Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 26/2/21
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 26/2/21
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 27/2/21
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/7/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 17/3/2018
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________

    - 25/4/2020
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 25/1/2020
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 25/1/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________
    - 14/11/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________

    -14/11/20
    (Politica - Economia - Costume)

    _________________________________________
    - 10/1/21
    (una voce)
    ___________________________________


    _________________________________________

    4 Aprile 2021            Informazioni            N° 14
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Errare è umano; dare la colpa agli altri è ancora più umano.

    Anonimo

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    San FRANCESCO da Paola Eremita - Festa 2 aprile
    Nacque a Paola (Cosenza) nel 1416 da genitori in età avanzata devoti di san Francesco, che proprio all'intercessione del santo di Assisi attribuirono la nascita del loro bambino. Di qui il nome e la decisione di indirizzarlo alla vita religiosa nell'ordine francescano. Dopo un anno di prova, il giovane lasciò il convento, scelse infine la vita eremitica e si ritirò a Paola in un territorio di proprietà della famiglia. Qui si dedicò alla contemplazione e alle mortificazioni corporali. Ben presto iniziarono ad affluire al suo eremo molte persone desiderose di porsi sotto la sua guida spirituale. Seguirono la fondazione di numerosi eremi e la nascita della congregazione eremitica paolana detta anche Ordine dei Minimi. La sua approvazione fu agevolata dalla grande fama di taumaturgo. Lo stupore per i miracoli giunse fino in Francia, alla corte di Luigi XI, allora infermo. Il re chiese al papa Sisto IV di far arrivare l'eremita paolano al suo capezzale. Luigi XI non ottenne la guarigione, Francesco fu tuttavia ben voluto ed avviò un periodo di rapporti favorevoli tra il papato e la corte francese. Morì nei pressi di Tours il 2 aprile 1507.
    ______________________________________________________________
    EDITORIALE
    LE DUE VIE DI DRAGHI
    Austerità o crescita
    La caratteristica degli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso rispetto a quelli attuali e del tutto opposta. Allora eravamo più poveri ma avevamo una aspettativa di migliorare le nostre condizioni, guardavamo il domani con tranquilla fiducia; adesso , invece, abbiamo il timore che il domani sia se non uguale, con buona probabilità peggiore. La conferma di questo stato d’animo lo rileviamo dal fatto che nascono meno bambini. Adesso stiamo vivendo una crisi economico-sociale dalla quale non vediamo la possibilità di venirne fuori. All’inizio del 2020 il nostro debito pubblico i aggirava intorno al 130% del Pil, con la crisi dovuta al Coronavirus la situazione economica è peggiorata per via delle chiusura delle attività sostenute in minima parte da ristori e sostegni il cui effetto ha fatto schizzare verso l’alto il debito pubblico, che ormai si avvicina al 160% del Pil. I soldi del Recovery plan sono pochi, distribuiti su vari anni e dati in ritardo. Se ci saranno erogati, saranno sui 20 miliardi all’anno, condizionati mentre potremmo riceverne di più dal mercato senza doverli elemosinare ed agli stessi tassi. Quando sarà finita la pandemia ci è stato fatto capire che si ritorna alle regole di bilancio cioè aumenterà il carico fiscale e se non basta vendite di beni ed aziende pubbliche. Quindi una politica suicida dove ci sarà povertà, disoccupazione e ulteriore deindustrializzazione.
    PERSONAGGI E CAUSE
    In Italia come in Europa i partiti si dividono in due raggruppamenti da una parte i sovranisti (Lega, FdI) e dall’altra gli europeisti (Pd, M5S,Leu). I sovranisti sono convinti che l’Unione europea non stia facendo gli interessi dell’Italia e per questo chiedono di recuperare un po’ di sovranità e di libertà in campo economico. Gli europeisti invece, ritengono che tutte le verità stiano nell’Ue e per questo con qualche piccolo aggiustamento tutto quello che ci impone l’Ue è cosa buona e giusta. Il potere a livello internazionale è gestito dall’alta finanza e dal grande capitale economico che ha imposto le regole del commercio ed il libero mercato. L’alta finanza controlla il mercato finanziario e con la speculazione, è sempre pronta a ricattarci con il rating e lo spread. Da quando gli Stati non sono più padroni della propria moneta possono anche fallire. I Paesi dell’Ue sono succubi del potere economico finanziario internazionale che vuole realizzare un blocco euroatlantico che dal punto di vista economico conserverebbe la supremazia anche in questo secolo, per questo non è interessato al nostro sviluppo economico. Per comperare l’Europa è necessaria la crisi. L’Ue non fa niente per contrastare il modello che ci viene imposto dal potere economico-finanziario quindi adotta una politica, (adesso sospesa per la pandemia) di restrizioni basata su tagli e tasse che mettono in ginocchio la nostra economia e impoveriscono il Paese. Quindi, non esiste per l’Ue la possibilità di riequilibrare la situazione attraverso un processo di crescita. Bisogna, aggiustare il rapporto deficit Pil più rapidamente possibile attraverso quelle riforme economiche disastrose con aumenti delle tasse e tagli alla spesa con le conseguenze che abbiamo già detto. L’offerta di finanziamenti come il Mes o il Recovery fund implicano comunque che vengano presi quei provvedimenti che abbiamo detto senza risolvere niente. Questi mezzi finanziari sono solo delle esche per obbligare gli Stati in difficoltà ad accettare le riforme che non vengono mai definite nelle loro condizioni ultimative. Ci sono condizioni ma possono essere sempre rese più gravosa L’unica soluzione è data dal libero finanziamento degli Stati da parte della Bce a condizioni di favore con piani di rimborso accettabili. Questo permetterebbe di svincolare il debito pubblico dal ricatto degli strozzini stranieri e nello stesso tempo non renderebbe necessario quell’opera di macelleria sociale che colpirebbe in ordine il ceto medio dal punto di vista fiscale e i proletari rendendo i servizi sempre più onerosi. Infine, occorrerebbero alcune correzioni in senso liberale per la tutela della produzione e vendita dei prodotti italiani. Questa soluzione meno dolorosa non viene contemplata dalle forze progressiste sempre inginocchiate di fronte al verbo dell’Ue che a sua volta ubbidisce in toto ai desideri del potere economico finanziario internazionale. Mario Draghi, se vorrà salvare la situazione dovrà puntare sulla crescita e non seguire la linea dell’austerità fatta di taglie e tasse che non risolvono il problema anzi aggravano la crisi.

    Rino Tartaglino

    _______________________________

    ILLUSTRAZIONE: La Merkel offre al primo ministro Conte il Recovery fund.
    _______________________________

    LA CHIESA: SE DIVENTA ECOLOGICA

    Martedì è stato presentato in Vaticano il documento dal titolo gli “Orientamenti pastorali sugli sfollati climatici”, 26 pagine di notizie pseudo scientifiche ed economiche, accompagnate da una spruzzatina di buoni sentimenti cristiani. Il documento è stato introdotto da un messaggio di papa Francesco, a dare la misura dell’importanza che la Santa Sede dà al tema della conversione ecologica che – sugli sfollati climatici – si unisce al cavallo di battaglia dei migranti.
    Si resta sgomenti nel constatare come i vertici della Chiesa siano ormai totalmente asserviti a un’ideologia che è nella sua completa espressione è anti-umana. Si resta sgomenti veder annunciare catastrofi prossime venture per chi non si converte all’ecologismo. E’ un documento, che si vorrebbe autorevole, è invece infarcito di luoghi comuni e teorie bizzarre che sembrano appena ascoltate al bar. Confutare punto per punto quanto affermato in questi orientamenti pastorali richiederebbe ben più di un articolo. Il primo punto alla base di tutto il discorso ecologista è quello di fermare il clima. Evitare che vi sia un aumento della temperatura che potrebbe rendere impossibile la vita sulla Terra. Ma davvero qualcuno crede di fermare il clima sostituendo gli idrocarburi come fonti energetiche con l’energia prodotta dalle pale eoliche e i pannelli solari? Le variazioni del clima sulla Terra dipendono da eventi naturali come gli spostamenti delle masse magmatiche che si espandono o si contraggono nel sotto suolo oppure dalla variazione dell’irradiazione solare oppure da eventi catastrofici come collisioni con grossi meteoriti. L’attività umana se incide riesce poco significativa. Dare importanza a certe teorie pseudo scientifiche deriva dal fatto che la secolarizzazione ha indebolito anche la gerarchia che ha finito prendere come scientifico quanto viene dal mondo. Così abbiamo visto come le autorità civili sono arrivate a stabilire quando possiamo andare in chiesa a sentire la Messa, come dobbiamo ascoltare la Messa ed anche come ricevere la comunione. La massima autorità ha accettato queste imposizioni senza fiatare probabilmente giustificate dalla scienza; invece, di rifiutare queste imposizioni perché erano baggianate. Infatti, il virus è andato avanti anche con le chiese chiuse. Poi si arriva alla crescita ecosostenibile, in questo caso il documento dice di difendere la natura senza che lo sviluppo provochi ferite all’ambiente e depauperi le ricchezze naturali. Se l’ecologismo del documento si limita a credere che l’uomo può fermare il clima, a voler difendere l’ambiente e favorire l’immigrazione dai paesi poveri, quello radicale, proposto dalle forze mondialiste, va ben oltre. Ecosostenibile va ben oltre la difesa dell’ambiente, implica la riduzione della popolazione, l’applicazione dei principi neomalthusiani quindi l’applicazione della contraccezione, l’eugenetica, della sterilizzazione, la fecondazione artificiale, l’aborto, l’eutanasia. il gender, il tutto sotto la voce diritti. L’ecologismo voluto dai signori del Grande Reset comprendono anche questo che non è certo in linea col cattolicesimo. Concludiamo con questa osservazione Possibile che a nessuno in Vaticano venga in mente la domanda di come mai i nuovi maestri che si sono scelti – da Jeffrey Sachs in giù – sono tanto attenti all’ambiente quanto feroci nel volere la diffusione di contraccezione e aborto? E’ una sfortunata coincidenza, o il frutto di un pensiero coerente. È l’eugenetica. E questi prelati, rischiano di portare tutta la Chiesa a diventare strumento delle Società eugenetiche.
    ____________________________
    ILLUSTRAZIONE: Per gli ecologisti, l'uomo è in funzione dell'ambiente. Per le persone normali l'ambiente deve essere conservato in funzione dell'uomo.
    ________________________________

    29/3 - IMBROGLI DELLE IMPRESE FARMACEUTICHE: Il professor Silvio Garattini, 90 anni, fondatore dell’Istituto Mario Negri, sostiene da tempo che «la metà dei farmaci è inutile, una pillola su due è inutile». Il motivo? «Di uno stesso principio attivo, esistono sul mercato decine di prodotti farmaceutici, che di diverso hanno solo l’etichetta. Tutto questo non serve per curare i malati, bensì per gonfiare i profitti delle aziende farmaceutiche». Un esempio? Una ricerca scientifica pubblicata dal British Medical Journal ha appurato che il 65% dei farmaci oncologici, solitamente tra i più costosi, non sono stati introdotti a beneficio dei malati, bensì per quello dei bilanci di Big Pharma. Ma chi controllo questo mercato? In Italia, l’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha il compito di stabilire il prezzo delle medicine che le aziende farmaceutiche vendono al Servizio sanitario nazionale. Al di sopra dell’Aifa, con un potere maggiore, c’è l’Ema, l’Agenzia europea per le medicine, trasferita da Londra ad Amsterdam dopo la Brexit: il suo compito è di autorizzare, o vietare, l’immissione sul mercato europeo di ogni singolo farmaco. Dunque, un potere decisivo enorme. Purtroppo, si tratta di un potere circondato da ombre e sospetti inquietanti. Basti sapere che il budget 2020 dell’Ema, su un totale di 358 milioni di euro, è coperto per 307 milioni (84%) da contributi delle case farmaceutiche e appena per 51 milioni da fondi dell’Unione europea. Il fatto più recente è il pasticcio sui vaccini dove l’accertamento dell’efficacia e qualità del vaccini lascia dei dubbi. Non si riesce a conoscere i costi così che ogni impresa farmaceutica mette il prezzo di vendita che fa più comodo ai suoi bilanci. Poi abbiamo assistito a casi di inadempienza nei contratti facendo mancare i vaccini. In qualche caso come ha detto Draghi i vaccini sono stati venduti più volte.
    La cosa da fare è creare un’azienda farmaceutica di proprieta dello Stato italiano se non europeo dove tutto avviene alla luce del sole per togliere di mezzo tutti gli imbrogli della situazione attuale.
    ________________________________

    29/3 - CURE A DOMICILIO: Il presidente della fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, in un suo intervento ha criticato la pratica delle terapie domiciliari per le infezioni da Covid, nello stesso tempo ha proposto altre chiusure.
    Uno dei motivi per i quali si denunciano tanti morti è dovuto al fatto che in molti casi sono mancate le cure domiciliari appropriate oppure gli interventi sono stati tardivi. Le tempestive cure domiciliari avrebbero potuto evitare ricoveri ospedalieri e quindi guarire i pazienti. Chi vuole escludere le cure domiciliari vuole favorire i vaccini come unica soluzione.

    29/3 - TURISMO: Per le vacanze di Pasqua secondo il decreto del ministro Speranza, gli italiani possono andare all'estero ma vi è il divieto di viaggi in Italia. Di conseguenza è montata la polemica dei partiti del centrodestra e la protesta dei nostri albergatori. Il ministro per riparare allo svarione ha deciso di introdurre l'obbligo della quarantena di cinque giorni al momento del ritorno in Italia.
    Spese volte il ministro Speranza prende decisioni incoerenti come in questo caso che provocano nessun risultato sulla pandemia mentre danneggiano gravemente le attività lavorative.
    ________________________________

    30/3 - CENSURA DA YOUTUBE: Claudio Messora il fondatore di ByoBlu, un canale da 525 mila iscritti, comunica che YouTube ha deciso di rimuovere dalla sua piattaforma il suo canale perché – come si legge dalla mail inviata a Messora – “sono state rilevate violazioni gravi o ripetute delle Norme della community”. ByoBlu è sul web da 14 anni, conta migliaia di video che hanno ottenuto nel tempo più di 200 milioni di visualizzazioni, ma è anche una testata giornalistica, registrata al Tribunale di Milano. Nell’ultimo anno ha dato voce a tutte le posizioni sul Covid, anche quelle contrarie ai lockdown e ai vaccini. E questo sembra essere stata la causa della rimozione da YouTube. Spiega Messora: “Da dicembre ad oggi abbiamo ricevuto prima un avviso e poi tre avvertimenti, l’ultimo ha portato alla definitiva chiusura del canale”. L’accusa è: “Disinformazione in ambito medico, semplicemente perché abbiamo raccontato manifestazioni di piazza e dato spazio anche a chi ha un pensiero diverso sulla pandemia”. “Il primo avviso era su una manifestazione di piazza contro il lockdown avvenuta a Cesena il 18 dicembre”.
    Quindi YouTube è intervenuto ancora prima della pubblicazione?
    “Esatto, in questo caso sì. Mentre a gennaio hanno rimosso un’edizione del nostro tg perché c’era un servizio nel quale raccontavamo una tesi contraria ai vaccini di un editorialista di punta del British Medical Journal”. “Certo. Abbiamo già fatto ricorso sia all’Agcom che al Tribunale di Milano. Ma è la politica che deve intervenire con regole chiare, garantendo la pluralità dell’informazione”.

    YouTube. non può decidere a priori cosa è giusto e cosa è sbagliato. Non è una valutazione che spetta ai giornalisti e i cittadini non devono essere trattati come dei bambini da educare. Le notizie vanno verificate, certo. Ma poi pubblicate…tutte, anche quelle che non fanno comodo al pensiero dominante soprattutto in questo momento..
    _______________________________

    30/3 - TUTTI IN SALUTE: Molti di quelli che sono rimasti a spasso per il cambio di governo hanno trovato posto presso il ministero della Salute con incarichi vari come consulenti o consiglieri.
    Il ministro Speranza con le sue iniziative contribuisce al pieno impiego dei politici disoccupati.

    30/3 - CORSA AL VACCINO: Il portavoce dell'Anm ha segnalato l'esigenza di vaccinare subito gli operatori della giustizia per evitare il rischio di rallentare l'attività dei tribunali. Molti magistrati si sono dissociati da questa richiesta.
    Per la Giustizia più lenta del mondo sarebbe difficile che qualcuno si accorgesse di qualche ulteriore ritardo.
    ________________________________

    31/3 - I CENTO GIORNI DI BIDEN: Non ha ancora finito di disfare i pacchi e sistemare gli armadi alla Casa Bianca che il massone Joe Biden si è subito dato da fare. Tanto per cominciare ha riconosciuto ufficialmente Guaidò presidente del Venezuela. Cosa che sappiamo essere una marionetta della Cia. Invio di nuove truppe pesantemente armate in Siria, vicino alle zone controllate dai russi, con lo scopo di creare tensioni nella zona. L’approvazione del riarmo di Kiev in funzione anti russa ed appoggio al governo per l’approvazione di una legge contro l’utilizzo della lingua russa in Ucraina. Tutti i provvedimenti che servono ad acuire la crisi nella zona. Nuovi attentati in Iraq dopo un periodo di relativa calma sotto l’amministrazione dei musulmani sciiti. Pesanti dichiarazioni contro l’Iran per raffreddare ogni possibile distensione. Ultima iniziativa cosa mai successa neanche contro l’URSS, è l’invio di bombardieri strategici B1b in Norvegia per difendere gli interessi degli alleati nella regione artica.
    I centri di potere liberal-massonici che governano gli Usa considerano la Russia un nemico da abbattere e fanno di tutto per riuscirci. Il presidente Biden non fa altro che applicare una strategia voluta da altri. Il problema è che se l’opera di logoramento economico e di annullamento delle capacità difensive della Russia non riesce vi è il rischio di una guerra che non è certo nel nostro interesse. Quindi, se gli europei avessero dei governi meno servili uscirebbero dalla Nato ormai divenuta strumento della politica di confronto con la Russia.
    ________________________________
    31/3 - PASQUA ROSSA: Il governo ha deciso che per tre giorni tutta l'Italia diventa zona rossa con ulteriori limitazioni a qulle di sempre. Così le chiusure riguarderanno i giorni 3, 4, 5.
    E' il solito giochetto, quello di chiudere adesso per aprire dopo. La storia si ripete non avendo alcuna idea di come uscire da questa situazione.

    31/3 - DATI TRUCCATI: E' caduto il segreto di Pulcinella: c'era chi truccava i dati dei contagi e rimescolava a piacimento le date dei decessi per non entrare in zona rossa. In Sicilia dove sono avvenuti questi fatti ci sono stati tre arresti e l'assessore regionale si è dimesso.
    Fra decisioni giuste su dati sbagliati e decisioni sbagliate su dati giusti, abbiamo le idee sempre più confuse. Siamo quasi sul punto di rinunciare a capire.
    ________________________________
    1/4 - VACCINO OBBLIGATORIO: Il decreto licenziato ieri prevede l'obbligatorietà del vaccino per i sanitari ed i farmacisti. Requisito essenziale per la professione: chi si rifiuta può essere sospeso senza stipendio. Però manca la prova che gli immunizzati non trasmettano il virus. Sul decreto pende la spada di Damocle dei ricorsi.
    Gli esperti ritengono che questo obbligo del vaccino sia incostituzionale. In ogni caso, anche a voler credere alla scienza neanche gli scienziati conoscono bene l'effetto che fa.

    1/4 - UNA SPIA PER I RUSSI: Arrestato un ufficiale di marina mentre passava documenti segreti a funzionari russi. Subito dopo l'azione dei Ros, la notizia è sbandierata ed il ministero degli Esteri espelle due diplomatici di Mosca. Ovviamente si attendono le contromisure dei russi.
    Sembra che per ogni consegna di documenti l'ufficiale ricevesse 5.000 euro. Visto il prezzo non dovevano essere dei grandi segreti. Con la decisione di espellere i due diplomatici russi il nostro governo ha dato agli Usa una prova di ubbidienza pronta ed assoluta. Di noi si possono fidare, anche delle spie che passano segreti già risaputi.
    ______________________________

    1/4 - CASSAZIONE; SI’ ALLE ADOZIONI GAY: Ancora una volta il giudice si sostituisce al legislatore e adotta dei provvedimenti che, facendo giurisprudenza non riguarderanno più solo un caso specifico ma l’intera materia. La Corte di Cassazione ha convalidato la trascrizione all’anagrafe dell’adozione avvenuta a New York di un bambino da parte di una coppia omosessuale costituita da un italiano ed un americano. Per i giudici non può essere un elemento ostativo il fatto che il nucleo famigliare sia omogenitoriale. Di conseguenza hanno deciso di riconoscere gli effetti del provvedimento giurisdizionale straniero. Nella sentenza – non si sa se per gentilezza o per prudenza – si sottolinea l’impedimento nel caso di maternità surrogata. Ma una volta esclusa quest’ultima si può procedere all’adozione. La Cassazione ha richiamato ancora una volta il preminente principio del minore aprendo la strada alle adozioni gay.
    Nel caso specifico, una coppia di maschi per fare un figlio hanno bisogno di una donna che ci mette l'utero in affitto o in comodato. Quindi non potrà essere registrato all'anagrafe. Nella nostra legislazione sono escluse le adozioni gay; invece, i giudici si sostituiscono al legislatore e con sentenze fanno come se le leggi esistessero già. L’attività dei giudici va regolamentata altrimenti gestiscono un potere che non è di loro competenza. Loro devono applicare le leggi e non farle.
    ________________________________

    2/4 - RINASCIMENTO EUROPEO: Ieri 1 aprile, nella significativa ricorrenza del Giovedì Santo, si sono riuniti a Budapest i tre leaders di Lega, Fidesz e Pis (l’italiano Salvini, l’ungherese Orban e il polacco Morawiecki) per avviare il percorso di contenuti e programmi politici che caratterizzeranno la nascita di una grande famiglia politica europea imperniata su valori chiari e condivisibili. L’uscita di Orban dal PPE, lo scorso 22 marzo, ha fatto chiarezza e da giovedì si è partiti verso la creazione di un partito europeo chiaramente imperniato sui valori cristiani (vita e famiglia) e sui principi si sussidiarietà, solidarietà ed identità per far rinascere l’Europa. Lo slogan usato dai tre leaders nella conferenza stampa di Budapest è stato quello di un “rinascimento dei valori tradizionali europei”, non un semplice restauro dei principi originari . Piuttosto un ritorno a quei valori di persona, dignità umana, famiglia, tradizioni nazionali, radici cristiane e identità da troppo tempo si sono smarriti, nella rincorsa alle mode e al potere istituzionale. La nuova famiglia politica sarà una chiara e ‘originale’ alternativa all’attuale PPE, ormai priva dell’anima democratico-cristiana. Il Primo Ministro polacco Mateusz Morawiecki, a nome del PiS, ha ringraziato Orban per l’iniziativa in cui si è discusso del futuro dell'Europa e dell'attuale situazione pandemica, dicendo: “La famiglia, la dignità individuale, il cristianesimo - questi valori devono essere difesi. Ci siamo incontrati a Budapest perché crediamo nel futuro dell'Europa.
    L'idea può essere buona a condizione di difendere coerentemente quei valori per i quali hanno costituito questa coalizione. Speriamo che altri partiti di altri Paesi vadano ad aggiungersi e presto riescano ad essere una maggioranza in quel Parlamento che per adesso è dominato da partiti laicisti dal punto di vista etico e totalmente asserviti al potere economico-finanziario straniero.
    ________________________________

    2/4 - INDAGINE SULLA ONG: Un mercantile danese avrebbe pagato 125.000 euro alla Mare Jonio per liberarsi di 27 clandestini che la nave della Maersk aveva raccolto in mare. Dalle intercettazioni risulta che un personaggio della Idra società armatrice della Mare Jonio avrebbe fatto un viaggio a Copenaghen per concordare il prezzo di 5.000 euro per clandestino da trasbordare dal mercantile danese sulla nave della Ong.
    Obiettivo delle Ong è favorire l'immigrazione di cui il salvataggio costituisce l'unica giustificazione per rifilare all'Italia dei clandestini. In questo caso c'è anche il dubbio del ricatto per far soldi.

    2/4 - SPRECHI DELLA COMMISSIONE UE: In tre anni la Commissione europea ha speso la bellezza di 426 milioni di euro per consulenze molte volte per cose che potevano ben fare istituzioni nazionali a costo zero. Per esempio la riforma del mercato del lavoro in Italia è stato pagato dalla Commissione a caro prezzo, per dei consigli che gia conoscono i nostri esperti.
    Non solo in Italia si spreca denaro, anche all'estero ed a maggior ragione nell'Ue dove non se ne accorge nessuno.
    ______________________________
    3/4 - VAXZEVRIA, QUESTO E' UIL NUOVO NOME: Il vaccino conosciuto col nome Astrazeneca dopo le ultime vicissitudini che hanno portato questo vaccino ad essere sospeso in alcuni Paesi e ad affrontare un esame documentale presso l'Ema che poi è stato assolto, in quanto giudicato efficace, adesso cambia nome e si chiama Vaxzevria. Durante la sperimentazione si sono verificati incidenti per i quali furono sospesi gli esami. Ripresi gli esami il vaccino è stato poi giudicato idoneo limitatamente ai giovani fino ai 55 anni. Essendosi poi verificati alcuni incidenti di tipo trombotico a volte anche mortali, alcuni Paesi hanno bloccato il vaccino che poi è stato giudicato buono dall'Ema. Come suggerito è stato aggiornato il bugiardino e adesso arriva il cambio del nome.
    Cambiare il nome non basta a tranquillizzare i pazienti che devono essere vaccinati. Gli episodi di trombosi per quanto rari si verificherebbero lo stesso.
    ________________________________





    CON QUESTA PANDEMIA
    GIRA TANTA IPOCRISIA

    Venuto dalla Cina
    di forma piccina
    il virus è notorio
    da un laboratorio.
    Arriva in Lombardia
    tante vite porta via.
    In grande confusione
    son lo Stato e Regione.
    A guidare questa danza.
    ci son Conte e Speranza.
    Virologi e competenti
    gridan ai quattro venti,
    per il virus da fermare,
    l’Italia è da bloccare.
    La faccenda si fa dura,
    seminata è la paura.
    Chi governa lo può fare
    e nessuno osa disturbare.
    Così pronto a muso duro,
    Conte chiude sul sicuro.
    Poi alterna le chiusure
    con limitate aperture.
    Chiusi bar e ristoranti,
    partite iva e ambulanti.
    Per qualcuno i ristori,
    e per tutti son dolori.
    Il virus con baldanza
    se ne frega e avanza.
    Le mascherine e i tamponi,
    fan ricchi gl’imbroglioni.
    Se la morte ci allarma
    a salvarci è big farma
    che con tanti vaccini,
    a palate fa i quattrini.
    Chi vuol farsi vaccinare
    chi è restio non vuol fare.
    Con la paura e la costrizione
    tutti vaccinati a conclusione.
    Qual è dunque il risultato,
    che può essere annotato?
    Farmindustria ha guadagnato
    Il lavoro on line è premiato.
    Il popolino è segregato
    lavoro autonomo bastonato.
    I virologi per contraddizioni,
    sono sembrati degli stregoni.
    I politici hanno trasformato
    il virus in castigo meritato.
    E così per conclusione,
    ogni anno, vaccinazione.
    ______________________________
    3/4 - PRETI RIBELLI: A maggio una iniziativa pubblica di preti tedeschi che in aperto contrasto con l'indicazione della Congregazione per la dottrina delle fede procederanno ad una pubblica benedizione di coppie omosessuali.
    La pratica omosessuale è peccato gravissimo. Benedire chi vuol rimanere e perseverare nella condizione di peccato è contrario alla dottrina cattolica. Questo sarebbe il primo strappo di alcuni sacerdoti che vanno verso il protestantesimo.
    ______________________________

    3/4 - TRUPPE RUSSE AL CONFINE UCRAINO: Divisioni armate russe si stanno spostando vicino al Donbass, ai confini ucraini. È la stessa zona dove dal 2014 continua un conflitto “a bassa intensità” tra Russia e Ucraina. Il massivo spostamento di armati desta molta preoccupazione: gli Stati Uniti hanno disposto le proprie truppe in Europa al massimo livello d’allerta. Al Cremlino riferiscono che la disposizione dei soldati al confine ucraino “non deve preoccupare nessuno”, ma il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha parlato al telefono con Joe Biden, ricevendo assicurazioni sul “sostegno immutato” degli americani alla difesa della sovranità ucraina. Da sette anni la Russia continua a negare la sua partecipazione al conflitto, senza spiegare il motivo per cui le provincie di Donetsk e Lugansk usano in modo regolare il rublo russo e possiedono armi russe; i loro cittadini ricevono il passaporto russo; i loro rappresentanti chiedono l’annessione alla Russia. La Russia non sembra intenzionata a sedersi al tavolo delle trattative del “quartetto normanno” (Germania, Francia, Russia e Ucraina) legato agli accordi di Minsk del 2015, anche se secondo Naumov “ora la Russia non ha interesse al riacutizzarsi del conflitto, soprattutto nella fase conclusiva della costruzione del gasdotto Nord Stream-2”.
    La Russia non può permettere che la Nato piazzi dal confine ucraino i missili contro il suo territorio. Non vuole invadere l'Ucraina ma, è disposta ad usare la forza pur di non essere disarmata. Speriamo che non vi siano errori di valutazione.
    ________________________________

    4/4 - VESCOVI IN CINA: Lo scorso 29 marzo, il portale AsiaNews ha ricevuto un articolo di un certo Liu Ning, tratto dalla pubblicazione ufficiale “Zhongguo Tianzhujiao(Chiesa cattolica in Cina)”. In esso si descrive con parole appassionate il modo in cui i vescovi cinesi ufficiali (riconosciuti dal governo), aiutati dall’Associazione patriottica, stanno assimilando le direttive imposte alla Chiesa e alle religioni sullo studio dei 100 anni dalla fondazione del Partito comunista cinese, fino a comprendere le ragioni del suo “successo”, dopo tanto “sangue fatica, lacrime, coraggio, sapienza e forza”. Nel testo si sottolinea che l’incontro del 25 marzo – di cui si dà relazione – è solo l’inizio di uno studio che proseguirà per tutto l’anno. La lettura dell’articolo, mostra a sufficienza quanto la Chiesa ufficiale sia – costretta? – a vivere come “Chiesa di Stato”. La lettura dell’articolo suscita almeno due domande, una che fa sorridere e una che fa piangere. Quella che fa sorridere: è possibile che nel tempo di Quaresima e di Pasqua e dopo, la storia del Partito sia la cosa più importante per una comunità cristiana? Quella che fa piangere: ci sarà la possibilità di rivedere la storia del Partito, rivelando anche le brutture che per ideologia sono state scaricate sulla Chiesa cattolica del tempo? Oppure emergerà una storia orwelliana, in cui si “sbianchettano” i fatti dolorosi e le ingiustizie per far brillare solo i “successi”.
    Il governo cinese non si accontenta che i cristiani siano buoni cittadini; ma, pretende anche che siano comunisti e per questo li sottopone ad un processo di rieducazione.
    _______________________________

    4/4 - DELEGA ANTIDROGA: Fa discutere la delega antidroga conferita alla ministra grillina delle Politiche giovanili, Fabiana Dadone, nota per le sue posizioni antiproibizioniste e favorevoli alla liberalizzazione della cannabis. Contrari a questa delega vi è tutto il centrodestra. Per Maurizio Gasparri (Fi) "Se farà aperture alla droga, il governo è morto".
    Scelta assurda. E' come mettere il lupo a guardia delle pecore.

    4/4 - INTERCETTAZIONI: Dalle indagini della procura di Trapani spuntano intercettazioni telefoniche che interessano anche Diocesi coinvolte nell'accoglienza dei migranti ad ogni costo. Intercettato anche un giornalista di Avvenire. La sinistra pro immigrazione, protesta per l'intercettazione del giornalista.
    La sinistra, per contrastare la destra contraria all'immigrazione dei clandestini, fa di tutto per impedire che venga bloccata l'immigrazione.
    _____________________________________
    ULTIMA ORA: CONFLITTO D'INTERESSI: Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso del Codacons e ha disposto che l'Anac verifichi i potenziali conflitti d'interesse di Walter Ricciardi, quello che vuol sempre chiudere tutto, per i finanziamenti ricevuti da Ricciardi da varie imprese farmaceutiche, quando egli era presidente del Consiglio Superiore di Sanità.
    _______________________________

    ANNOTAZIONE
    COMMISSIONE PER LA PROTEZIONE DEI MINORI
    Papa Francesco ha nominato mercoledì Juan Carlos Cruz alla Pontificia Commissione per la Protezione dei Minori. Cruz, omosessuale dichiarato, ha criticato pubblicamente e con forza la comunicazione della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) che ha affermato che la Chiesa non può e non ha il potere di benedire le unioni dello stesso sesso. Cruz ha detto che la CDF non è in contatto con il mondo reale. Cruz, un cileno sopravvissuto ad abusi sessuali clericali, farà parte della commissione vaticana per tre anni. “Sono molto grato a Papa Francesco per avermi dato fiducia in questa nomina. Lo apprezzo profondamente”, ha scritto Cruz sul suo account Twitter dopo l’annuncio del 24 marzo. La Commissione vaticana per la protezione dei minori è stata istituita da Papa Francesco nel marzo 2014 come organo consultivo papale per migliorare le norme e le procedure della Chiesa per la protezione dei bambini e degli adulti vulnerabili. Cruz ha poi detto in un’intervista che aveva parlato della sua omosessualità durante il suo incontro privato con il papa, e ha detto che Francesco gli aveva detto di accettare se stesso e la sua attrazione per lo stesso sesso perché Dio lo ha fatto così.
    Non esiste nessuna prova scientifica che esista il gene dell'omosessualità. La pratica omosessuale è peccato e non può essere imputato a Dio. Quanto alla nomina di Carlos Cruz a componente della Commissione pontificia per la protezione dei minori , per quanto svolga solo una funzione di consulenza reputiamo che sia inopportuna in quanto può essere interpretata male da chi ascolta. Che consigli può dare per l'educazione dei minori tenuto conto delle suè condizioni? Inoltre può essere interpretato come un indizio di approvazione dell'omosessualità. Tesi inammissibile.
    _____________________________________


    IL LIBRO DELLA SETTIMANA

    L'APOCALISSE PUO' ATTENDERE
    Errori e falsi allarmi
    dell'ecologismo radicale


    di Michael Schellenberger
    Ed. Marsilio - € 20
    Fa decisamente riflettere il netto passo indietro di Michael Shellenberger, eletto dal Time nell’anno del 2008 “Eroe dell’Ambiente”, una sorta di Greta Thunberg pre-2.0. Dopo aver denunciato per anni i rischi derivanti dal cambiamento climatico in atto, questi ha fatto una clamorosa marcia indietro, facendo mea-culpa. Lo spiega nel dettaglio il libro appena pubblicato. Dove Shellenberger, si scusa non soltanto con i suoi detrattori, ma anche con il mondo intero, per l’eccessivo allarmismo: « Le poche volte che ho provato a difendere la climatologia da coloro che la distorcono, ho subito dure conseguenze, quindi ho taciuto mentre i miei colleghi terrorizzavano l’umanità». Questo libro dal titolo “Non ci sarà l’Apocalisse”, è per spiegare quanto faccia male il clima di allarme, e che i cambiamenti climatici non saranno la fine del mondo. «La fine del nostro pianeta è imminente». «A causa del cambiamento climatico miliardi di persone moriranno». Siamo continuamente bombardati da messaggi di questo tipo: ma la situazione è davvero così tragica? Consulente di enti scientifici e di vari governi, profondo conoscitore dell'attivismo ambientalista, Michael Shellenberger, dall'adesione ideologica alla lotta contro il cambiamento climatico, è passato a sostenere un approccio pragmatico ai problemi dell'ambiente. Dati alla mano, oggi smaschera la disinformazione colpevole di rendere impossibile ogni discussione su uno sfruttamento più intelligente delle risorse naturali che non implichi «decrescite felici» e «sviluppi sostenibili». Dalle catastrofi nucleari agli incendi in Amazzonia, dalla caccia alle balene al vegetarianesimo, dall'inquinamento degli allevamenti intensivi alla presunta rivoluzione dell'energia solare, l'autore analizza errori e orrori della nuova religione ecologista, ponendo non poche domande: se progresso ambientale, energetico ed economico sono facce di uno stesso processo, come affrontare i problemi senza precludere ai paesi in via di sviluppo le stesse opportunità di cui hanno goduto in altri tempi Europa e Stati Uniti? Questo fermento ambientalista potrebbe essere la manifestazione del bisogno di trovare una causa a cui aggrapparsi per dare un senso a un mondo che ci appare sempre più dominato dal caos? Dal Congo al Sud America, Shellenberger incontra e si confronta con chi vive in prima persona le conseguenze delle politiche orientate alla lotta al cambiamento climatico, rendendo evidenti gli errori di quanti, di fronte a sfide epocali, pretendono di offrire soluzioni semplicistiche a questioni complesse. Nella sua critica al terrorismo ambientalista, Schellenberger fornisce dati essenziali. Nel rapporto e nel comunicato stampa che l’Ipcc (Intergovernamental panel on climate change) pubblicati nel 2018 si consigliava di limitare le emissioni di diossido di carbonio entro il 2030 del 45% che provocherebbe un aumento di temperatura di 1,5 gradi ma non parlava affatto di catastrofi o annientamenti dell’umanità come propagandano gli ambientalisti. Ken Caldeira che da anni studia l’acidificazione degli oceani ha concluso che si avrebbe una ridotta limitazione di alcune specie animali. Lo studioso Jon Keeley del Geological survey di California ha negato che vi sia un legame tra gli incendi ed il cambiamento climatico. Il climatologo Kerry Emanuel a proposito dell’innalzamento delle acque degli oceani riporta i dati relativi al periodo 1901 – 2010 pari a metri 0,19 mentre per il periodo 2010 -2100 l’aumento potrebbe essere di 0,83 metri. Con opere di contenimento si possono salvaguardare le coste come ben sappiamo hanno fatto gli olandesi dove parte del territorio è sotto di 7 metri al livello del mare. L’autore conclude con le parole di William Nordhaus, premio Nobel nel 2018: “I costi per adattarsi ad un forte aumento della temperatura di 4° ridurrebbero il prodotto lordo del 2,9%”. Che non è certo la fine del mondo.
    _______________________________


    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
    VIETATO USCIRE DI CASA MA NON ANDARE ALL'ESTERO

    La logica anti virus del ministro Speranza






















    Vignetta di Giannelli - Corriere della Sera 2/4/21