui. La sua visione del mondo è progressista, buonista, globalista, favorevole all’immigrazione e alle associazioni filantropiche, alle Ong, per cui è criticato.


    _______________________________




    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
    BERLUSCONI CAMBIA STRADA O E' TOTI CHE SE NE VA'?




















    Vignetta di Portos - Corriere della Sera 4/8/19

    _______________________________