Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 15/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________
- 19/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 25/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 26/11/17
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9 - Orario Estivo - Luglio - Agosto

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/7/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 17/3/2018
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 6/1/18
    (una voce)
    ___________________________________

    - 21/12/2014
    (Cultura)

    ___________________________________

    - 23/6/2015
    (Vita)
    _________________________________________

    14 Luglio 2019            Informazioni            N° 28
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Porgi aiuto alla legge, fa' guerra alla illegalità; non rovinare né danneggiare la pianta coltivata, né l'animale che non arrechi danno all'uomo.

    Pitagora

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    Beato PIETRO l’Eremita Benedettino – Festa 8 luglio
    Nato forse ad Amiens, Pietro l’eremita è personaggio di notevole importanza storica, perché fu il più grande predicatore della crociata popolare che si mosse nel 1095 dopo gli appelli di Urbano II. Terminata la sua Crociata, lasciò Gerusalemme alla fine del 1099 per tornare in Belgio e stabilirsi presso la città di Huy, dove fondò il monastero di Neufmoustier, di cui divenne priore e dove morì nel 1115. Durante la traslazione del corpo, avvenuta nel 1242, si trovò il cilicio che Pietro portava e sulla testa era ancora visibile la tonsura clericale circondata da capelli abbondanti e crespi. L’Ordine Benedettino lo festeggia il 8 luglio.
    _________________________________________
    EDITORIALE
    CHI E’ PADRONE DELLA VITA UMANA?

    Di questi giorni abbiamo avuto notizia che la Francia attraverso i suoi apparati giudiziari ha decretato la morte di Vincent Lambert, tetraplegico, bisognoso di cure ma non incosciente. Le motivazioni tirate fuori possono essere le più varie; in questo caso sono che il soggetto era in stato vegetativo - cosa non vera perché cosciente – e per il costo elevato per le cure del paziente. Lambert è morto per disidratazione e mancanza di alimentazione. Per evitare manifestazioni reattive da parte del paziente di tipo convulsivo, il paziente è stato sottoposto a sedazione continua. Vincent Lambert è stato assassinato per ordine dello Stato, che si è attribuito il diritto di decidere chi deve vivere e chi deve morire. Vincent Lambert come i suoi genitori non chiedeva che venisse applicata l’eutanasia, Vincent Lambert voleva vivere ma questo gli è stato negato. Quindi lo Stato è diventato padrone della vita dei suoi cittadini. Come nell’aborto, qui abbiamo la pena di morte per persone che non hanno alcuna colpa. L’obiettivo di questi Stati democratici dall’etica laicista è partire da un caso singolo per poi rendere decisioni simili generalizzate. Come abbiamo visto per l’eutanasia che da pochi casi dopo il varo della prima normativa i casi si sono moltiplicati fino a giungere in Olanda a migliaia di individui ogni anno. Noi riteniamo pericoloso che vi sia qualcuno, individuo od istituzione, che possa decidere della vita di un cittadino. Non solo l’assassinio come in questo caso ma anche le forme di eutanasia che apparentemente sembrano il frutto di decisioni personali nella realtà finiscono per essere indotte dai messaggi esterni fino a diventare, per ragioni sociali scelte obbligate. “Non ti puoi suicidare per il tuo egoismo ma lo devi fare per esigenze sociali”. Questa diventerà la motivazione estrema del suicidio indotto. Come cristiano l’omicidio, come il suicidio non sono ammessi, solo Dio è l’unico padrone della vita scelte diverse portano al delitto sia esso omicidio che suicidio.
    CONCLUSIONE
    Esiste la legge di Dio che impone la difesa della vita e in questo caso la legge del mondo che è contraria alla legge di Dio che vuole introdurre l’omicidio, è la solita distinzione già indicata nel Vangelo fra la legge di Dio e il mondo il cui principe è il Demonio. A questo punto dovrebbe sortire una pesante condanna da parte della Chiesa sia dei politici che di queste pratiche omicidiarie. Per adesso abbiamo sentito ben poco. Se non si condanna l’errore è sicura la sconfitta. Le leggi passeranno tutte. Sperare che nel fare nulla prima o poi il Demonio si stufi e la smetta è una grave illusione.

    Rino Tartaglino

    _______________________________

    ILLUSTRAZIONE: La morte di Vincent Lambert è stata una esecuzione anche se non ha assunto l'aspetto spettacolare di una fucilazione o di una impiccagione.
    _______________________________

    COME LIQUIDARE LA LEGA

    Cominciamo il discorso dall’inizio per poi arrivare a capire come potrebbe finire questa storia. Il vero potere nei Paesi occidentali è nelle mani del grande capitale che detta le leggi che tutti devono applicare. L’iperliberismo, la globalizzazione, le crisi economiche, le sanzioni, le politiche di organi internazionali che sono imposte dagli Usa coincidono quasi sempre con gli interessi del grande capitale (multinazionali ed alta finanza). L’Ue è niente altro che uno spazio geografico che viene conteso tra grandi potenze con finalità diverse. Gli Usa vogliono colonizzare economicamente l’Europa per poter affrontare il colosso cinese e conservare la superiorità anche nel XXI° secolo. La Russia, più modestamente vorrebbe l’Europa come alleata ed evitare il rischio di aggressioni economiche al suo potere. La Cina vuole avere un’Europa collaborativa per espandere i suo potere economico che già è operativo per conto suo. L’Europa è costituita da Stati che tra di loro sono litigiosi e spesso nel fare ognuno il proprio interesse non si preoccupano di fare il male degli altri. Tutti gli Stati sottostanno alle decisioni che vengono dall’America che non ha la minima intenzione che questa Ue diventi uno Stato sovrano. I vari partiti europeisti devono stare in riga altrimenti vengono fatti fuori. La Lega è l’unico partito al governo in Italia che è di stampo sovranista e con una certa influenza a livello europeo. Questo dà fastidio alle opposizioni italiane perché cresce nei consensi e loro sono tagliate fuori. Se la Lega aumenta la sua importanza potrebbe condizionare l’Ue e questo darebbe fastidio all’alta finanza apolide. Il rischio che se si affermassero i sovranisti potremmo avere una Europa diversa non più succube degli Americani, ma indipendente. Quindi, tutti hanno interesse che la Lega sia ridimensionata e sulla scena europea non conti molto. Forse, la Russia è l’unica grande potenza che potrebbe vedere la Lega come alleato. Quindi, poiché la Lega non può essere battuta con il voto, bisogna eliminarla o ridimensionarla attraverso la via giudiziaria. Così la storia è cominciata con i 49 milioni da restituire da parte della Lega per irregolarità amministrative. Poi col caso Diciotti dove Salvini nelle sue funzioni di ministro era accusato di sequestro di persona, superato i due casi adesso arriva la storia dei rubli che Mosca doveva dare alla Lega in caso di conclusione di un contratto di fornitura petrolifera. Il problema non è importante che sia vero o falso, questa operazione fa parte di una procedura per via giudiziaria per eliminare o ridimensionare la Lega. Ovviamente, se questo caso non va a buon fine ci saranno altri interventi di questo tipo. Questa sarebbe la fotocopia di quanto riservato a Berlusconi.
    ____________________________

    8/7 - PENSIERO MODERNISTA: Il prof. Alberto Melloni noto studioso delle cose cattoliche, ci dà un saggio del suo pensiero in un articolo che trova ospitalità su "La Repubblica". Leggiamo: "Il format propagandistico salviniano continua ad esercitare un effetto ipnotico sugli elettori, e dunque sull'elettorato cattolico: con strumenti, dimensioni ed obiettivi specifici. (..) La propaganda degli spin doctor leghisti ha infatti irretito quella parte di cattolicesimo rivendicando una lista di valori non negoziabili da "destra cristiana" (No ad aborto, diritti lgbt, migrazioni. E vi ha una opposto una lista di valori "cristiani papisti" adatti ai "comunisti" (soccorso ai naufraghi, cura del povero, fratellanza umana, dialogo interreligioso). Ora il dilemma che oggi si pone alla coscienza dei fedeli e dei pastori cattolici non riguarda liste di valori, ma il rifiuto di antagonismi che dividono la Chiesa. E' su questo che la coscienza cristiana non può tacere; ridurre la Chiesa a res inanimata impedisce di dire la parola del Vangelo".
    Senza considerare fermi alcuni punti non negoziabili anche i partiti anticristiani e laicisti vanno bene. Col risultato della totale scristianizzazione della società. I valori non negoziabili non devono e non possono dividere la Chiesa. Anzi, definire dei punti fermi serve a stabilire chi vuole conservare il modello cristiano di società oppure portare alla secolarizzazione. Il prof. Melloni che non vuol sentir parlare di valori non negoziabili diventa favorevole al voto per le sinistre che vogliono la scristianizzazione della società. Questo è il pensiero modernista.
    ________________________________
    8/7 - LA MINISTRA: Eliabetta Trenta, ministro della Difesa, in quota Cinque Stelle venendo meno al suo incarico ha idee pacifiste tanto che di recente alti ufficiali hanno dimostrato le loro preoccupazioni per l'indebolimento delle forze armate. Unico atteggiamento reattivo è di fronte alle iniziative di Salvini che tende sempre a contrastarle. Anche la Festa del 2 giugno, che per tradizione è la festa delle forze armate, ha voluto chiamarla festa dell'inclusione.
    Quando le cose vanno male, al vertice mettono una donna, così sanno a chi dare la colpa.

    8/7 - CONFRONTO: Il giornale "la Repubblica", il quotidiano più anticattolico della stampa italiana, con lo scopo di togliere consensi a Salvini, titola "Cattolici a un bivio: il Papa o Salvini". come dire "cattolici se volete rimanere tali dovete stare col Papa".
    A "La Repubblica" detestano tanto Salvini che fa perdere la sinistra; per questo, sono disposti anche a far pubblicità al Papa pur di tornare al potere.
    ________________________________
    9/7 - SEQUESTRO: L'imbarcazione Alex sequestrata in virtù del decreto Sicurezza per aver infranto due volte i divieti governativi. La nave della Ong tedesca, Alan Kurdi per evitare di essere sequestrata è andata a Malta a sbarcare i migranti che saranno redistribuiti.
    Il decreto Sicurezza rappresenta una, maggiore limitazione alle attività delle navi delle Ong.

    9/7 MESSA PER CAROLA: Un sacerdote di Pieve Porto Marone ha messo in calendario una Messa con la motivazione per sostenere : "Carola Rackete e tutte le donne di coraggio che mettono la Legge di Dio prima della Legge degli uomini". Il vescovo ha posto divieto alla celebrazione della Messa.
    Pregare per la conversione di Carola va bene ma non si può santificare
    ____________________________

    9/7 - LEGGE LIBERTICIDA: Mentre esplode – o dovrebbe esplodere, nella strana semi-indifferenza dei grandi mezzi di comunicazione asserviti alla sinistra e al PD in particolare tutto l’orrore dell’inchiesta Angeli e Demoni, martedì il Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna discuterà una proposta di legge liberticida sotto l’usuale mantello del contrasto alle discriminazioni. E' necessario che tutte le forze politiche rigettino la liberticida legge sulla omotrans-negatività che martedì sarà discussa al consiglio regionale dell’Emilia Romagna. Si tratta di un provvedimento bavaglio che ufficialmente si propone di fermare la discriminazioni ma che avrà come unico risultato quello di limitare la libertà di parola di chi sostiene certi principi in maniera argomentata. Anche alla luce dello scandalo degli affidi a Bibbiano, è evidente quali rischi comporterebbe introdurre una legge che giudica le opinioni, che può affibbiare il marchio di omofobo a chiunque compresi coppie di genitori e che, fra le altre cose, prevede controversi programmi di educazione nelle scuole. Ad appoggiare questa iniziativa sono le stesse persone che sono coinvolte nell’inchiesta Angeli e Demoni.
    Per normalizzare le perversioni occorre inibire il pensiero libero quindi manipolare la scienza ed il linguaggio.
    ____________________________

    10/7 - SE IL PARROCO NON CREDE: In una parrocchia del Nord, una assidua fedele frequenta la S. Messa, ma da un po’ di tempo si rende conto che nella liturgia e nella predicazione avvengono alcune stranezze: parole del Vangelo cambiate arbitrariamente, invenzioni nelle preghiere. Una domenica, nella Messa per il gruppo scout, il cappellano dice: “E ricordate: il pane e il vino che vedete là sull’altare sono per noi un simbolo, una presenza spirituale.” La signora non crede alle proprie orecchie. Chiede agli altri fedeli e riceve conferma: il celebrante ha detto proprio così. Inevitabile, questa volta, è riferire al parroco, il quale però reagisce a muso duro: “Se io faccio l’analisi chimica della particola, quali molecole, quali composti chimici trovo?”. “Ma, i miracoli eucaristici…” prova a obiettare la signora. “Oh! Quelli – riprende il parroco – si contano sulle dita di una mano! Tu rispondimi a questo: che molecole trovo?” “Immagino molecole del pane…”. Insomma, in sintesi: niente presenza reale; il pane non diventa Corpo di Cristo, né il vino Sangue del Signore. Superato lo smarrimento, la signora prova a replicare parlando della transustanziazione e chiedendo se sia ancora un dogma o se qualcosa, per caso, sia cambiato ultimamente, ma il parroco taglia corto: “Transustanziazione è una parola inventata nel Medioevo e che prima non esisteva”. La signora decide allora, sia pure a malincuore, di scrivere al vescovo, chiedendogli di dire una parola chiara, specie sull’Eucaristia. Ma non riceve risposta. (dal Sito Duc in Altum)
    In una visione futura di Anna Caterina Emmerick sull’altare vedeva solo pane. Non era avvenuta la consacrazione. Se il sacerdote non crede avviene la transustanziazione? Resta la domanda di fondo: quanto c’è di veramente cattolico in tante comunità che ormai, forse, sono cattoliche solo di nome? E qual è il futuro della Chiesa dal momento che l’Eucaristia (“fonte e culmine di tutta la vita cristiana”, come ricorda il Catechismo) è trattata in questo modo?
    ____________________________
    10/7 - COLPA DI SALVINI: Per il sottosegretario Spadafora, Salvini col suo linguaggio ha creato una pericolosa deriva sessista che alimenta un clima di odio che favorisce le molestie sulle donne. Salvini consiglia a Spadafora di dimettersi.
    Effettivamente, cosa ci fa in un governo il grillino che detesta le famiglie, si occupa solo dei gay e non trova il tempo per dire una parola per lo scempio di Bibbiano.

    10/7 NOBEL PER CAROLA?: Dopo il prete che la vuole quasi santificare ed il famoso gesuita padre Sorge che la definisce eroina, abbiamo la proposta dello scrittore Vargas Llosa per il premio Nobel.
    Il senso del ridicolo, specialmente a sinistra, non fa più paura.
    ______________________________

    11/7 - CARICO FISCALE: La Lega promette che ridurrà le imposte applicando la Flat Tax forse in maniera graduale. La Confedilizia avanza le sue richieste di riduzione del carico fiscale sugli immobili. Dal 2011 ad oggi le imposte sulla casa sono aumentate del 150%. Il governo Monti con l'imu ha introdotto una pesante patrimoniale e nell'arco di 7 anni sono stati sottratti alle famiglie 150 miliardi. La Confedilizia spera che ci sia l'ipotesi di una nuova Imu più leggera.
    Se riducono la tassazione sugli immobili ci potrebbe essere una ripresa nel settore ed uno slancio in generale dell'economia.

    11/7 - CRISI DELLA SCUOLA: Da una statistica riulta che uno studente su tre non sa l'italiano. Ancora peggio con la matematica.
    Gli insegnanti devono insegnare meglio e pretendere di più dagli studenti. Gli studenti, devono rassegnarsi, per sapere bisogna studiare ed abbandonare l'idea che non è necessario fare fatica.
    ________________________________

    11/7 - OSSERVATORE ROMANO: Con l'edizione in data 7 luglio 2019 anche L'Osservatore Romano è entrato ufficialmente tra i giornali che approvano l’immigrazione attraverso il Mediterraneo, e invita alla disobbedienza verso le leggi dello Stato italiano. Citando Papa Francesco che ha scritto: ”c'è un'economia dell'esclusione e dell'iniquità che, letteralmente, uccide (...) Proiettare su scala globale l'affermazione che questa economia uccide significa, senza equivoci, affermare che quando si tratta della povertà e della disuguaglianza non vale il limite delle acque territoriali o della zona Sua di competenza (...) C'è un'ingiustizia che grida verso il cielo, mentre per gli ultimi la speranza di una via d'uscita è un posto su un barcone".
    Questo giornale del Vaticano oltre all’elogio all’immigrazione senza nessun freno, approva ed invita a trasgredire le Leggi dello Stato italiano. Questa immigrazione di massa da un continente all’altro non è certo spontaneo ma indotto da chi ha interessi che non sono certo quelli della Chiesa cattolica. La cosa più grave che non si è mai verificata storicamente è l’invito a disubbidire alle leggi addirittura facendo l’elogio di chi viola dispositivi di sicurezza. La cosa più importante è mantenere l’ordine. Chi viola le leggi crea disordine e nel disordine si ha solo danno e non si aiuta nessuno. Esattamente come avviene con l’immigrazione attuale.
    _____________________________________

    12/7 - RUSSIAGATE DELLA LEGA: Per capire come stanno le cose bisogna tornare all'8 agosto di un anno fa quando Renzi annunciò in maniera perentoria: "A settembre o ottobre vedrete che ci sarà da divertirsi", aggiunse , facendosi sfuggire che il motivo di tanta certezza di poter ritornare presto a Palazzo Chigi erano due inchieste giudiziarie. La prima sui fondi pubblici incassati dal Carroccio e la seconda per l'attacco di haker russi per influire sul referendum costituzionale del 2016 e sulla campagna web contro Sergio Mattarella. Mentre sui 48 milioni incassati dalla Lega la vertenza è stata conclusa senza danni per il partito, della seconda vertenza non si è saputo più nulla forse per l'indimostrabilità di certi interventi sul web. A febbraio il Messaggero ha pubblicato la notizia di un incontro al Metropol di Mosca tra tre leghisti dei quali faceva parte Gianluca Savoini e tre russi non identificati. Di questo incontro è stato in questi giorni fatto girare un audio nel quale Savoini parla degli interessi comuni tra la Lega e la Russia; poi l'argomento si sposta su una operazione di acquisto da parte dell'Eni di petrolio dal quale uscirebbe una commissione o tangente per la Lega di 65 milioni. Almeno, questo dicono di aver capito dall'audio gli oppositori. Questa uscita sarebbe avvenuta oltre due anni fa, quando la Lega era all'opposizione. Non risulta che l'operazione si sia concretizzata. Quindi, non ci sarebbe alcun passaggio di denaro a favore della Lega. L'opposizione si è subito buttata su questo affare sperando di poter screditare la Lega e farle perdere consensi. Quello che non riescono a fare politicamente, sperano di riuscire per via giudiziaria.
    Ammettendo che sia tutto vero come lo indicano le opposizioni, non approviamo l'iniziativa impersonata da Savoini Anche se non costituisce dal punto di vista politico un danno per l'Italia. L'altro aspetto riguarda l'opposizione interna od esterna che spera di arrivare al potere per via giudiziaria perché non è in grado di proporre argomenti politici che vadano a favore degli italiani ma si limita ad obbedire alle ricette dell'Ue che hanno carattere depressivo per la nostra economia.
    _____________________________________
    12/7 - VINCENT LAMBERT E' MORTO: Ce l'hanno fatta, Vincent Lambert è morto, è stato fatto morire. Tribunali che amministrano norme nemiche degli uomini e medici che hanno cancellato dalla loro coscienza il giuramento di Ippocrate hanno condannato un uomo ad una fine crudele. A nulla sono valsi, quindi gli sforzi di Jean e Viviane, i suoi genitori, che hanno condotto una strenua battaglia per la vita del loro figlio.
    Pericoloso precedente che renderà possibile l'eliminazione di qualunque individuo con disabilità. Se la coscienza dei cittadini non si ribellerà a questa deriva, l'omicidio di disabili diventerà una norma anziché come adesso la conseguenza di una interpretazione giurisprudenziale.

    12/7 - CAROLA QUERELA: La capitana della Sea Watch, ringalluzzita per la decisione del gip di scagionarla dalle accuse di aver commesso reati e riverita da tante parti, ha deciso di querelare il ministro Salvini chiedendo al pm di censurarlo bloccando i suoi interventi sui social.
    Se siamo così furbi da premiare chi commette reati è chiaro che aumentano le pretese dei delinquenti.
    _____________________________________

    13/7 - EURO SI' EURO NO: Solo alcuni, ma significativi dati, per formarsi un giudizio sull’introduzione dell’euro. Dall’introduzione della moneta unica al 2018 l’Italia ha perso il 20% della produzione industriale. Dal 2010 al 2018 hanno chiuso ben 158mila esercizi commerciali. Sono raddoppiati i poveri assoluti. La disoccupazione giovanile è arrivata al 35%. Il debito pubblico italiano era già esploso nel 1981 per la sottomissione ai mercati dovuti allo SME. Inoltre, è stato calcolato che a vent’anni dall’entrata in vigore della moneta unica, la Germania è il Paese che ci ha guadagnato di più e l’Italia è il Paese che ci ha perso di più. In nessun altro Paese l’euro ha porta perdite così elevate di prosperità come in Italia. Precisamente l’Italia ha avuto una perdita totale di 4.325 miliardi euro di PIL ed è di 73.605 euro la perdita economica pro capite degli italiani dal 1999 al 2017. Al contrario per la Germania si calcola un guadagno di 1893 miliardi di euro, ovvero 23.116 euro per abitante.
    Non avendo il controllo della moneta, del suo valore e del debito ma dipendnedo dalle decisioni altrui il risultato dell'introduzione dell'euro è negativo.
    ______________________________________
    13/7 - LA MINACCIA IRANIANA: Dopo il ritiro degli Usa dall'Accordo sul nucleare con l'Iran sono iniziate le minacce e le provocazioni. Aggressioni a petroliere nel Golfo Persico, non sappiamo da chi, un sequestro di una petroliera da parte dei britannici, minaccia di bombardare almeno tre installazioni militari iraniane, poi rientrata. Da una parte Trump vorrebbe strozzare economicamente l'Iran con le sanzioni e l'Iran riprende a mettere in funzione le centrifughe per ottenere l'uranio necessario per ottenere la bomba atomica. L'Ue potrebbe avere una posizione di mediazione se fosse in grado di assumere una posizione indipendente dagli Usa; invece, se si accoda agli Usa non può diventare strumento di pacificazione.
    La politica abagliata degli Usa nel Medio Oriente ha portato al rafforzamento dell'Iran che non vuole essere politicamente cancellato. Se non cambia la politica degli Usa suggerita da Israele si rischia una guerra che se limitata avrà la conseguenza di portare l'Iran a dotarsi della bomba atomica; se invece vogliono fare all'Iran quello che hanno fatto a Saddam Hussein l'esito sarebbe imprevedibile.

    13/7 - GIUSTIFICAZIONI: Un ex giudice che lasciò il Tribunale per i minorenni, Francesco Morcavallo, in una intervista ha detto che molti suoi colleghi prendevano decisioni di allontanamento dei minori dalle famiglie solo basandosi sulle "relazioni dei servizi sociali e senza ulteriori controlli". Molti bimbi finiscono in istituti e comunità che sono controllate da cooperative e Onlus religiose.
    E' un affare enorme, vi sono circa 40.000 ragazzi portati via alle famiglie. A queste istituzioni vengono pagate rette elevate; da qui tutto l'interesse per aumentare il numero di assistiti.
    _______________________________
    SE MANCA LA TANGENTE
    VIENE MENO IL MOVENTE

    I politicanti italiani
    schierati su due piani
    chi è un europeista
    e chi fa il sovranista.
    Nella lotta di potere
    ognuno si dà da fare,
    la racconta per vedere
    se può poi governare.
    La politica costa assai
    e i partiti sono nei guai.
    Così dollari a brevi mano,
    al partito democristiano.
    Poi i rubli con candore
    dalla Russia con amore,
    ai compagni del Piccì
    loro l’incassano così.
    Poi la storia è cambiata,
    rivoltata è la frittata.
    All’Europa dei triangolini
    europeisti fanno inchini,
    per il debito da spianare
    c’è l’Italia da tartassare.
    Così il nostro buon Salvini
    ama poco questi vicini,
    annusata è la fregatura
    sceglie la demokratura.
    E poi non vede l’ora
    che l’Ue vada in malora.
    Per un’Europa popolare
    sia per tutti il bene stare.
    Un’Europa sia padrona
    e cristiana non massona.
    Il Piddi sempre arrabbiato
    vuole Salvini processato.
    Ma la cosa finisce in niente
    perché manca la tangente.
    La congiura è solo rinviata,
    per la prossima puntata.
    Sia Salvini più avveduto
    all’imbroglio trinariciuto

    _______________________________
    14/7 - LA NUOVA CHIESA: Abbiamo rilevato che come già hanno fatto altri prima di noi, che spesse volte di fronte s certe situazioni ci aspetteremmo un intervento deciso della gerarchia ma non si verifica; mentre, in altri casi, meno di competenza della Chiesa, ci aspetteremmo un intervento più sottotono specialmente se riguardano aspetti puramente politici. Sul fine vita, sulla morte di Lambert, sulle persecuzione dei cristiani interventi limitati. Conversione dei migranti: silenzio. Invece, su immigrazione un interessamento troppo partecipato e senza valutazione critica.
    Questi approcci alla realtà materiale e dottrinale di parte della gerarchia sono di stampo progressista se non modernista.
    _______________________________

    14/7 - CHIESA POVERA: Apprendiamo dai giornali che i proventi dell’otto per mille sono diminuiti. Nell’arco di sette anni il numero degli italiani che hanno deciso di non destinare più il loro otto per mille alla Chiesa cattolica è sceso di circa due milioni. E si ritiene che, questa tendenza non si modificherà nell’immediato futuro.
    Quale significato dare alla scelta degli italiani? Dalle idee che circolano ne abbiamo individuate due:
    1) I contribuenti non condividendo le scelte politiche della Chiesa in materia di immigrazione, di scelte politiche ed anche di decisioni in campo religioso e dottrinale, scelgono di esprimere il loro dissenso negando il contributo dell’otto per mille alla Chiesa;
    2) il crollo dell’otto per mille è stato voluto, previsto, pianificato direttamente dal Papa, per rendere la Chiesa povera. Resa povera la chiesa (di introiti), il “povero” Papa sarà costretto a vendere i beni della chiesa, per aiutare le opere misericordiose di assistenza.

    Personalmente ritengo che il primo punto sia più corrispondente alla realtà. La seconda ipotesi è troppo cervellotica e non si hanno prove al riguardo.
    _______________________________
    14/7 - STRAGE IN SOMALIA: Nella città di Kisimayo nel sud della Somalia un gruppo di jihadisti hanno compiuto un attentato con 26 morti e 50 feriti. In Somalia nella zona a sud del Paese operano Shaabab una organizzazione terroristica collegata con Al Qaida che il governo centrale non è riuscito a neutralizzare. Nell'attentato è morta una giornalista canadese di origine somala tornata in Somalia per la fondazione di una rete televisiva.
    Focolai di terrorismo islamico, dopo la sconfitta dell'Isis in Siria ed in Iraq si sono rafforzati in vari Paesi dell'Africa.
    _______________________________________

    ANNOTAZIONE
    SOTTO FALSA BANDIERA

    L’analista politico americano Webster Griffin Tarpley in un suo libro ricco di informazioni sulla politica del suo Paese ci fa conoscere come sono organizzati attentati, attacchi terroristici in modo che la responsabilità di queste operazioni ricada su persone diverse da quelli che sono i veri autori. Come si vede dallo schema qui riprodotto, di solito queste operazioni sono organizzate dai servizi segreti o da reti interne alla Amministrazione che non sempre sono in accordo col governo centrale. La prima cosa da fare è trovare la persona o le persone sulle quali far cadere la responsabilità. Queste persone che vengono chiamati zimbelli sono persone che devono avere una certa visibilità perché hanno compiuto qualche gesto o lanciato qualche minaccia e magari hanno compiuto viaggi o opere di addestramento che poi potrebbero essere collegate all’attentato. Per esempio Atta ed i suoi collaboratori hanno frequentato scuole di addestramento al volo tanto da collegare questa preparazione all’attentato dell’11/9. Questi soggetti sono persone che non hanno alcuna capacità operativa. A proteggere gli zimbelli ci sono le talpe che danno loro ogni supporto e protezione. Gli zimbelli non devono assolutamente cadere in mano alla polizia. L’esecuzione dell’attentato è lasciato a professionisti che in molti casi sono ditte militari private. Dopo l’attentato, le indagini vengono orientate sui soggetti già destinati che all’occorrenza con l’aiuto dei mezzi di comunicazione cercano di rendere credibile la responsabilità di quelli che si devono credere colpevoli. Un vero lavaggio del cervello per l’opinione pubblica. Tarpley racconta decine di episodi che riguardano l’Amministrazione americana dove minacce, attentati sotto falsa bandiera servono a far passare gli Usa come vittime e di conseguenza in grado di reagire. Ricordiamo qui due episodi che per le loro caratteristiche rispecchiano bene lo schema su indicato.
    1) L’assassinio di John Kennedy: Lee Oswald era un persona irrequieta ma assolutamente inaffidabile. Non certo in grado di sparare questi colpi tutti andati a segno con un vecchio fucile Carcano della prima Guerra Mondiale. Del resto la sua quasi immediata uccisione è servita a mettere a tacere chi doveva passare per colpevole.
    2) L’attentato dell’ 11/9: Bin Laden come terrorista non era granché; quando combatteva i russi in Afaghanistan non sapeva neppure chi fossero i suoi finanziatori. Alcuni mesi prima dell’attentato, Bin Laden si era fatto curare in una struttura americana. Gli attentatori non erano certo in grado di colpire con aerei le Torri Gemelle. Altri hanno preparato ed eseguito l’attentato. L’attentato è servito per giustificare la guerra in Afghanistan. Per poter ritirare una parte delle truppe si è deciso che la guerra in Afghanistan era finita se la morte di Bin Laden era sicura. Così fu fatta una operazione dalla quale Bin Laden doveva risultare morto. Nessuno ha visto il cadavere. Quindi, non sappiamo neppure che sia vero il fatto. Dopo alcuni mesi, stranamente 22 Navy Seal sono morti. Anche qui, non abbiamo testimoni dell’uccisione di Bin Laden. Fatto casuale? Non sappiamo.
    _____________________________________

    ULTIMA ORA - PARATA DEL 14 LUGLIO: dopo la solita sfilata militare sempre spettacolare, si sono verificate le solite proteste dei gilet gialli che hanno provocato come al solito dei danni. La polizia ha fermato un centinaio di manifestanti.
    _____________________________________

    IL LIBRO DELLA SETTIMANA

    UNO SGUARDO LUMINOSO
    Beata Chiara Badano

    di Mariagrazia Magrini
    Ed. San Paolo - € 15

    È il messaggio che Chiara Badano (1971-1990) ha lasciato alla gioventù di oggi. Pochi i suoi anni di vita, ma tutti in ascesa. Ricca di doti, intelligente, bella e sportiva, é colpita da un tumore ma non si arrende. Si affida alla volontà di Dio e va incontro a Gesù con amore di sposa. Ragazza normale, è straordinaria nel suo vissuto quotidiano. Appartenente al Movimento dei Focolari, scopre in Dio Amore l'ideale di vita: colma di gioia la diffonde intorno a sé. Predilige i piccoli, gli umili e i poveri; soprattutto i bimbi dell'Africa che vorrebbe raggiungere come medico. Giunge a percepire la malattia come un dono: "Se lo vuoi tu, Gesù, lo voglio anch'io"; irradia serenità e pace, aiutando e confortando chi l'avvicina. Nel 1989 fu ricoverata in ospedale, dove le fu diagnosticato un osteosarcoma con metastasi. Subì un primo intervento chirurgico all'ospedale Molinette di Torino e cicli di chemioterapia e radioterapia. Perse l'uso delle gambe per la malattia e nel giugno del 1989 subì un secondo intervento di laminectomia dorsale. Nonostante la malattia continuò a seguire le attività dei focolarini: donò tutti i suoi risparmi ad un amico in partenza per una missione nel Benin e faceva lavoretti da mettere in vendita per beneficenza. Trascorse gli ultimi mesi a letto nella sua casa di Sassello insieme ai genitori, rimanendo in contatto con il movimento focolarino tramite il telefono e continuando a studiare con lezioni private. Nell'agosto del 1990 Chiara Badano preparò nei minimi dettagli il suo funerale considerandolo una sorta di festa di nozze. Il 10 settembre mandò un saluto a tutti i membri della comunità focolarina, registrando un'audiocassetta, e negli ultimi giorni di vita mandò un biglietto agli amici di Sassello. Soprannominata "Chiara Luce", dalla Chiesa è stata dichiarata beata il 25 settembre 2010. Come scrive l'autrice: "La sua esemplarità è una lampada che non deve rimanere nascosta sotto il moggio. Se per umiltà era ben lungi dal mettersi in mostra, non può non lasciarsi vedere. Attraverso il suo esempio, la grazia apre il cuore alla speranza e stimola all'imitazione". Offre la testimonianza di un sì incondizionato all'amore di Dio: un sì che percorre l'intera sua vita e ha la forza di trasformare la malattia in un cammino luminoso con Gesù verso la vera Vita.
    _______________________________


    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
    ALLA RICERCA DEI RUBLI (DELLA LEGA)?

















    Vignetta di Krancic - Il Giornale 12/7/19

    _______________________________