Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 26/2/21
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 26/2/21
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 27/2/21
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/7/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 17/3/2018
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________

    - 25/4/2020
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 25/1/2020
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 25/1/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________
    - 14/11/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________

    -14/11/20
    (Politica - Economia - Costume)

    _________________________________________
    - 10/1/21
    (una voce)
    ___________________________________


    _________________________________________

    12 Settembre 2021            Informazioni            N° 37
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Se il popolo conoscesse il marcio del mondo degli affari farebbe la rivoluzione.

    Andrew Jackson - 7° presidente Usa

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    SANTISSIMO NOME DI MARIA - Festa 12 settembre La festa del santo nome di Maria fu concessa da Roma, nel 1513, ad una diocesi della Spagna, Cuenca. Soppressa da san Pio V, fu ripristinata da Sisto V e poi estesa nel 1671 al Regno di Napoli e a Milano. Il 12 settembre 1683, avendo Giovanni III Sobieski coi suoi Polacchi vinto i Turchi che assediavano Vienna e minacciavano la cristianità, il Beato Innocenzo XI, in rendimento di grazie, estese la festa alla Chiesa universale e la fissò alla domenica fra l'Ottava della Natività. Il santo Papa Pio X la riportò al 12 settembre.
    ______________________________________________________________
    EDITORIALE
    DOMANDE E RISPOSTE SUL COVID
    1) L’infezione da Covid-19 è curabile?
    Sì, vi sono medici che si sono dedicati alle cure domiciliari con impegno ottenendo ottimi risultati evitando ai pazienti di finire negli ospedali ricoverati per terapie intensive.
    2) Qual è il primo dovere del sistema sanitario?
    Curare i pazienti con terapie efficienti quando si è in grado di conoscerle.
    3) Quali farmaci sono ritenuti efficaci per la cura del Covid-19?
    Farmaci anti infiammatori, idrossiclorochina, ivermectina, anticorpi monoclonali, anakinra, plasma iperimmune e adesso anche le case farmaceutiche che producono vaccini hanno dichiarato che metteranno sul mercato medicine per la cura del Covid-19. Le terapie per dare buoni risultati devono essere impiegate subito ai primi sintomi dopo non avrebbero la stessa efficacia.
    4) Perché non si è puntato alle cure domiciliari che possono dare risultati positivi?
    Partendo dalla premessa suggerita dall’Oms e dalle case farmaceutiche che il Covid-19 è un’infezione incurabile si è puntato tutto sul vaccino come elemento risolutivo. Il nostro governo succube dei poteri stranieri ha sposato la tesi dei vaccini oscurando le cure domiciliari il cui protocollo prevede ancora adesso per i malati in fase iniziale un anti piretico (tachipirina) e una vigile attesa. Addirittura vi è stato un ricorso del ministero contro la correzione di questo protocollo decisa dal Tar con un ricorso al Consiglio di Stato. L’esclusione di cure iniziali ha fatto aumentare il numero dei morti; ma, la scelta del vaccino è servita ad arricchire le case farmaceutiche. E i nostri governi abituati ad accettare quanto ci viene imposto da poteri stranieri si sonoo subito adeguati, anzi volendo essere i primi della classe abbiamo fatto di più in tutti i settori con restrizioni, chiusure e sussidi vari.
    5) Se un soggetto si ammala cosa pretende dal sistema sanitario?
    In caso di infezione da virus io e penso come tutti gli altri, desiderino essere curati in maniera tempestiva e con farmaci efficaci.
    6) Quando le statistiche dicono che sono morti soggetti vaccinati e non vaccinati;
    Magari i non vaccinati sono più numerosi, in ogni caso hanno avuto o no le cure del caso? Bisognerebbe saperlo.
    7) Quali sono le caratteristiche del vaccino?
    Per realizzare un vaccino occorrono anni di analisi per conoscere quali sono gli effetti a medio e lungo periodo. Quindi i vaccini realizzati dopo appena 8 – 10 mesi sono ancora sperimentali. Quindi un esperimento di massa. Questi vaccini non escludono che i vaccinati si possano infettare anche dopo, ed a loro volta, contagiare gli altri. Hanno un’efficacia che si misura a mesi. Paesi più efficienti del nostro come Israele dopo la seconda dose si è passati alla terza con la prospettiva di altre dosi fino a consigliare o imporre la vaccinazione annuale.
    8) Ci sono effetti collaterali in conseguenza dei vaccini?
    Sì ve ne sono. In Italia si sono contati 84.000 casi ma i dati reali non si conoscono perché non sono fatte sufficienti ricerche sulle cause dei decessi. Se inizialmente per creare un clima di paura si indicavano tra i deceduti anche quelli dovuti ad altre cause come ha denunciato il prof. Haussler. Adesso che ci sono vaccinati si tende ad escludere che i morti siano dovuti a covid se sono vaccinati quindi risultano morti solo i non vaccinati.
    9) La storia di questo contagio si allunga nel tempo per via delle varianti?
    Alcuni esperti come Luc Montagnier dicono che durante le pandemia non si deve procedere alle vaccinazioni perché si creano varianti. Il problema è che se non si procede alle vaccinazioni il rischio che si perda l’affare perché potrebbe accadere che il virus finisca prima che sia necessario completare le vaccinazioni di massa.
    10) Visto che il vaccino può provocare danni collaterali ci dovrebbero essere dei risarcimenti per chi ha subito danni per le vaccinazioni?
    Tenuto conto che ci viene detto che bisogna vaccinarsi anche per il bene altrui, i danni devono essere risarciti in maniera automatica e non dopo processi che durano decenni.
    11) Il governo, nella gestione della infezione da Covid-19 ha dimostrato di essere credibile?
    Il fatto che abbia affidato ogni decisione alla volontà dell’Oms e delle case farmaceutiche che operano prevalentemente per i loro interessi economici fa dubitare molto che abbia agito per i nostri interessi. Considerando il vaccino come unica via di salvezza si è dovuto non curare i contagiati e costruire un terreno fertile con tutta una serie di restrizioni spesso inutili giustificate col racconto di bugie fino a convincere la gente ad accettare di farsi vaccinare. Poiché oltre un certo numero di cittadini che si sono vaccinati non si va, adesso siamo arrivati alle costrizioni senza certificato verde non si può andare da nessuna parte. Non puoi fare niente neanche lavorare o viaggiare. Per adesso esiste la possibilità di fare un tampone ogni 48 ore forse a pagamento. Come dice Brunetta un’idea geniale per costringere al gente a vaccinarsi. Conclusione: tra bugie, ricatti e verità dette a metà; il bombardamento ossessivo e ripetitivo su questa infezione hanno finito per farci capire ben poco del grado di gravità di questa epidemia. E nello stesso tempo il governo non ci ha convinto che le decisioni prese siano nel nostro interesse ma più nell’interesse delle imprese farmaceutiche.

    Rino Tartaglino


    _______________________________

    ILLUSTRAZIONE: Non siamo contrari ai vaccini, ma, la prima cosa da fare è curare i pazienti.
    _______________________________


    LA CHIESA SANITARIAMENTE CORRETTA

    Nella lettera dell'8 settembre ai vescovi, la Cei traduce la "nuova rivelazione" del vaccino atto d'amore nell’imperativo morale di vaccinarsi per ministri straordinari della Comunione, cantori, coristi, educatori e catechisti. In questa situazione sembra si voglia esortare alla sanità, anziché alla santità. E quale mezzo sicuro di salvezza abbracciare, se non quel non ben identificato siero, impropriamente denominato vaccino? I temi preferiti dalla CEI, la cura delle «relazioni di solidarietà, comunione e attenzione verso tutti, soprattutto i più deboli» non può che declinarsi nell’imperativo morale di vaccinarsi. Dopo aver citato due massime fonti ossia il videomessaggio di Francesco del 18 agosto scorso - quello del vaccino come «atto d’amore», per intenderci -, e l’intervento del presidente della Repubblica al Meeting di Rimini, la lettera si appella alle coscienze dei fedeli perché si lascino scuotere dalla richiesta di compiere questo “atto d’amore”. Di conseguenza, si invitano «le Conferenze Episcopali Regionali e ciascun Vescovo» a «formulare messaggi o esortazioni per invitare alla vaccinazione tutti i fedeli e, in particolar modo, gli operatori pastorali coinvolti nelle attività caratterizzate da un maggiore rischio di contagio, come quelle elencate». Eventuali gravi effetti avversi alla vaccinazione o perfino decessi tra questi operatori pastorali saranno probabilmente glorificati come il coronamento di atti eroici d’obbedienza e d’amore. «La Cei non può imporre l’obbligo vaccinale all’ombra del campanile - scrive Avvenire - perché il tema “è affidato alle competenti autorità dello Stato”. Avvenire esplicita quanto nella lettera si affaccia solo timidamente: e cioè che lo Stato abbia la competenza di imporre condizioni per la partecipazione al culto cattolico. In pratica si autorizza lo Stato italiano a legiferare in sacris, perché va da sé che un eventuale obbligo sanitario come conditio sine qua non per la partecipazione alla liturgia e alla vita sacramentale della Chiesa significherebbe ciò. Il quotidiano dei vescovi italiani sembra così ammiccare allo Stato, affinché intervenga lui dove i poveri vescovi nulla possono. Nemmeno ventiquattr’ore dopo la lettera della Presidenza CEI, la Diocesi di Milano, passa direttamente dalla raccomandazione all’obbligo, probabilmente interpretando in modo creativo la conclusione della lettera che lasciava «inalterata la facoltà di ogni singolo Vescovo di definire criteri che consentano di svolgere le attività pastorali in presenza, in condizioni di sicurezza e nel rispetto della normativa vigente». Cioè obbligo vaccini e green pass per tutti come farebbe Speranza se potesse farlo. Ultima indicazione della Nota informativa: «Ai Ministri ordinati non è richiesto di assumere questo specifico impegno in forma scritta avendo già un particolare dovere di obbedienza in virtù del vincolo dell’Ordinazione». Tanto per concludere in un modo un po’ “mafioso”.
    CONSIDERAZIONI: Un anno e mezzo fa il governo di allora aveva proibito le Messe con la presenza dei fedeli e la Cei non aveva reagito accettando anche le istruzioni su come gestire la liturgia, distanziamento, comunione sulla mano. In quel periodo una modesta reazione di mons. Giovanni D’Ercole è stata prontamente ignorato e ridotto al silenzio. In quel periodo di chiusura si verificarono il maggior numero di decessi non certo dovuti ai frequentatori delle chiese visto che erano praticamente deserte. Adesso che il governo vuole vaccinare tutti a tutti i costi, la Cei accetta che sia lo Stato a regolamentare la vita della Chiesa e dei fedeli. In altri tempi la Chiesa avrebbe fatto valere il suo buon diritto all’autonomia. Sottomettersi prima ancora di ogni ingerenza è un errore che rischia in altre circostanze, creare un precedente pericoloso. Oltretutto non aver capito quali mastodontici interessi anima tutta questa isteria sulle vaccinazioni dovrebbe per tutti essere un motivo di prudenza. Con questa pseudoscienza si sta realizzando una dittatura sanitaria e la Chiesa è l’unica istituzione che con la sua autonomia dovrebbe cercare d’impedirlo.
    ____________________________

    ILLUSTRAZIONE: Comunione sulla mano, una delle conseguenze delle disposizioni del governo.
    _______________________________________________

    6/9 - IL RICATTO UE A FAVORE LGBT: L’UE nega 126 milioni di euro alla Polonia (fondi strutturali) se non permette i gay-prides Cinque città e regioni polacche hanno emanato un decreto nel quale dichiarano di essere “libere da LGBTQ+”. La Commissione europea ha inviato lettere ai governanti delle cinque avvertendo che non verranno inviati fondi a meno che il decreto non venga annullato. Città e regioni di tutta la cattolica nazione hanno dichiarato “niente LGBTQ” per fermare le parate gay-pride e altri eventi gay-friendly nelle loro regioni. Ciò ha fatto infuriare l’oligarchia di Bruxelles, che sta abusando delle sue prerogative in questo braccio di ferro, per piegare la Polonia ed anche l’Ungheria, di fatto, a rinnegare le radici cristiane e la funzione di contrasto. La versione del Corriere: la UE afferma “la primazia del diritto della UE” su quelli nazionali. “E’ fondamentale, dice Dombrowski. Qualche esperto costituzionalista ribatte: visto che ci tengono tanto, perché non impongono la primazia del diritto europeo alla Germania, che lo esclude?
    L'Ue ha la pretesa di stabilire quale morale dobbiamo avere legalizzando le perversioni pena sanzioni economiche per chi non si adegua. Questa è una delle motivazioni per le quali l'Ue deve cambiare. L'Ue dei banchieri, delle logge e dell'etica del gay pride non è quella che noi vogliamo.
    _______________________________________________
    6/9 - FILM SPOT SUL PICCOLO TRANS: Durante la manifestazione bolognese "Gender Bender" vi è stata la proiezione di un documentario sul cambio di sesso di un bambino di 8 anni. La manifestazione ha avuto l'approvazione del Comune
    queste oscenità sono indotte da adulti pervertiti su un bambino che non può avere nessuna capacità di valutare cosa gli stanno facendo. Non esiste alcuna possibilità di cambiare sesso se non si cambia la genetica. Dal punto di vista morale è corruzione di minorenne.

    6/9 - SONDAGGIO SUI MIGRANTI: La maggioranza degli italiani compresi moltissimi elettori del Pd e M3s sono favorevoli a decisioni drastiche per fermare i migranti. Alla domanda: "Per fermare l'immigrazione dall'Africa sarebbe più efficace il blocco navale?" Il risultato è stato 67% d'accordo, 27% non d'accordo e 6% non a o non risponde. (Fonte: Analisi Politica)
    Mentre i nostri politici hanno molti dubbi i cittadini hanno le idee più chiare.
    ________________________________

    7/9 - FRANCIA, LA GRANDE SOSTITUZIONE Gli immigrati stanno sostituendo la popolazione nativa... ecco perché le forze dell'ordine francesi a maggio scesero in piazza: per denunciare di essere vittime di violenza e islamismo ormai impossibili da gestire. (da Sito del Timone) . Ieri era una "fissazione" complottista, oggi è una "verità"? La "grande sostituzione" viene considerata "complottismo" da quelli che non vogliono sentire parlare d'immigrazione. Ma ora la copertura mediatica di un vasto studio di France Strategy sulla "segregazione residenziale in Francia" infrange questo tabù, mostrando la crescita galoppante della popolazione di origine extraeuropea sul territorio nazionale francese. Questo studio, pubblicato nel 2020, è una mappatura redatta su 55 "unità urbane" francesi con più di 100.000 abitanti. Questa cartografia è una dimostrazione lampante del vertiginoso spostamento demografico che si è verificato nell'ultimo mezzo secolo (1968-2017) in molte città e "aree urbane", e non solo in Senna- Saint-Denis, ma nel 18° distretto di Parigi... come a Rennes o Limoges. Le popolazioni di origine immigrata hanno massicciamente sostituito i "nativi francesi". Come si può vedere sul sito di France Strategy , lo stesso fenomeno "dinamico" può essere osservato su tutto il territorio nazionale. A Rennes, «i figli di genitori immigrati extraeuropei rappresentano ormai quasi un quarto (22,8%) dei giovani tra 0-18 anni. Tra il 1990 e il 2017, la percentuale di figli di genitori non europei è triplicata, passando dal 7,7% al 22,8%, con picchi esasperanti in alcuni quartieri. Vi sono differenze di natalità tra "nativo" francese e background immigrato (2,73 figli in media per una donna immigrata, contro 1,9 per i nativi). Conseguenza: «Nel 2018, quasi un terzo dei bambini nati in Francia (31,4%) ha almeno un genitore nato all'estero». Sempre più numerosi sono i quartieri periferici abitati a maggioranza di extracomunitari Dove si formano comunità divere da quella dei nativi,
    Se non si ferma l’immigrazione e se non si riesce ad integrare gli immigrati nel modello europeo la Francia rischia la disgregazione sociale e la guerra civile.
    _______________________________
    7/9 - MATTARELLA CONTRO I NO VAX: Il presidente Sergio Mattarella in un intervento a Rimini striglia chi non si vuol vaccinare ed esclude il diritto a far riferimento alla libertà di non vaccinarsi con il solito obbligo verso la società.
    Anche Mattarella crede che gli interessi delle aziende farmaceutiche sia anche il nostro. Ad essere prudente, il presidente avrebbe dovuto semplicemente consigliare di farsi vaccinare. Gli effetti collaterali del medio e lungo periodo non si conoscono.

    7/9 - TERZA DOSE: Il ministro della Salute Speranza, non aspetta le decisioni dell'Ema e si impegna per la terza dose a partire da settembre per i più fragili e poi per gli anziani.
    Più aumenta il numero delle dosi da somministrare e meno efficace è il vaccino.
    ________________________________

    8/9 - MASSONERIA E COVID: Da alcune interviste ai gran maestri Stefano Bisi e Luciano Romoli rilasciate all’AdnKronos si è appreso qual è la posizione della massoneria sui provvedimenti nei confronti del Covid Avanti con i vaccini e con l’obbligo di green pass. Questa la posizione, sulla lotta al Covid, che accomuna la massoneria italiana, dal Grande Oriente alla Gran Loggia d’Italia. “Si entra in loggia solo con il green pass, che noi abbiamo stabilito come obbligatorio; la stessa prescrizione varrà ovviamente per l’evento che terremo nei giorni 1 e 2 ottobre al Palacongressi di Rimini per il tradizionale raduno annuale della gran loggia, cui parteciperanno circa 2.500 persone”. È quanto riferisce all’AdnKronos il gran maestro Stefano Bisi alla guida del Grande Oriente d’Italia, l’organizzazione della massoneria più rappresentativa. “Per cui – spiega ancora Bisi – da noi si entra solo se si è vaccinati, o con il tampone nelle 48 ore precedenti o se si è guariti dal Covid. E per entrare si dovranno superare tre passaggi per tre controlli: fuori dalla sede per mostrare il green pass con il documento di identità personale, all’ingresso per la misurazione della temperatura corporea, al varco con la lettura ottica del QrCode specifico per l’evento. E l’intero staff addetto all’organizzazione e all’accoglienza degli accreditati è vaccinato con doppia dose”. “Il vaccino è l’unica arma che possa riuscire, se non a debellare, quanto meno a contenere il Covid e la diffusione di eventuali e successive varianti del virus: non vedo altre strade percorribili, almeno al momento, per poter tornare a quella che ora possiamo definire come vita normale”. È quanto afferma all’Adnkronos Luciano Romoli gran maestro venerabile della Gran Loggia d’Italia.(Fonte: adnkronos.com)
    Anche i titolari delle imprese farmaceutiche appartengono a logge massoniche, quindi, è logico che abbiano gli stessi atteggiamenti nei confronti del Covid.
    ________________________________
    8/9 - SUI TRASPORTI E' IMPOSSIBILE: Il ministro Giovannini firma la resa: "Sui trasporti (pullman, metro e treni pendolari non si può controllare il green pass". E per andare in ospedale occorre il tampone anche per i vsccinati. Ma allora cosa serve il certificato?
    Il certificato è una scelta politica che serve per costringere la gente a vaccinarsi. Ma serve anche a vedere se la popolazione è ubbidiente e disposta ad accettare altre restrizioni. VI è il timore che il certificato diventi un documento permanente per realizzare il controllo totale della popolazione.

    8/9 - EL SALVADOR: ADOTTA IL BITCOIN: Il Paese più povero del mondo fa da apripista, è il primo ad introdurre la criptovaluta insieme al dollaro.
    Nessun Paese deve adottare una moneta straniera o una criptovaluta che non controlla. Si rischia la bancarotta per via del pericolo della speculazione.
    ________________________________

    9/9 - CANCEL CULTURE, AL ROGO I FUMETTI: Hanno demolito i monumenti cancellato insegne, corretto la toponomastica. Adesso siamo arrivati ai libri. In Canada, mandati al rogo anche i fumetti perché ritenuti offensivi per i nativi. Quasi 5.000 libri per ragazzi provenienti dalle biblioteche del Conseil Scolaire catholique Providence sono stati dati alle fiamme nell’ambito di una cerimonia di “purificazione”. I testi messi al rogo avevano la colpa di perpetuare stereotipi negativi sui popoli autoctoni del Nord America. Fra di loro anche fumetti come Tintin in America e Asterix e gli indiani. Le ceneri del falò sono poi state interrate e sopra è stato piantato un albero, in una sorta di rituale per “sotterrare il razzismo” ed edificare sulle sue spoglie una società più giusta.
    Distruggere monumenti, bruciare libri è un'idea sciocca perché non c'è un'altra storia, altri libri ed altra narrazione che possa sostituire quello che vogliono cancellare. Anche in passato ci sono stati movimenti di controcultura come ad esempio l'iconoclastia ma dopo qualche decennio si ebbe la scomparsa. Questo movimento del cancel culture è guidato dall'alto e fa parte di una delle tante iniziative per far sparire tradizioni ed elementi identitari per guidare i popoli verso il Nuovo Ordine Mondiale.
    ________________________________
    9/9 - PRIMO SI ALLA CANNABIS: La sinistra torna su un suo grande cavallo di battaglia: cannabis "da balcone" libera. In questa direzione va il testo base votato dalla commissione Giustizia della Camera con il favore di Più Europa, Pd, M5s, Leu e la contrarietà di Lega, Fdi, Forza Italia. Italia dei valori si astiene.
    I partiti della sinistra sono sostenitori di tutte le leggi che mirano a scardinare principi morali di una società cristiana. Per questo non bisogna votarli.

    9/9 - PROCESSO AI TERRORISTI DEL BATACLAN: Iniziato il processo contro i terroriti autori degli attacchi al Bataclan, allo Stade de France e in vari bar di Parigi la sera del 13 novembre 2015, che provocarono 130 morti e 350 feriti. Il principale imputato è Salah Abdeslam unico sopravvissuto è processato insieme ad alcuni fiancheggiatori. L'imputato sfidando i giudici ha fatto la sua dichiarazione di fede islamica e poi si è lamentato per il trattamente carcerario.
    Interessante sapere in nome di quale principio ha agito per partecipare a quella strage. Sicuramente l'islam è parte dell'azione dei terroristi.
    ________________________________

    10/9 - BIDEN E IL TEMPIO DI SATANA DALLA STESSA PARTE: Che ci fanno sullo stesso fronte il Partito Democratico americano, una setta satanica, diversi media liberal e un paio di figure dell’Onu? Risposta di stretta attualità: difendono l’aborto. L’oggetto di battaglia comune - pur nella diversità di appartenenze e strategie - è la nuova legge del Texas, ma si sbaglierebbe a pensare che la suddetta “compagnia” sia una tantum, visto che sono anni che ritroviamo gli stessi soggetti dalla stessa parte in più campi, schierati fondamentalmente contro i più basilari principi di morale naturale, vita e matrimonio su tutti. Giovedì scorso, nel nono giorno di efficacia della legge che vieta l’aborto dal momento in cui è rilevabile il battito cardiaco del nascituro (salvo pericolo di vita per la madre), Biden ha avviato una causa legale per ribaltare la normativa texana. Nell’annunciare la causa, come riferisce Life News, il procuratore generale Merrick Garland ha falsamente sostenuto che nella Costituzione statunitense ci sia un diritto all’aborto, che poi è il peccato originale della Roe vs Wade e delle sentenze ad essa legate. «Il Dipartimento di Giustizia ha il dovere di difendere la Costituzione degli Stati Uniti e di sostenere lo stato di diritto». Già il Satanic Temple, qualche giorno prima di Biden & Co, ha lanciato la sua sfida alla legge che difende la vita dei nascituri texani. La setta, che è incredibilmente riconosciuta dal fisco statunitense quale “organizzazione religiosa”, ha chiesto di essere esentata dalla nuova normativa ai sensi del Religious Freedom Restoration Act. Il Satanic Temple considera l’aborto un rituale religioso fondato sull’autonomia del corpo e sulla “scienza” e, allo stesso tempo, giudica “tirannica” la legge del Texas.
    Chi vuol legiferare a favore del male, se non ha progettato da solo è stato ispirato da Satana. Questo ragionamento rende possibile indicare Biden e il Tempio di Satana dalla stessa parte.
    ________________________________
    10/9 - SCUOLA: PASS ANCHE PER I GENITORI: Un delle novità contenute nella bozza del decreto approvata dal Consiglio dei ministri prevede sia necessario il pass anche per gli esterni di istituti e università. Lo stesso vale per i genitori che devono accompagnare i bambini nelle aule dell'asilo.
    Dalle piccole cose apparentemente insignificanti si conoscono le persone. Ai dispetti, ai ricatti per costringere la gente a vaccinarsi, adesso si aggiungono le carognate. Da gente tanto servile verso i padroni stranieri mi aspetto che finiranno per fare un decreto per impedire ai non vaccinati di uscire di casa. 10/9 - SALVINI IN VATICANO: Per la prima volta il Vaticano rompe un tabù; Salvini viene invitato a colloquio nella Santa Sede. Matteo Salvini ha un colloquio con mons. Gallagher, il ministro degli Esteri della Santa Sede. Sembra vi sia stata identità di vedute su alcuni temi della politica corrente.
    Di tutti i cattolici in parlamento, l'unico che mi sembra più affidabile potrebbe essere Salvini.
    ________________________________

    11/9 - 11 SETTEMBRE 2001: Sono trascorsi 20 anni da quel fatidico giorno e le domande sono sempre le stesse:
    1)Poiché la versione ufficiale non è credibile, ci domandiamo: Chi ha organizzato e compiuto l’attentato?
    2)per quale motivo gli americani sono andati in Afganistan?
    Al primo quesito non siamo in grado di rispondere ma siamo a conoscenza di una quarantina di elementi che smentiscono la versione ufficiale. Ci limitiamo ad indicarne alcuni.
    a) Le Torri Gemelle sono cadute non per l’impatto dei due aerei ma a seguito esplosioni che hanno determinato il crollo come in una demolizione controllata. I detriti ono stati portati via prima di esaminarli, questo ha impedito di accertare se vi erano tracce d’esplosivo.
    b) Il carburante brucia ad una temperatura più bassa è quindi insufficiente a fondere l’acciaio.
    c) La terza torre è crollata senza essere toccata da impatto con nessun aereo.
    d) Il Pentagono non è stato colpito da un aereo che ha una apertura alare di 38 m. mentre il foro d’entrata di appena 4,5 m. Probabilmente il foro è dovuto ad un missile capace di perforare. Mentre un aereo è in grado solo di sfondare.
    e) Il Pentagono è il complesso più difeso del mondo, in questo caso non sono seguite le procedure standard in grado di colpire qualunque oggetto in avvicinamento. È stato disattivato il sistema di reazione difensiva con la complicità di alti comandi oppure l’aereo o più probabilmente il missile era fornito di un trasponder militare in grado di segnalare la presenza amica e confondere il sistema di difesa.
    f) Data la complessità di tutta l’operazione difficilmente poteva essere compiuta da soggetti poco esperti; inoltre, l’operazione, data la complessità era necessario l’intervento di servizi segreti in grado di facilitarne l’esecuzione
    g) Infine, nessun aereo è stato intercettato perché gli intercettori sono stati fatti partire in ritardo, da dalla base più lontana di Andrews invece che da quelle più vicine, Gli aerei che possono volare ad oltre 1.200 km hanno volato a meno di 800.
    Non sappiamo chi sono gli organizzatori e gli esecutori dell’attentato; ma, la versione ufficiale non è credibile.
    Al secondo quesito rispondiamo dicendo che dal luglio del 2001 quindi prima che avvenisse l’attentato vi era già un piano per attaccare l’Afghanistan che doveva aver seguito entro la prima metà di ottobre. Quindi, l’attentato ha rappresentato una Pearl Harbor necessaria per scatenare subito la guerra. Ridicola è la giustificazione per acchiappare Bin Laden o combattere il terrorismo. fosse necessario fare la guerra. Messi alle strette i talebani avrebbero mandato via Bin Laden e i militanti di Al Qaeda Invece gli Usa non hanno seguito questa linea. Poi hanno giustificato l’aggressione con la storiella che sono andati a portare la democrazia. Non si fanno guerre per la democrazia se insieme non ci sono altri importanti interessi. A fare attenzione ai comportamenti successivi, l’invasione dell’Afghanistan era motivata dall’intenzione di avere un regime filo occidentale in Afghanistan e penetrare nelle repubbliche dell’Asia centraleqesta, operazione non è riuscita.

    I regimi democratici per conservare il potere devono giustificare quello che fanno ed accusano gli oppositori di dire delle bugie ma, di solito, dicono più bugie quelli che esercitano il potere di quanto non facciano gli oppositori,
    ________________________________
    11/9 - BRUNETTA E LA GENIALITA': Il ministro della Pubblica Amministrazione definisce il green pass "geniale" per il suo "costo psichico" ai danni dei dubbioi.
    Chiamando le cose col loro nome, direi che l'obbligo del green pass è un ricatto per costringere i dubbiosi a vaccinarsi.

    11/9 - REAZIONI AI VACCINI: La verità secondo l'Aifa (Agenzia del Farmaco) sono state registrate solo 91.000 segnalazioni su 76 milioni di iniezioni. L'86% riguarda stanchezza e dolori muscolari.
    Quando non c'era ancora il vaccino il numero dei decessi era gonfiato per preparare un clima di paura adatto a favorire le vaccinazioni. Adesso, che c'è il vaccino e molti sono vaccinati per dimostrare che la scelta fatta dai nostri governanti è quella giusta, i decessi per covid riguardano solo i non vaccinati. tenuto conto della scarsa efficienza nelle rilevazioni dei dati non siamo in grado di conoscere realmente i dati delle reazioni avverse prodotte dai vaccini.
    ________________________________
    IL MINISTRO GENIALE

    il ministro Brunetta
    va sempre di fretta,
    mette in riga gli statali
    se non sono speciali.
    Poca voglia di lavorare?
    In ufficio li fa tornare.
    Quand’era socialista
    stava coi lavoratori,
    ora che è più in vista,
    preferisce lor signori.
    È contento e si fa bello
    comanda come un tirannello.
    In questa pandemia,
    è preso da bizzarria.
    Il green pass è geniale
    a nessuno può far male.
    Ma impone altra tax,
    a quelli che son no vax.
    Non possono lavorare
    senza farsi vaccinare.
    Chi con una scappatoia
    sceglie di fare il tampone,
    che cosa dice il boia?
    A sue spese la conclusione.
    La morale di Brunetta,
    suona quasi perfetta.
    nessuno mai sfuggirà
    al vaccino della verità.

    ______________________________





    12/9 - CHI CONTROLLA L’OCCIDENTE: Il generale Dominique Delawarde, oggi messo a riposo, è stato capo dell ‘intelligence e guerra elettronica nello Stato Maggiore delle forze armate francesi. Un professionista, non un complottista dilettante. Da un video, spiega chi comanda nel mondo e sopra i governi, i media e multinazionali dei social come sulle petrolifere, su la Boeing come su Airbus, su Exxon come su Total. Si scopre che le concorrenti Pepsi e Coca Cola (in realtà due giganteschi conglomerati del food and beverage) non sono concorrenti affatto poiché hanno gli stessi padroni: le azioni di controllo sono possedute da tre finanziarie speculative — Blackrock, Vanguard Group, State Street Corporation – a cui si uniscono simili, essenzialmente Berkshire Hataway e Morgan Stanley e mezza dozzina di altre. Tutte possiedono le azioni l’una dell’altra. Si mostra come le tre finanziarie siano padrone dei pacchetti di controllo di letteralmente “tutti” i settori, da Unilever a Facebook, da IBM alla granaria Cargill, Nike e Adidas, Visa e Mastercard, da Intel alla Shell alle “filantropiche (Bill & Melinda Gates, Clinton Foundation, Rockefeller Foundation, Open Society) “senza scopo di lucro” quindi esentasse in cui versano parte dei loro profitti sottraendoli così legalmente al fisco , e avendo enti di importanza strategica al lori servizio. I miliardari sono 2083 persone che si danno del tu, si incontrano negli stessi consigli d’amministrazione e concepiscono gli stessi progetti per il pianeta, ultimamente il Gran Reset. Una delle scoperte più interessanti è che le tre finanziarie possiedono le azioni l’una dell’altra – configurando dunque un monopolio mondiale su letteralmente “tutto”, e confermando Marx: il capitalismo terminale diventa un monopolio privato, distruggendo alla radice la mitica “concorrenza” . E che se se ci si chiede chi sono gli azionisti di controllo della Blackrock, si scopre che è Vanguard. E chi sono gli azionisti di Vanguard? Non si sa perché il nucleo Vanguard è “privato”, non quotato in Borsa, e il nome dei soci non si conosce. Si cerca comunque di capire chi possano essere.
    Questi centri di potere economico finanziari hanno mezzi per controllare direttamente o indirettamente il comportamento di governi ed aziende che devono adeguarsi. Le imprese farmaceutiche che fanno parte di questi gruppi sono riuscite ad imporre i vaccini a livello planetario come unica soluzione della pandemia. L'Italia che nel 2014 è stata incaricata a livello mondiale come capofila delle vaccinazioni, sempre obbediente ed al servizio di questi poteri stranieri si adegua, anzi dà il buon esempio.
    ______________________________
    12/9 - CARO LUCE E GAS: Le bollette di luce e gas dovrebbero prossimamente subire un aumento del 40%. Dopo questa minaccia, il ministro Cingolani dice che sono allo studio misure anche fiscali per limitare i rincari.
    E' il prezzo della transizione ecologica che possiamo pure chimarla fregatura verde.

    12/9 - CANDIDATA ALLA PRESIDENZA: Un gruppo di donne di sinistra lancia un appello al Pd: "Candidate Rosy Bindi per il dopo Mattarella". Anche Letta visti i precedenti problemi dei Dem sulle quote rosa dice sì ad un capo dello Stato al femminile.
    La signora Rosy Bindi appartenente alla categoria dei cattocomunisti che riesce a mettere insieme due opposti è la persona meno adatta a fare il presidente della Repubblica, che almeno deve avere le idee chiare.
    _______________________________

    ANNOTAZIONI
    CROCIFISSO A SCUOLA

    Il crocifisso, simbolo della cristianità e, nel corso della storia, vittima di oppressioni e violenze, non discrimina nessuno. Lo ha stabilito la Cassazione in una sentenza in cui afferma che ad esso "si legano, in un Paese come l’Italia, l’esperienza vissuta di una comunità e la tradizione culturale di un popolo", ribadendo che "non costituisce un atto di discriminazione del docente dissenziente per causa di religione". Si tratta di una notizia di rilevante importanza. I giudici della Cassazione hanno però detto che in caso di questi contrasti devono decidere i singoli istituti fondandosi però sul principio dell'"accomodamento ragionevole", del confronto, della "ricerca, insieme, di una soluzione mite, intermedia, capace di soddisfare le diverse posizioni", senza neppure escludere, in caso di richiesta, la possibilità di esporre simboli di altre religioni. Per questo la Corte ha annullato la sospensione di 30 giorni comminata all'insegnante dal preside della scuola. La sentenza delle Sezioni Unite civili sul Crocifisso contiene un’affermazione importante: per esso non esiste un divieto di affissione. Non vi è alcun divieto, costituzionalmente fondato, alla sua collocazione. Con ciò il discorso però non è chiuso, e deve necessariamente proseguire in Parlamento ; deve stabilire quali sono i simboli dello Stato Italiano. È da respingere L’ipotesi della Cassazione che introduce la soluzione dell’eventuale affiancamento al Crocifisso di simboli di altre confessioni religiose, coerenti col credo degli alunni presenti nell’aula, si fa creatrice di una norma, più che interprete di quelle esistenti. Per evitare che sul fondamentale diritto alla libertà religiosa ogni scuola e ogni classe facciano da sé, è indispensabile che intervenga il Parlamento, con l’approvazione di norme chiare e omogenee. Va scongiurato che il c.d. accomodamento ragionevole - per evitare fastidi a dirigenti scolastici e docenti - faccia vincere l’opzione laicista del muro bianco.
    _____________________________________


    ULTIMA ORA: Il Papa in visita ai Paesi di Visegrad, apre il dilogo con i conservatori. In Ungheria ha avuto un breve incontro con il primo ministro Viktor Orban, figura da cui, oltre al sovranismo, lo divide la linea sull'immigrazione.
    _____________________________________

    IL LIBRO DELLA SETTIMANA

    PAPER GENDERS
    IL MITO
    del cambiamento di sesso

    di Walt Heyer
    Ed. SugarCo - € 16

    L'autore inizia il libro con questa affermazione: "È giunto il momento di mettere a nudo l'inganno: gli interventi chirurgici di riattribuzione del sesso non fanno altro che peggiorare la vita di chi vi si sottopone. L'ho imparato a mie spese e non posso che essere vicino alla sofferenza dei transgender, anche se un atteggiamento di comprensione non basta". Walt Heyer, ex transgender, in questo libro Paper Genders-Il mito del cambiamento di sesso, racconta tutta la sua storia: "È pura follia continuare ad avallare una procedura chirurgica, fallimentare e causa di grandi sofferenze, come risposta a un disturbo che è di natura psicologica". Lo scopo del libro è quello di far conoscere la sofferenza, spesso sottaciuta, che segna la vita di molti transgender. Ci sono vite devastate per la mancanza di un supporto psicologico adeguato. Molti terapeuti non sanno o non vogliono esplorare le problematiche legate all'infanzia. Non è accettabile che si ignorino deliberatamente fattori che sono frequentemente alla base dei disturbi psicologici responsabili dell'incredibile tasso di suicidi tra i transgender. I transgender si trovano ad affrontare un disturbo psicologico. L'idea che il fenomeno transgender abbia una base biologica è scientificamente infondata: tra i numerosi studi, uno recentissimo condotto da un gruppo dell'Università La Sapienza smentisce l'idea che i transgender siano così dalla nascita. È quindi necessario smettere di credere, e far credere, che la chirurgia possa offrire soluzioni: farlo significa collaborare con la manifestazione di un disturbo delirante e venire meno alla responsabilità di rendere accessibili trattamenti efficaci. Continua l'autore: "Questo è ciò che ho imparato sulla mia pelle, dopo che la mia famiglia era stata lacerata dal mio cambiamento chirurgico di sesso. Dopo aver vissuto per 8 anni come donna ho capito che avevo fatto un tremendo errore. La mia vita era distrutta e i miei figli erano devastati dalla follia del loro padre. Ho capito troppo tardi che era stato un errore diventare Laura abbandonando la mia identità di Walt. E' stato folle. Per questo ora voglio mettere in guardia altre persone dal ricorso alla chirurgia". Così Heyer racconta episodi della sua infanzia che lo portarono alla decisione di cambiare sesso. "A cinque anni mia nonna amava vestirmi da bambina; mi aveva persino confezionato un elegante abito lungo in chiffon color porpora. La cosa si ripeteva con una certa regolarità e forse lì si possono rintracciare gli inizi del mio disturbo di identità di genere. Già da bambino pensavo che doveva esserci qualcosa di sbagliato in me, che in realtà avrei dovuto essere una femmina. Dopo i problemi con la nonna ci fu dell'altro: quando avevo circa 10 anni ho subito le attenzioni di uno zio, un adolescente disturbato e dedito all'alcool. A 15 anni mi sentivo intrappolato nel corpo sbagliato. Ho combattuto intensamente il mio desiderio di cambiare genere. Mi sono dato all'alcool per far fronte all'ansia. Tuttavia, nonostante i miei sforzi, il desiderio di essere una donna non se ne andava, nemmeno dopo due anni di matrimonio, due figli eccezionali e il successo professionale. Alla base del mio delirio di genere c'era un disturbo dissociativo non diagnosticato e io mi illudevo che la chirurgia mi avrebbe aiutato. Così nel 1983 finii sotto il bisturi del dott. Stanley Biber. Ma non ne trassi giovamento dal punto di vista del benessere psicologico. Dopo varie vicissitudini collegate alla depressione Heyer racconta come l'incontro con la fede gli aprì gli occhi e lo portò a riacquistare la propria dimensione di uomo. Adesso Heyer è un uomo anziano e conclude la sua opera dicendo: " Il cambiamento di genere come trattamento è forse il più grande inganno che la medicina abbia mai perpetrato al danno dell'uomo e della sua specie.
    _______________________________






    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
    COL SOSTEGNO DELLA LEGA, DRAGHI SI SENTE DE GAULLE



















    Vignetta di Giannelli - Corriere della Sera - 9/9/21