Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 15/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________
- 19/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 25/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 26/11/17
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 7/1/2013
    (voce)

    ___________________________________

    - 17/3/2013
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________

    - 17/5/2013
    (voce)
    ___________________________________

    - 21/12/2014
    (Cultura)

    ___________________________________

    - 23/6/2015
    (Vita)
    _________________________________________

    _________________________________________
    20 Maggio 2018            Informazioni            N° 20
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Un popolo senza metafisica è come un tempio senza il sacro.

    N. G. Davila

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    Sant' ISIDORO – Festa 15 maggio
    Nacque a Madrid intorno al 1070 e lasciò giovanissimo la casa paterna per essere impiegato come contadino. Grazie al suo impegno i campi, che fino allora rendevano poco, diedero molto frutto. Nonostante lavorasse duramente la terra, partecipava ogni giorno all'Eucaristia e dedicava molto spazio alla preghiera, tanto che alcuni colleghi invidiosi lo accusarono, peraltro ingiustamente, di togliere ore al lavoro. Quando Madrid fu conquistata dagli Almoravidi si rifugiò a Torrelaguna dove sposò la giovane Maria. Un matrimonio che fu sempre contraddistinto dalla grande attenzione verso i più poveri, con cui condividevano il poco che possedevano. Nessuno si allontanava da Isidoro senza aver ricevuto qualcosa. Morì il 15 maggio 1130. Venne canonizzato il 12 marzo 1622 da Papa Gregorio XV. Le sue spoglie sono conservate nella chiesa madrilena di Sant'Andrea.
    __________________________________________________________________________
    EDITORIALE
    LA MARCIA PER LA VITA

    Il giorno 19 maggio a Roma si è tenuta l’VIII edizione della Marcia per la Vita, iniziativa che ricade nel quarantennale della 194 la legge italiana che legalizza l’aborto. L’iniziativa arriva anche dopo poche settimane dal tragico epilogo della vicenda di Alfie Evans e dalla rimozione dei manifesti Pro Vita e di CitizenGo. Presenti tutte le sigle del mondo pro life italiano. Tra gli esponenti di partito Meloni e Pillon. Per tutti questi motivi il popolo Pro Life ha voluto far sentire di nuovo forte la sua voce con una manifestazione partecipata da migliaia di persone. Il corteo, che si è snodato da piazza della Repubblica a piazza Venezia, al suo passaggio ha coperto tutta via Cavour. Presenti tutte le sigle del mondo pro life italiano: CitizenGo, Pro Vita, Movimento per la Vita, Popolo della Vita, Voci del Verbo, l’Associazione ginecologi e ostetrici cattolici, l’Associazione difendere la vita con Maria (realtà a sostegno alle donne che hanno abortito). Nutrita anche la rappresentanza del clero; tra i quali mons. Liuigi Negri e il cardinale Raymond Burke. Alla marcia hanno partecipato circa quarantamila tutti per contrastare la legge 194 il cui risultato avrebbe già causato 5.980.000 aborti legali ai quali vanno aggiunti aborti fuori dalla legge ed aborti incontrollati procurati con mezzi chimici (Ru486 ed altre). Gli stessi sostenitori dell’aborto legale hanno finito per ammettere un invecchiamento della popolazione ed un preoccupante calo demografico; così come la radicale Emma Bonino consiglia di cercare in Africa i soggetti da importare in Italia per sostituire gli italiani mancanti. Che l’aborto sia la soppressione di un essere vivente non lo nega nessuno ma i sostenitori dell’aborto non vogliono che fisicamente si veda quindi, non vogliono che siano esposti manifesti che spiegano cos’è l’aborto. Del resto per far approvare la legge si raccontò (1971) che morivano 25.000 donne per aborto cosa riportata dai principali giornali. Le donne morte nel 1972 furono 15.115 e di queste 409 morte di gravidanza o di parto. Per il caso Seveso dove nel 1976 si ebbe una fuga di diossina da uno stabilimento dell’Icmesa i sostenitori dell’aborto suggerivano di far abortire le gestanti della zona per evitare malformazione nei neonati. Questo allarmismo ebbe poco successo. Vi furono 42 aborti volontari e 4 spontanei tutti gli altri ebbero nascite regolari senza danni per gestanti e neonati. Sull’onda emotiva di questi messaggi falsi e sulla scia della rivoluzione sessuale partita dal ’68 fu votata la legge 194/78 dove si legalizza la soppressione di esseri umani. Legge voluta da tutti i partiti di sinistra e debolmente ostacolata dalla Dc. Visti i guasti di questa legge, da alcuni anni varie organizzazioni in difesa della vita si battono contro questa norma che legalizza l’aborto e contribuisce al calo demografico A questo punto si scatena la rabbiosa reazione dei sostenitori dell’aborto fino a poco tempo fa convinti che la partita fosse chiusa per sempre a loro favore sempre più sicuri che le cose non possano cambiare. Manifestazioni, convegni, manifesti dei “movimenti per la vita” hanno lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla gravità del problema. Gli abortisti più accaniti, invece di sfoderare argomenti a favore delle loro tesi – perché non ne hanno – passano all’invettiva contro quelli della “Marcia”. In un articolo apparso su la “Repubblica” la Marcia per la vita è presentata come l’iniziativa di una manciata di attivisti muniti di tutto un corollario grottesco di croci, stendardi, immagini di feti uccisi e gigantografie di gravidanze avanzate con scritte shock come quelle apparse (e spesso rimosse) ovunque in Italia. Adesso pure la croce è un simbolo “grottesco”. Poi chi sono queste organizzazioni che sostengono queste manifestazioni? “In Italia esiste un vero e proprio network di organizzazioni ultraconservatrici decise a ripristinare l’ordine naturale della famiglia”. Multinazionali come Citizen go che ha diffuso manifesti per far conoscere cos’è l’aborto. Ovviamente non manca l’accusa di fascismo, franchismo. Non manca neppure il collegamento con riferimento ad Orban, Putin e Trump che ultimamente non finanzierebbe più quella istituzione abortista nota in tutto il mondo. Accuse, invettive ma gli abortisti non hanno argomenti.

    Rino Tartaglino

    _______________________________

    ILLUSTRAZIONI: La Marcia per la vita - Roma 19 maggio 2018
    _______________________________

    LA VERITA’
    “Noi non deteniamo la verità, non siamo possessori di verità”. Questa è l’affermazione incessante del cosiddetto mondo laico, con la quale esso si ritiene umile, grande, aperto, tollerante. Senza verità la legge obbliga per cose che sono opinioni, che sono espressioni per breve tempo. Alleanze di deboli soggettività dominano il pensiero e la prassi del mondo moderno e finiscono per dominare tutti. Con queste premesse di vita è ovvio che per quasi tutte le grandi scelte ognuno può fare quello che gli piace. Così si dovrebbe essere tutti contenti e soddisfatti. Ma poi l’essere umano privo di certezze ha una vita qualitativamente debole, con mete egoisticamente economiche, di piacere, di successo, di pregiudizio. Un prestigio che sovente fa ridere per poco che si abbia senso dell’umorismo. Ma dato che per natura siamo portati a cose grandi ed ancor più lo siamo per la grazia che bussa alle nostre menti e alle nostre coscienze, avviliti da così debole trionfante laicità, si finisce col dover ricorrere all’alcool , ad un super eccesso di antidepressivi, a super dosi di sessualità per vincere lo sgomento. Dice Gesù (Vangelo di Giovanni): “Voi conoscerete al verità ed essa vi farà liberi”. Così sia. Se così non sarà è certo che trascorreremo deludenti pessimi tempi.

    Renzo Mattei

    _______________________________
    14/5 - FAMIGLIA ASSASSINA: Nell'orrore degli attentati jihadisti non avevamo ancora visto un'intera famiglia che si dedica a compiere attentati. A Surabaya in Indonesia un'intera famiglia ha partecipato a tre attentati suicidi contro chiese cristiane. Il padre ha utilizzato un'autobomba, i figli maschi hanno usato motociclette con esplosivo e la madre con due bambine una cintura esplosiva. Bilancio tredici morti compresi gli attentatori e 41 feriti. Le chiese interessate dagli attentati sono state tre: una cattolica e due protestanti.
    Un senso di pietà per le vittime innocenti e un profondo disagio per l'esistenza di questi fanatici attentatori manipolati in una falsa religione.

    14/5 . PENNE NERE: Sfilano 100 mila alpini per le strade di Trento sotto il sole, con altre 300 mila dietro le transenne ad applaudire fanfare, labari, divise e gonfaloni. La presenza di tanti alpini vecchi e nuovi è per affermare il senso di appartenenza.
    E' una festa. gli alpini sono qui per dire che loro ci sono, se c'è da fare qualcosa per gli altri sono pronti senza spirito di rivincita ed inimicizia per nessuno. Loro appartengono alla parte migliore dell'Italia.
    _______________________________

    14/5 - AMBASCIATA USA A GERUSALEMME: All'apertura della Ambasciata a Gerusalemme erano presenti il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e in rappresentanza degli Usa la figlia del presidente Trump, Ivanka e suo marito Jared Kushner, l'ambasciatore americano in Israele David Friedman, il Segretario al Tesoro Steven Mnuchin ed il senatore repubblicano Lindsey Graham. Il presidente Trump ha mandato un video: "La città santa è la vera capitale d'Israele". A fronte di questo clima festoso si contrappone la ribellione al confine con Gaza dove a lanci di sassi e copertoni dati alle fiamme, l'esercito israeliano risponde con lacrimogeni proiettili di gomma e proiettili veri con un bilancio di più di 60 morti ed oltre 2.000 feriti tra i palestinesi.
    Il Medio Oriente è una delle zone con maggiori rischi per lo scoppio di una guerra. La politica di destabilizzazione della zona attuata da Israeliani ed Americani allontana nel tempo lo scontro ma finisce per renderlo inevitabile.
    ____________________________

    15/5 - POPOLO BUE: Al Salone del Libro di Torino, Piero Angela spiega al grande pubblico che "la scienza non è democratica". Lo stesso discorso lo fa il prof. Roberto Burioni parlando dei vaccini: "gli esperti sanno e gli altri che sono ignoranti devono tacere". Fino a quando gli esperti parlano di cose ben definite, le cui soluzioni sono state sperimentalmente provate gli esperti fino a prova contraria hanno più argomenti per essere vicini alla verità delle persone qualunque. Il problema cambia quando lo scienziato pretende di dire quali siano le scelte giuste della politica. In pratica, quando i cittadini votano diversamente da come sono i desideri del gruppo al potere sbagliano perché ignoranti e immaturi.
    Gli elettori quando stanno male la prima cosa che fanno è quello di non votare i partiti che hanno governato fino adesso. E questa è una scelta razionale. Poi, non essendo sufficientemente informati sulla politica vota per il partito e per il candidato che non conoscono ma gli dà la sensazione di essere il meno peggio. Conclusione; il popolo se fosse ben informato saprebbe fare meglio il proprio interesse ma questo non è colpa della gente quanto dei politici che non forniscono elementi sufficienti al popolo per le sue decisioni. Quanto alla scienza al potere vediamo che a dirigere la politica sono quasi sempre esperti ma le crisi sono da molti anni in pieno sviluppo.
    ________________________________
    15/5 - MANCA IL PRIMO MINISTRO: Salvini e Di Maio sono alla ricerca del primo ministro da proporre prossimamente a Mattarella. Circolano alcuni nomi ma per adesso sono solo probabili candidati.
    Chi non fa parte di Lega e Cinque Stelle è critico verso questo tentativo di formare un governo. Ma anche tra Lega e Cinque Stelle vi è una certa diffidenza per cui, la ricerca del presidente del Consiglio diventa difficile

    15/5 - IL FUNERALE DI ALFIE: Ieri al Liverpool si è svolto il funerale di Alfie Evans che i giudici hanno condannato a morte sospendendo la ventilazione. Due ali di folla hanno salutato il feretro prima che arrivasse in chiesa dove è seguita la cerimonia religiosa.
    L'attenzione del popolo per il caso di Alfie ha dimostrato che i britannici sono molto meglio dei loro giudici.
    ____________________________

    16/5 - RAZZA E RAZZISMO: La senatrice a vita Liliana Segre, ha proposto di togliere la parola razza dalla Costituzione italiana. Cancellando questo termine si vuole evitare che in futuro, dietro questa parola ci siano discriminazioni e persecuzioni. Il Grande Oriente d’Italia lo ha fatto per primo: oggi, la Gran Loggia ha cancellato definitivamente dal proprio ordinamento la parola razza. Il portavoce Bisi, annunciando con orgoglio l’iniziativa, presa anche in onore, ha spiegato, di fratelli che hanno vissuto la tragedia dell’Olocausto, “come il Gran Maestro Onorario Nedo Fiano e come Gianfranco Baroni, seduto qui tra noi”. Una decisione che il Gran Maestro ha ufficializzato durante il dibattito dal titolo appunto “Liberi dal pregiudizio”, che si è tenuto nel tempio aperto a tutti a conclusione della seconda giornata di lavori della massima assise massonica in corso a Rimini.
    E’ la solita illusione che cambiando le parole si cambia la realtà. Anche se venisse cancellata dalla costituzione la parola “razza” non cambierebbe la sostanza, per distinguere le persone userebbero altra terminologia e chi vuol fare il male lo farebbe lo stesso.
    ____________________________
    16/5 - LA BOZZA: Una bozza del programma del prossimo governo con l'idea di uscire dall'euro e di togliere le sanzioni alla Russia resa pubblica dai giornali, allarma i mercati. Fuoco di sbarramento di Bruxelles per impedire che il Carroccio imponga le sue idee in economia e sui migranti e Mattarella non si pronuncia, probabilmente sta con Bruxelles.
    In politica se si vuole attuare un programma non bisogna cadere nella trappola delle chiacchiere precedenti altrimenti si rischia che nemmeno si forma il governo.

    16/5 - IL FIGLIO UNICO: Un'autorevole giornalista del Wall Street Journal Mei Fong in un suo libro ha descritto il dramma derivante dalla lezione del figlio unico imposto dallo tato in Cina. Questo esperimento dal quale si cerca di tornare indietro, secondo l'indagine, ha prodotto disastri e povertà proprio come sta accadendo da noi.
    Quando si forza la natura o addirittura si va contro si producono solo disastri. All'epoca di Mao in un anno decisero di eliminare gli uccelli perché mangiavano le sementi. I raccolti furono ancora più ridotti per via delle distruzioni dei seminati da parte degli insetti. Si dice che in Cina manchino 30 milioni di donne.
    ____________________________
    17/5 - CI RISIAMO - LO SPREAD: Per frenare Salvini e Di Maio, politici ed eurocrati (spalleggiati dai media) tornano ad agitare lo spauracchio del divario tra i titoli di Stato italiani e quelli tedeschi (spread). Che ieri ha toccato la stessa quota di gennaio, quando regnava l'innocuo Gentiloni.
    Il governo non esiste ancora e già si alzalo spread. Questa è la dimostrazione che lo spread viene manovrato secondo gli interessi dell'alta finanza.

    17/5 - BERLUSCONI: Intervistato Silvio Berlusconi dice: "L'Europa è preoccupata ma non c'è nessun complotto contro l'Italia.
    Anche Berlusconi spera che il governo non si faccia oppure che cada presto.
    _____________________________________

    17/5 - I NON ELETTI: I parlamentari rieletti o di prima nomina sono già sistemati ma, esiste il problema dei non eletti che non si possono lasciare in mezzo ad una strada; allora, ci vuole una soluzione. Per qualcuno è stata una rinuncia al presentarsi in lista come il caso di Di Battista (M5s), Altri non sono proprio stati eletti. Il caso Giovanardi che aveva già 7 legislature, ha una pensione e riceve una liquidazione di 305.000 euro, ha detto che si dedica alla filatelia. Nunzia Di Girolamo, non eletta è stata ingaggiata da Massimo Giletti. Antonio Razzi, famoso per le imitazioni di Crozza è il nuovo volto di "Quelli che dopo il Tg". Massimo D'Alema non eletto si dedica alla vinicultura nella sua azienda già denominata Kolkoz. La Rosy Bindi oltre alla cospicua buonuscita ha detto che si sente felice e adesso si dedicherà allo studio della teologia. Tanti altri come Alfano, Cicchitto, Verdini, Cuperlo, ecc... sono comunque a riposo con buonuscita e con eventuale qualche incarico.
    In ogni caso per i politici a fine carriera vi è sempre una buona sistemazione. Qui sono esclusi i casi penosi.
    _____________________________________
    18/5 - MINIBOT: Nel programma del governo vi sarebbe l'emissione dei miniBot, titoli da piccolo taglio che potrebbero essere dati in pagamento ai fornitori di servizi pubblici e da questi utilizzati per pagare anche le imposte dovute allo Stato. Questo permetterebbe allo Stato di pagare subito e non dopo mesi come spesso succede. Critiche da parte dei rigorosi europeisti.
    Nel programma governativo vi sono idee buone e non buone. Questa è buona.

    18/5 - COSTI: Sappiamo che nel programma stilato dalla Lega e dal M5s vi sono due pesanti macigni: la Flat tax e il Reddito di cittadinanza che ha detta di esperti se realizzati verrebbero a costare dal 120 ai 150 miliardi di euro. cifre insostenibili. I contrari a questo governo fingono di ignorare che, prima che si mettano in cantiere questi provvedimenti passeranno almeno due anni; inoltre, i dati e le aliquote della tassazione possono anche essere diversi.
    Ammesso che il governo si faccia, se non succede niente in Europa, è facile che il governo non duri abbastanza per mettere in opera quelle due norme.
    _______________________________
    CONTE NOMINATO
    FINISCE DIMEZZATO

    Mattarella europeista,
    dopo aver tergiversato,
    preso il primo della lista
    del governo ha incaricato.
    Di nome lui è Conte,
    ma tanto nobile non è,
    avvocato di sua sponte
    ha un curriculum per tre.
    Forse un po’ allungato
    ma, almeno è laureato.
    Ha il sorriso un po’ sornione
    di chi crede d’esser campione.
    Si presenta come atlantista
    per la Ue fa l’ europeista.
    Ma il governo è stellato
    della Lega è un alleato.
    Fa del popolo l’avvocato
    spera d’essere accettato.
    E’ una pia illusione
    finirà in delusione.
    Gl’interessi degli italiani
    guastan quelli che stan lontani.
    Qualche mese la cosa dura
    poi la vita non è sicura.
    Lo sgambetto degli strozzini
    e il rimprovero dei vicini,
    si conclude questa guerra
    il governo finisce a terra.
    Quale sarà la conclusione?
    Avremo un’altra votazione.
    I populisti saran vincenti
    come vogliono le genti.
    _____________________________________

    18/5 - REFERENDUM SULL’ABORTO: In Irlanda, il 25 maggio, data del referendum sull’aborto in Irlanda, si avvicina rapidamente, Google ha deciso di vietare tutti gli annunci relativi alla consultazione, anche sulla sua controllata YouTube. Ad affermarlo, è il quotidiano Irish Indipendent. Simile la politica promossa in merito da Facebook, che accetterà solo gli spot irlandesi, tanto pro quanto contro. Un’improvvisa censura quanto meno sospetta, sia perché blinda i social, nel momento in cui il relativismo impazza su televisione, radio e carta stampata, sia perché ha trovato subito favorevole accoglienza da parte pro-choice. Si dice che sia una scelta compiuta per evitare l’ombra di influenze straniere sul referendum, il che appare ridicolo, tenendo conto di come nemmeno due anni fa, nel 2016, un documento rivelò le forti interferenze sull’Irlanda e su altri Paesi, poste in essere dalla Open Society Foundation del miliardario George Soros, a sostegno di una “disinvolta” legalizzazione dell’aborto. Una campagna fatta propria anche dalla sezione irlandese di Amnesty International in cambio dei 137 mila euro giunti dallo stesso Soros, secondo quanto rivelato dall’agenzia Médias-Presse Info: si è trattato di un finanziamento del tutto illegale, in base almeno alla normativa elettorale varata nel 1997.
    Come sempre i laicisti che governano da tutte le parti dell'Europa sono tanto democratici che non vogliono si sappia che cos'è l'aborto; quindi, ricorrono alla censura.
    _____________________________________

    19/5 - VESCOVI CILENI: In un comunicato è detto: "Tutti noi vescovi abbiamo rimesso i nostri incarichi nelle mani del Santo Padre". L'intera conferenza episcopale del Cile ha presentato al Papa la rinuncia. Ora sarà il Pontefice a stabilire se e chi confermare. La decisione è stata comunicata ieri. Il Papa aveva concluso giovedì sera l'ultimo dei quattro incontri con i 34 vescovi convocati a Roma dopo lo scandalo pedofilia che ha travolto la Chiesa in Cile. Risultano molte accuse a carico di religiosi colpevoli di atti di pedofilia che spesse volte sarebbero state coperte dai superiori. Probabilmente, le dimissioni di tutti i vescovi vuole essere un modo per affermare almeno per alcuni di essere innocenti.
    Probabilmente molte accuse a carico di religiosi sono vere; ma, siamo altrettanto convinti che tutta questa grancassa sulla pedofilia sia ben orchestrata da soliti nemici della Chiesa con lo scopo di mettere l'istituzione in cattiva luce.
    _____________________________________
    19/5 - SANTA FE, 10 M0RTI: In una sparatoria avvenuta nella città di Santa Fe (Texas) sono morti 9 studenti ed un insegnante. A compiere questa aggressione è un giovane di 18 anni armato con un fucile d'assalto ed una pistola. Oltre ai 10 uccisi vi sono stati 8 feriti di cui uno grave. Non si conoscono quali folli motivazioni sono alla base del gesto del giovane. Questa è la 22° sparatoria nelle scuole dall'inizio del 2018.
    Bisogna limitare la circolazione delle armi ma quello che preoccupa di più è che ci siano persone che uccidono perché si sentono frustrati, presi in giro, semplicemente per noia o per imitazione.

    19/5 OMOFOBIA: Laura Boldrini, ex presidente della Camera, rieletta tra le file di Liberi e Uguali (Leu), all'inizio della legislatura ha presentato una proposta di legge contro l'omofobia, il sessismo e lo squadrismo digitale.
    Queste norme hanno lo scopo di impedire la libertà di pensiero. Con queste leggi saremo obbligati ad esaltare l'omosessualità pena il castigo terreno.
    _______________________________________

    ANNOTAZIONE
    USA/IRAN : UN GIOCO PERICOLOSO
    Dopo aver abbandonato l’accordo sul nucleare con l’Iran nonostante che tutti gli altri contraenti l’accordo compresa l’Aiea avessero riconosciuto che non vi era stata alcuna violazione da parte dell’Iran, Trump aveva detto che gli Usa avrebbero ripristinate le sanzioni che avrebbero colpito l’Iran e tutte le aziende che avessero contratti con questo Paese. Il Segretario di Stato Mike Pompeo, ieri ha rinnovato le minacce all’Iran. “L’Iran verrà colpito dalle sanzioni più dure della Storia”, se non cambierà radicalmente la sua politica . Se invece, si adeguerà alle richieste americane, gli Usa ristabiliranno le relazioni diplomatiche con la Repubblica islamica e l’aiuteremo a ricostruire la sua economia. Questo aut aut è venuto al Segretario di Stato Mike Pompeo attraverso un discorso con cui ieri ha delineato il piano B dopo la decisione di Trump di uscire dall’accordo nucleare Jcpoa. Pompeo nel suo intervento all’Heritage Foundation ha detto che gli Usa sono disponibili a firmare un nuovo accordo ma ha posto dodici condizioni :
    1) Rivelare all’Aiea le dimensioni militari del programma nucleare e abbandonarlo per sempre, con verifiche certe;
    2) Fermare l’arricchimento dell'uranio;
    3) Dare all’Aiea l’accesso a tutti i siti;
    4) Rinunciare al programma missilistico;
    5) Rilasciare i detenuti americani;
    6) Interrompere gli aiuti ad Hezbollah, Hamas e Jihad palestinese;
    7) Rispettare la sovranità dell’Iraq;
    8) Abbandonare gli Houthi nello Yemen;
    9) Ritirarsi dalla Siria;
    10) Stop alla collaborazione con al Qaeda e talebani;
    11) Stop al sostegno alla Guardia Repubblicana;
    12) Cessare di minacciare i vicini come Israele, Arabia, Emirati.
    Il piano di Pompeo punta a cambiare l’intero quadro regionale, non limitandosi a frenare l’attività di Teheran. Chiedendo il ritiro dalla Siria , ad esempio mira a far cadere Assad che ha appena conquistato Damasco, e demolire i progetti della Russia. Il presidente dell’Iran a queste proposte, rivolto a Trump ha detto: “Chi sei per imporre all’Iran e a tutto il mondo cosa fare?”

    Noi europei dobbiamo renderci conto che gli Usa con le loro prepotenze potrebbero coinvolgerci in qualche guerra comunque pericolosa. Pertanto la cosa migliore è trasformare la Nato in un semplice strumento di difesa dalle aggressioni altrui oppure uscire da questa organizzazione ormai strumento della strategia bellica degli Usa. Russia, Iran e Corea del Nord non sono per noi dei nemici.
    _____________________________________
    20/5 - CONTRO IL GOVERNO:L'Ue ha paura e sguinzaglia i giornaloni contro i populisti di Roma. Funzionari dell'Ue minacciano l'Italia in caso di sforamento dei conti. Avramopoulos funzionario gli affari interni e immigrazione, invita l'Italia a continuare la politica dell'immigrazione. Per il presidente Macron a Roma vi sono "forze eterogenee e paradossali". Mattarella, nella formazione del governo ha detto: "non farò il notaio". Tutti i partiti italiani sono molto critici e sperano che l'esperimento Lega-M5s fallisca o non inizi nemmeno.
    Gli stranieri pensano al loro interesse come hanno sempre fatto ma lo sappiamo. I partiti italiani, pur avendo diritto a criticare gli errori del programma di governo però, molte osservazioni sembrano più dettate dall'invidia che dalla volontà di salvare l'Italia.

    20/5 - BIBBIA LAICA CINESE: La Cina avrà presto la sua Nibbia "laica" scritta con l'obiettivo di "sinicizzare" il cristianesimo, sottolineare i "valori guida del socialismo", sposare la guida del partito comunista ed eliminare inutili riferimenti a un certo Gesù Cristo. Due organizzazioni protestanti riconosciute dal governo cinese, hanno lanciato un piano quinquennale per promuovere questo "cristianesimo cinese".
    I comunisti cinesi vogliono inventare il cristianesimo senza Gesù Cristo.
    _____________________________________

    20/5 - PROGRAMMA DI GOVERNO: Per grandi linee possiamo indicare quali sono i punti del programma di governo se entrerà in funzione. 1) ECONOMIA: Sterilizzazione delle clausole di salvaguardia dell'Iva e riduzione delle accise sulla benzina;
    introduzione della flat tax;
    abolizioni degli squilibri introdotti dalla riforma Fornero;
    introduzione del reddito di cittadinanza. 2) EUROPA: Ridiscussione dei Trattati dell'Ue;
    diminuzione delle competenze dell'Ue;
    rivedere insieme agli Stati europei i principi di governo.
    3) IMMIGRAZIONE E SICUREZZA: Superamento del Trattato di Dublino;
    velocizzare le pratiche di rimpatrio degli irregolari;
    Obbligo di pubblicizzare i bilanci da parte dei gestori dell'accoglienza;
    4) TRASPORTI E INFRASTRUTTURE: Impegno a ridiscutere la TAV (Torino - Lione);
    impegno a concludere il Terzo valico ferroviario:
    5) ISLAM: Registro di tutti i ministri di culto e tracciabilità dei finanziamenti;
    chiusura immediata di tutte le associazioni islamiche radicali e delle moschee irregolari.
    Alcune parti del programma sono ottime e dipendono solo da noi; altre che coinvolgono gli Stati europei sono buone ma più difficili da realizzare. Altre ancora, come la flat tax e il reddito di cittadinanza ci vorranno anni e forse il governo non durerà abbastanza.
    _____________________________________
    ULTIMA ORA: Fra i punti del patto di governo Lega-M5s c'è il divieto di adesione ad associazioni segrete. Varrà per i membri dell'esecutivo, giudici, forze dell'ordine e anche dirigenti delle società a partecipazione statale. Ma il rischio di incostituzionalità è dietro l'angolo.
    _____________________________________

    IL LIBRO DELLA SETTIMANA
    AVVOLTOI
    L'Italia muore
    loro si arricciscono
    Acqua, rifiuti, trasporti
    un disastro che ci svuota le tasche
    Ecco chi ci guadagna

    di Mario Giordano
    Mondadori - Euro 19

    Mario Giordano è il giornalista che più ha svolto inchieste per svelare al grande pubblico le magagne d’Italia. Il libro “Avvoltoi” si occupa dei servizi e delle bollette. Servizi spesso inefficienti e bollette sempre più care. Le tariffe crescono sempre di più: l’acqua dell’89 per cento negli ultimi 6 anni, i trasporti del 30 per cento negli ultimi 13 anni, alcune autostrade addirittura del 200 per cento negli ultimi 14 anni. Eppure in cambio abbiamo servizi sempre peggiori: treni insicuri e superaffollati, autobus in ritardo, rubinetti a secco, cumuli di immondizia sotto casa, discariche a cielo aperto, ponti che crollano in autostrada. I cittadini, ormai, ne hanno le tasche piene dei disagi. Dietro i servizi che non funzionano, infatti, non ci sono solo la casualità e la solita italica propensione all’inefficienza. Ci sono anche tante persone che si arricchiscono. Ed è proprio per questo che i servizi continuano a non funzionare: perché a troppi conviene che vada avanti così. Questa indagine (la sedicesima) contiene numerose esemplificazioni di questi disservizi che sono ben remunerati per questi profittatori. "Avvoltoi" è un viaggio inedito e clamoroso tra le vere ragioni dei nostri disagi quotidiani. I treni non funzionano? Il ras delle ferrovie pugliesi, però, ha accumulato un tesoro di 180 milioni di euro. I rifiuti sono un problema? Ma all’intermediario del Veneto rendono 3,5 milioni di euro in pochi giorni. I rubinetti sono a secco? Eppure i liquidi continuano a scorrere nelle tasche dei manager romani che guadagnano anche 200.000 euro al mese. Per i trasporti pubblici spendiamo 6000 euro al minuto come contribuenti, più i biglietti che paghiamo da utenti. Per l’autore, il libro è stato scritto con una speranza: se tante persone lo leggeranno e ne parleranno, forse qualcosa potrebbe cominciare a cambiare. Gli avvoltoi hanno un unico grande alleato: l’oscurità. Portarli alla luce e guardarli in faccia significa già cominciare a sconfiggerli.
    _____________________________________
    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA

    LE BOZZE DEL PROGRAMMA










    Vignetta di Krancic - Il Giornale 17/5/18

    _____________________________________________