Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 15/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________
- 19/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 25/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 26/11/17
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/7/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 17/3/2018
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________

    - 25/4/2020
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 25/1/2020
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 25/1/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________
    - 14/11/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________

    -14/11/20
    (Politica - Economia - Costume)

    _________________________________________
    - 10/1/21
    (una voce)
    ___________________________________


    _________________________________________

    17 Gennaio 2021            Informazioni            N° 3
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Che cos’è in fondo il gender? È un gioco di parole. È un’ideologia basata sulla convinzione che – cambiando appunto le parole - si possa cambiare la realtà.

    Francesco Borgonovo

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    Sant'ILARIO di Poitiers - Festa 13 gennaio
    Ilario, nato a Poitiers, in Francia, intorno al 315, era un pagano che cercò il senso della vita dapprima nelle dottrine neoplatoniche, poi - dopo la lettura della Bibbia - nel cristianesimo. Nobile proprietario terriero, sposato e con una bimba, poco dopo il battesimo fu acclamato vescovo di Poitiers. Combatté l'eresia ariana attraverso le sue opere, la più famosa delle quali è il 'De Trinitate". Approfondì gli studi anche durante sei anni di esilio. Tornato in sede ebbe come collaboratore il futuro vescovo di Tours, san Martino. Morì nel 367. Pio IX lo ha proclamato Dottore della Chiesa.
    _________________________________________
    EDITORIALE
    IL NUOVO MODELLO DEL CAPITALISMO
    Le case farmaceutiche che hanno prodotto a tempo di record i vaccini, i fornitori di servizi digitali che ci hanno aiutato a lavorare da casa, le catene industriali che ci hanno permesso di continuare ad avere quello che ci serviva: tutti hanno agito secondo logiche di mercato e profitto. Quelle che molti dibattiti post pandemia vorrebbero “correggere” in nome del bene comune. Non è del tutto saggio. Questo è il sottotitolo di un articolo di Alberto Mingardi apparso lunedì 11/1/21 sull’inserto Economia & Politica del Corriere della Sera dal titolo “Reset del capitalismo? Attenti ci ha salvato”. Continua l’autore dell’articolo col dire che i governi nei mesi scorsi non sono stati all’altezza dei loro compiti per combattere la pandemia e ritornare alla normalità di sempre. Allora ci ricorda che vi sono alcuni che alla normalità precedente non vuole proprio ritornare. Il World Economic Forum ha inaugurato una discussione su quello che il suo fondatore, Klaus Schwab chiama The Great Reset. Una frase che spesso si sente dire: “Nessuno si salva da solo”, come dire che occorre una collaborazione collettiva per la soluzione del problema economico-sociale. Quindi, il problema si risolve partendo dalla creazione di un modello a guida centralizzata. Si parla di cambiare il modello capitalistico attuale, con un nuovo “capitalismo sostenibile” validamente guidato da politiche pubbliche messe in atto dai vari governi. Qui già vediamo l’intenzione di limitare la sovranità degli Stati fino alla loro totale soppressione. Mingardi continua a magnificare questa nuova idea di capitalismo basato sullo sviluppo della tecnologia digitale e dell’economia verde. Dove si ipotizza una maggiore libertà di azione dei manager a scapito degli interessi degli azionisti e dei consumatori. Per questa ragione vanno imposte alle aziende metriche diverse che le allontanino dall’ossessione del breve termine e le rendano pienamente compatibili col benessere sociale. La pandemia è quindi la grande occasione per fare questo passo non perché il profitto sia cancellato perché come abbiamo visto le grandi imprese farmaceutiche (Big Pharma) ottengono ottimi risultati così come le grandi imprese tecnologiche (Microsoft, Amazon, Cisco…) hanno ottenuto grandi guadagni anche durante il confinamento permettendo di continuare a soddisfare i consumi. Alle decisioni teoriche di quelli che effettivamente dirigono l’economia mondiale hanno risposto positivamente a queste disposizione i Paesi occidentali in primo luogo l’Unione europea che da finanziamenti per questa trasformazione nella realizzazione di una economia sostenibile (digitale ed economia verde).
    OSSERVAZIONI
    CHI COMANDA
    La proposizione di questo Grande Reset da parte dei signori del World Economic Forum prontamente accettata dai vari Stati europei attraverso l’adesione dell’Ue nonché da tutte le istituzioni internazionali evidenzia che esiste un potere centrale che è in grado di imporre un modello economico nuovo dopo aver contribuito a mettere in crisi il vecchio modello capitalistico.
    CHI GUADAGNA
    Alcune grandi aziende che operano nel settore tecnologico informatico, le grandi multinazionali e il settore finanziario che fa capo alle grandi banche.
    CHI PERDE
    Molte aziende non in linea col nuovo modello produttivo dovranno chiudere. Conseguenza sarà un aumento della disoccupazione. Non sarà come prima cioè non sarà possibile salvare le aziende colpite dalla pandemia se non sono in regola con i nuovi obiettivi. I beni da acquistare da parte dei consumatori costeranno di più. Di conseguenza, con la motivazione del debito pregresso, ci sarà l’aumento delle imposte. Risultato un impoverimento generalizzato se si va ad escludere i signori della casta mondialista che col grande Reset stanno mettendo i muri maestri per l’edificazione del Nuovo Ordine Mondiale.
    Ci siamo limitati a ripetere le idee dei sostenitori del Grande Reset con le loro spiegazioni mentre le conclusioni nei termini pratici sono le nostre. Le accuse di complottismo non ci riguardano. Il Grande Reset è un programma e noi ci accontentiamo di definirlo tale. Poiché è un programma diretto dall’alto con interventi statali non è certo in linea con i principi del liberismo.

    Rino Tartaglino

    _______________________________

    ILLUSTRAZIONE: Per l'élite che di fatto governa il mondo, l'uomo conta se produce e/o consuma, diversamente non conta niente.
    _______________________________
    CONTRO LA DOTTRINA SOCIALE

    Su la Bussola quotidiana è apparso un articolo interessante nel quale si espone che alcuni elementi creati per realizzare il controllo sociale sono tanto invasivi nel campo della libertà e dell’autonomia dei singoli da essere contrari alla Dottrina sociale della Chiesa. I quattro elementi oggetto di scelte politiche sono:
    1) il reddito universale;
    2) l’abolizione del contante;
    3) la censura in internet;
    4) il vaccino obbligatorio.
    Se dovessero essere applicate tutte insieme, ne nascerebbe una società del controllo e della sorveglianza, con la gente in dipendenza completa dal sistema politico.
    La proposta di un reddito universale ora viene fatta anche dalla Federal Reserve americana, è stata applicata in molte nazioni come l’Italia e l’Argentina, ha avuto l’incoraggiamento di papa Francesco, è considerata da molti come una risposta alla crisi economica da Coronavirus. Essa porrebbe nelle mani dello Stato un notevole numero di cittadini, farebbe stagnare l’economia, richiederebbe un aumento della pressione fiscale e, per poter essere gestita amministrativamente, aumenterebbe l’apparato burocratico.
    L’abolizione del contante, con la scusa di eliminare l’evasione fiscale, renderebbe tracciabile, controllabile e bloccabile premendo un tasto del sistema elettronico la nostra libertà di comperare e pagare, di donare e di ricevere donazioni, di essere solidali in modo diretto e senza passare dall’apparato statale (che è sempre anche politico). Inoltre può diventare un modo semplice per far sparire i risparmi.
    L’esclusione dai principali social le persone sgradite ai centri di potere: per esempio, la lotta contro Parler, le minacce a Telegram, la sospensione degli account di molti profili che esprimono opinioni contrarie al codice etico del tale social network rispetto al quale tutto è fake-news o sciacallaggio, l’impossibilità di correggere e criticare, l’imposizione di un’etica comunicativa fondata sul pensiero dominante, è soppressione della libertà. Di questi giorni è il caso Trump che pur essendo ancora presidente è stato censurato ed escluso dai vari social.
    Infine la vaccinazione obbligatoria. Nel caso ci si arrivasse, saremmo tutti privati di anticorpi naturali, inglobati nel sistema sanitario statale e quindi dipendenti dal regime politico che lo governa. Già oggi, in molti casi, se non ti vaccini perdi dei diritti. Le scelte sanitarie sono, oggi più che mai, anche scelte politiche.
    Questi quattro elementi sono contrari ai principi della Dottrina sociale della Chiesa ed è quantomeno molto strano che, invece, la Chiesa sia oggi schierata a loro favore, quando non addirittura alla testa di chi li sta proponendo e perseguendo. In questo modo essa lavora per un nuovo centralismo politico che tiene in dipendenza stretta le persone, le famiglie e i gruppi sociali, oggi fortemente indeboliti dalla pandemia e dalle politiche attuate nei suoi confronti.
    ____________________________
    ILLUSTRAZIONE: dalla Dottrina sociale della Chiesa: la persona umana, in quanto creatura di Dio, dotata di dignità spirituale e soprannaturale, fine ultimo dell'ordine economico, sociale, politico. L'uomo ha diritto alla vita religiosa, al lavoro, alla famiglia, all'uso dei beni materiali, alla proprietà, al giusto salario, alla libertà, alla partecipazione alla vita dello Stato, all'istruzione, alla collaborazione nella produzione della ricchezza.
    ________________________________
    11/1 - MINACCE: Giorgia Latini, assessore alla Cultura e alle Pari opportunità della Regione Marche ha criticato le linee guida sulla pillola abortiva. Per questo ha ricevuto minacce ed insulti. Tra l'altro la minaccia di bruciarle la casa. La battagliera Giorgia Latini ha detto che non presenterà alcuna denuncia ma "di sicuro non ha intenzione di farsi intimidire".
    La leghista Giorgia Latini ha dimostrato di essere coerente con le sue idee.

    11/1 - ANTI COVID: Sviluppato dall’azienda biofarmaceutica israeliana Nasus Pharma, un inalatore che si chiama Taffix e impedisce ai virus di penetrare la mucosa nasale creando una barriera protettiva per 5 ore. Taffix è particolarmente indicato per gli ambienti ad alto rischio come i mezzi di trasporto pubblico, negozi e scuole, o in generale qualsiasi spazio chiuso.
    Anche questo medicinale può essere utile a contenere l'infezione.
    ________________________________

    11/1 - CRISTIANI PERSEGUITATI: Ci sono nel mondo 340 milioni di cristiani perseguitati a causa della loro fede perché vivono in territori ostili, vittime di pregiudizi, di intolleranza, indifesi quando le loro vite, la loro libertà e le loro proprietà sono minacciate. È quanto emerge dal nuovo rapporto diffuso ieri, 13 gennaio, da Open Doors, l’associazione internazionale fondata nel 1955 per aiutare i cristiani perseguitati, che ogni anno pubblica la World Watch List (WWList), un elenco dei 50 stati in cui è più difficile essere cristiani, e un rapporto sulla situazione mondiale, paese per paese. Nel rapporto precedente, relativo al 2019, i cristiani perseguitati nei 50 stati dell’elenco erano 260 milioni. Nel 2020 sono saliti a 309 milioni, un aumento impressionante, anche tenendo conto della concomitante crescita demografica, e che da solo giustifica la preoccupazione con cui in tutto il mondo la WWList in queste ore viene commentata. Rispetto al 2019, inoltre, è aumentato considerevolmente, del 60 per cento, anche il numero dei cristiani uccisi: da 2.983 a 4.761 (in media 13 al giorno). Ci sono poi 4.277 cristiani in carcere senza processo, arrestati durante l’anno (in media, più di 11 al giorno) in seguito a denunce quasi sempre palesemente pretestuose. E ancora, 1.710 sono stati rapiti (più di quattro al giorno in media). Unico dato positivo, è il netto calo delle chiese e delle strutture religiose (oratori, seminari, scuole, ospedali…) danneggiate, saccheggiate, distrutte o chiuse: 9.488 nel 2019, “solo” 4.488 nel 2020. . L’Islam rimane la principale matrice di persecuzione. Grave anche il peso di nazionalismo religioso e, specie in Cina, comunismo. Maglia nera ancora la Corea del Nord. E tra i fattori responsabili delle maggiori difficoltà per i cristiani, soprattutto dove sono una minoranza, Open Doors individua il Covid.
    Le dittature comuniste temono il diffondersi di qualsiasi idea diversa dalla loro perchè il diffondersi potrebbe determinare il crollo. L'islam ha nella sua origine elementi di intolleranza che si evidenzia di più a livello popolare; mentre sotto alcune dittature, per ragioni di ordine interno, a volte i cristiani sono protetti.
    _______________________________

    12/1 - PIANO PANDEMICO: Dopo le polemiche per il piano pandemico non aggiornato e probabilmente neanche consultato, arriva adesso il piano pandemico che già suscita perplessità; ma, per smorzare i toni, il Ministero della Salute dichiara che è soltanto una bozza. Il documento prevede che sia considerato etico, in caso di carenza di mezzi, curare con precedenza chi ha più speranza di vita.
    A parte il caso che ogni situazione è diversa e non può essere risolta con una regola unica. Inoltre, le cure vanno somministrate fino a quando esiste una speranza di vita anche minima altrimenti sarebbe una forma di eutanasia. Infine, gli strumenti medicali che possono essere carenti non sono poi molti quindi i responsabili devono essere previdenti e disporre di averne un numero sufficiente. Per esempio con questa pandemia per la terapia intensiva occorrevano i respiratori. Pare che le esigenze dei pazienti siano state soddisfatte.

    12/1 - RECOVERY PLAN: Tutti sembrano preoccupati come investire i fondi che dovremmo ricevere dall'Ue e così si parla di piani da fare per non rischiare di perdere i soldi.
    Il problema più serio e invece quello di conoscere con quali condizioni ci erogano questi fondi. Se il giorno dopo aver accettato questi soldi ci chiedono che dobbiamo aumentare le imposte, mettere la patrimoniale e se non basta ridurre le pensioni è addirittura vendere attività dello Stato allora scopriremo che non è conveniente richiedere quei fondi ma sarà tardi. A chi daremo la colpa se non a quelli che si sono preoccupati solo di come spenderli e non come restituirli.
    ________________________________

    12/1 - IL PAPA AUTORIZZA LE DONNE AL SERVIZIO ALL’ALTARE: Da oggi in poi i ministeri del Lettorato e dell’Accolitato sono ufficialmente aperti anche alle donne in forma stabile e istituzionalizzata con un apposito mandato. A stabilirlo è Papa Francesco con il Motu Proprio “Spiritus Domini”, un documento che modifica il primo paragrafo del canone 230 del Codice di Diritto canonico rendendo istituzionale quanto già avviene per prassi in molte parrocchie del mondo, ovvero l’accesso delle laiche al servizio della Parola e dell’altare (e quindi alla distribuzione dell’eucarestia). Bergoglio specifica di aver voluto accogliere le raccomandazioni emerse da varie assemblee sinodali, e precisa che non si tratta ovviamente di un’apertura al sacerdozio o al diaconato femminile. Francesco invita a riconoscere che si tratta di ministeri laicali “essenzialmente distinti dal ministero ordinato che si riceve con il sacramento dell’ordine”. Le donne che leggono la Parola di Dio durante le celebrazioni liturgiche o che svolgono un servizio all’altare non sono certo una novità, succede ovunque. Tuttavia, ciò avviene senza un mandato istituzionale vero e proprio, in deroga a quanto stabilito da San Paolo VI, che nel 1972, pur abolendo i cosiddetti “ordini minori”, aveva deciso di mantenere riservato l’accesso a questi ministeri alle sole persone di sesso maschile perché li considerava propedeutici a un’eventuale accesso all’ordine sacro. Ma adesso il Papa, anche sulla scia del discernimento emerso dagli ultimi Sinodi dei vescovi, ha voluto ufficializzare e rendere istituzionale questa presenza femminile sull’altare.
    Il mondo vorrebbe anche il sacerdozio femminile; quindi, l'autorizzazione alle donne del lettorato e dell'accolitato non è mai abbastanza. Si ritiene che la Chiesa abbia la missione di insegnare al mondo e non il contrario. Sarebbe importante conoscere le motivazioni personali della decisione del Papa e non il semplice suggerimento di altra fonte.
    ____________________________


    13/1 - IL PROGRAMMA DI BIDEN PER L'AMERICA: Cosa intendono fare i Democratici e sintetizzato nella chiamata alle armi urlata dal prossimo capo di maggioranza al Senato, Chuck Schumer (abbastanza minaccioso dietro la mascherina), "adesso conquistiamo la Georgia, e poi cambiamo l'America!". Prima ancora della presa di potere, Biden ha annunciato una serie di decreti per cancellare i quattro anni di Trump. Intanto, l'attacco pretestuoso e senza quartiere a Trump da parte dei Democratici non conosce tregua, in barba ad ogni retorica di riconciliazione. La messa in stato di accusa (impeachment) e il tentativo di esautorarlo dal suo incarico ad una settimana dalla fine del mandato mostra la volontà di umiliare l’avversario oltre al tentativo colpire l’istituzione. Tanto per non perdere tempo, il giorno stesso del suo insediamento si prevede che Biden porrà fine alle restrizioni domestiche al finanziamento dell'aborto e revocherà, sempre con ordine esecutivo, l'ugualmente odiata (dagli abortisti) "politica di Città del Messico", promuovendo così il crimine di aborto anche all'estero. Biden è a favore dell'aborto fino al 9° mese e dell'ideologia Lgbt in ogni ambito, incluso quello scolastico, al contrario di Trump che all'Onu ha rimproverato l’atteggiamento abortista. Di conseguenza, l’intenzione di continuare la guerra contro le Piccole Sorelle dei Poveri, già iniziata al tempo della presidenza Obama, volta ad imporre loro contraccezione ed aborto nelle nell’ambito scolastico C'è anche da attendersi una ripresa in grande stile di quella forma moderna di schiavitù che è l'immigrazione illegale (con tanto di bande criminali), anche perché i Democratici hanno bisogno quanto prima di nuovi voti, mentre i loro finanziatori hanno bisogno di manodopera a basso costo. Esiste nel programma il progetto di incremento del numero dei giudici alla Corte Suprema fino ad ottenere un'inossidabile maggioranza progressista.
    Il presidente Biden è il candidato messo in piedi dall’establishment cioè dal gruppo di potere liberal-massonico che applica i principi etici contrari al cristianesimo ed i principi economici che consolidano sempre più le disuguaglianze sociali. Forse i Democratici riescono ad eliminare Trump ma non possono cancellare i 75 milioni di americani che, votando per Trump, hanno dimostrato di credere ancora nel sogno americano.
    ________________________________
    13/1 - STATO D'EMERGENZA: Gli esperti - non si sa a quale titolo - chiedono di prolungare di 6 mesi e di tenere ferma la stagione sciistica. A Cortina i mondiali sarebbero a porte chiuse. Col nuovo Dpcm in arrivo il giorno 16 vi sarebbero 3 Regioni rosse (Lombardia, Veneto e Sicilia), un paio di Regioni gialle (Toscana, Abruzzo) e tutte le altre arancione. Continua la stretta su bar e ristoranti.
    Molte di queste restrizioni non hanno senso visto che producono solo danni senza che vi sia la prova che interessino la diffusione del virus come nel caso dei bar.

    13/1 - PANGOLINI: Boris Johnson, primo ministro britannico incolpa i cinesi per la pandemia e a questo proposito ha detto: "Il virus è colpa di quei dementi che mangiano pangolini".
    Un illustre scienziato come Luc Montagner, premio Nobel per la Medicina, ha detto che il virus contiene sequenze del virus Hiv. Quindi, sarebbe il risultato di prove di laboratorio. I cinesi sono responsabili ma non per i pangolini.
    ________________________________
    14/1 - QUAL E' LA VERITA': Da quanto ci raccontano i giornali e gli altri mezzi di informazioni i morti a causa del Covid ammonterebbero a circa 80.000 ma, se prendiamo in considerazione i decessi di alcuni anni tra i quali quelli del 2020 non abbiamo questa certezza. Dati Istat
    2017 numero decessi 650.000
    2019 numero decessi 647.614
    2020 numero decessi 664.623 dato indicato dal sito di Panorama

    Se quelli sopra indicati sono i dati reali quella cifra di 80.000 morti dovuti dal Covid non sarebbe realistica. e negli anni nei quali non vi era ancora il Covid i decessi erano 650.000 (2017) e 647.000 (2019) visto il numero dei decessi del 2020 quelli determinati dal Covid anche a voler largheggiare non possono essere gli 80mila conteggiati.

    14/1 - ITALIA VIVA ESCE DAL GOVERNO: Renzi fa dimettere la ministra Bellanova, la ministra Bonetti ed il sottosegretario Scalfarotto. Questa situazione dice Renzi è che "la crisi dura da mesi". Siamo alla crisi di governo ed il primo ministro Conte ora è in bilico e vuole la conta in Parlamento.
    Se Renzi ritira i suoi il governo non ha più la maggioranza al Senato e allora, occorre l'intervento dei voltagabbana per prolungare la vita del Conte bis.
    ______________________________

    14/1 - CORONAVIRUS, IL RITUALE DI INIZIAZIONE: Dal mensile Chiesa Viva (n.544) leggiamo un interessante articolo a firma Davide Donateo che ci fa conoscere aspetti inediti collegati alla pandemia. Il mondo intero è sottoposto a misure e politiche che i governi hanno implementato, in tutto il mondo, dall’inizio dell’operazione Coronavirus, quali la quarantena, il blocco, il lavaggio delle mani, l’uso della mascherina, il distanziamento sociale ed altro che, in realtà, sono aspetti di un rituale di iniziazione occulta, abilmente adattati all’attuale “pandemia” e mascherati e imposti con la strategia della “salute pubblica”. Questa pandemia è stata meticolosamente pianificata da decenni. I potenti del mondo, che da tempo si sono posti l’obiettivo di un Nuovo Ordine Mondiale (NWO), lasciano ben poco al caso. Essi sono maghi neri che manovrano l’operazione Coronavirus come un rituale d’iniziazione occulta.
    1) Lockdown e quarantena (= Isolamento). L’isolamento serve a separare l’iniziato dagli affari abituali, recidendo ogni legame col mondo esterno.
    2) Lavaggio delle mani (=Rifiuto). Se il lavaggio delle mani è normale norma igienica, la forma ossessiva imposta rappresenta il rifiuto del vecchio modo di vivere.
    3) Indossare la mascherina(=Censura, sottomissione, disumanizzazione, rinforzo dell’idea di pericolo). Le maschere creano distanza, separazione, imminente pericolo e favoriscono la paura sottoponendoci al controllo mentale.
    4) Distanziamento sociale (=la nuova normalità) stare lontano dagli altri. Disgregare la società tenendo gli individui scollegati dai rapporti umani e controllarli meglio.
    Obiettivo finale. Questo rituale ha lo scopo di creare un nuovo ordine attraverso l’alterazione della mente e del carattere degli individui. Distruggere il vecchio ordine per far posto al Nuovo Ordine Mondiale.

    I poteri forti internazionali cavalcano la pandemia in quanto la considerano una occasione per cambiare il capitalismo per renderlo più sostenibile. Questi meccanismi che possono servire a difenderci dal virus, sono certamente uno strumento per creare paura e cambiare il modo di pensare delle persone.
    ________________________________

    15/1 - VACCINARE I GUARITI: Secondo il prof. Franco Locatelli, che i occupa della vaccinazioni per conto del Ministero, sarebbe necessario sottoporre alla vaccinazione anche coloro che si sono infettati ma, che sono poi guariti. Per l'Aifa questo tipo di intervento rafforzerebbe il sistema immunitario. Di parere opposto è il prof. Massimo Galli che sarebbe invece pericoloso vaccinare gli ex infetti sia per il rischio di "reazioni avverse" che per l'inutile spreco di milioni di fiale.
    Di norma chi è stato colpito da alcune infezioni importanti il rischio di altra infezione è difficile. Tenuto conto della scarsa conoscenza sugli effetti temporali dei vaccini, ritengo sia più prudente il suggerimento del prof. Galli, illustre infettivologo all'ospedale Sacco di Milano.

    ________________________________


    CHI VA E CHI VIENE
    SOLO SE CONVIENE

    Renzi, da rottamatore
    è ora un guastatore.
    Da mesi con puntiglio
    lui, col solito cipiglio,
    a Conte fa la fronda
    che però non sfonda.
    Poi viene l’occasione
    e arriva a paragone.
    Con mire un po’ sinistre
    ritira le due ministre.
    Se la crisi è arrivata,
    da Conte va riparata.
    Per uno che se ne va
    altro pronto arriverà.
    Poi con i voltagabbana
    questa storia si ripiana.
    Con nuova votazione,
    si va a conclusione.
    Anche con poca creanza,
    Conte ha la maggioranza.
    Renzi, resta scornato
    lo scontro è rinviato.

    ________________________________





    15/1 - CHI E’ GIUSEPPE CONTE? : Il nostro primo ministro Giuseppe Conte, è laureato in Giurisprudenza, avvocato e docente universitario. È stato uno dei componenti del Consiglio di presidenza della giustizia Amministrativa. Sconosciuto politicamente, è stato portato dai grillini alla presidenza del governo gialloverde poi con la fine di questo governo con una giravolta è diventato primo ministro nel governo giallorosso, ora messo in crisi dall’iniziativa di Renzi che intende ritirare i suoi ministri dal governo. Non è escluso, che vi sia un governo Conte ter. Quindi la carriera di Conte è stata rapida e si è sviluppata secondo linee coerenti solo con l’interesse personale. In una trasmissione di Bianca Berlinguer due illustri personalità della cultura quali Paolo Mieli e Massimo Cacciari fanno delle allusioni sul fatto che dietro a Conte ci sarebbe una massoneria nascosta, trasversale, che ha riferimenti interni e internazionali, e questo spiegherebbe tante cose dei suoi personali successi. Conte dispone di parecchie entrature ecclesiastiche dovute al cardinale Achille Silvestrini, gigante della diplomazia vaticana, mentore di Conte dagli anni in cui frequentava il prestigioso collegio universitario di Villa Nazareth. Silvestrini aveva intessuto per anni una serie di rapporti con la sinistra Dc, da Sergio Mattarella, agli ex-morotei, a Oscar Luigi Scalfaro, ma anche con personalità laiche come gli ex presidenti Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano.
    Conte è il politico per tutte le stagioni purché favorisca gli interessi dei suoi referenti che, spesso, non coincidono con quelli del popolo italiano.
    ______________________________

    16/1 - CINA, CHIESE CHIUSE: Le autorità di Pechino hanno chiuso a chiunque tutti i 155 luoghi religiosi della capitale, sospeso le «attività religiose collettive» e deciso un’ulteriore stretta sulle «attività illegali» delle comunità sotterranee. Ciò, nonostante la pandemia sia esplosa in un laboratorio e non certo in un edificio sacro. L’annuncio ufficiale è giunto nel corso di un’apposita conferenza-stampa, promossa lo scorso 8 gennaio dall’Ufficio di informazione del governo della città, lo stesso che curiosamente ha dichiarato quanto segue: «Finora non si sono verificate nuove infezioni di polmonite e nessun caso sospetto fra gli 840 religiosi in 155 sedi religiose della nostra città e l’obiettivo “zero contagio” è stato raggiunto». Il lockdown ha sbarrato i luoghi di culto sin dal gennaio dell’anno scorso con una breve riapertura a luglio, sia pure a condizioni rigorosissime: ingressi contingentati, rilevazione della temperatura, distanziamento, riti brevi e via elencando. Nessun’altra concessione. Già a Natale i continui controlli condotti dalla Polizia e le restrizioni strettissime imposte spinsero già molti sacerdoti a gettare la spugna ed a chiudere le proprie chiese, affidandosi alle celebrazioni online. Ora, assurdamente, ci si son messi pure i messaggi anonimi sui social, che accusano i cattolici ed i missionari stranieri d’essere i nuovi “untori” e di diffondere il virus nell’Hebei, guarda caso la provincia con la maggiore percentuale di cattolici. Persino l’Associazione patriottica ha precisato come tali affermazioni siano assolutamente infondate, Non risulta che il Vaticano si sia pronunciato sulla chiusura dei luoghi di culto.
    Nonostante gli accordi del Vaticano con la Cina le decisioni per limitare la libertà di culto sono sempre più invadenti. Aveva ragione il cardinale Zen che è cinese, ad essere contrario agli accordi con il governo di Pechino, perché non li avrebbe rispettati.
    ________________________________
    16/1 - I RESPONSABILI: Il governo si presenterà alle Camere per il voto di fiducia ma rischia di non avere la maggioranza al Senato. Per questo motivo Conte sollecita l'aiuto dei "responsabili" per salvare il governo.
    Poiche in molti non vogliono andare a votare perché non sarebbero più eletti, così alcuni di loro, che non fanno parte della maggioranza si metteranno una mano sulla coscienza e diranno di sì a Conte.

    16/1 - IL PATENTINO: Il presidente della Commissioe europea Ursula von der Leyen ritiene che l'introduzione di un patentino per i vaccinati sia una cosa buona. Anche il nostro commissario Domenico Arcuri è dello stesso parere.
    L'intenzione è quella di limitare le libertà di quelli che non ubbidiscono alla costituenda dittatura sanitaria.
    ________________________________

    17/1 - LA CEI A FAVORE DI CONTE: Il dichiarato appoggio della Chiesa italiana ai tentativi del presidente del Consiglio Conte di perpetuare il suo governo, significa anche sostenere che questo governo - fortemente anti-cattolico nelle sue politiche - ha fatto bene le cose e continuerà a farle bene. Giudizio assurdo, viste le mancanze, l'incapacità e il radicalismo anti-vita e anti-famiglia dimostrati dall'esecutivo. Il cardinale Bassetti, tornato a Roma dopo la malattia e la convalescenza, ha detto che questo è il momento dei “costruttori” e che egli ripone piena fiducia nel presidente Mattarella e al progetto Conte, che molti chiamano neo-centrista colorandolo pure col passepartout del popolarismo europeo. Questa uscita decisamente e immediatamente politica del cardinale Bassetti è in linea con l’atteggiamento che la Chiesa italiana ha assunto fin dall’inizio nei confronti delle politiche governative sul Covid, del resto applicando alla lettera le indicazioni del governo Conte. La CEI non ha mai minimamente messo in dubbio la validità di quelle politiche, anzi le ha sempre applicate con solerzia anche quando riguardavano il culto. Essa ha sempre fatto coincidere il bene comune con la necessità di eliminare le valutazioni critiche e perfino quelle scientifiche per rimanere uniti sotto la guida del governo in carica. Il significato ultimo del bene comune, però, è detenuto dalla Chiesa e non dallo Stato, così facendo la Chiesa ha rinunciato alla ragione vera del suo ruolo pubblico e ha accettato non solo il bene comune indicato dal governo in questo caso specifico della pandemia, ma la titolarità originaria del governo nello stabilire cosa sia il bene comune. Il fatto è di notevole gravità e i danni di questo cedimento della Chiesa in Italia saranno di lungo periodo. Del resto questa è la strada che le élites ecclesiastiche stanno battendo anche in un contesto più generale. Come la Santa Sede sta diventando la cappellania dell’ONU, facendo propria l’agenda globalista ed ecologista, così la Conferenza episcopale italiana si propone come cappellania dello Stato Italiano e perfino di Palazzo Chigi. Il sostegno di Bassetti ai “costruttori” rientra in questo ruolo di “Chiesa di Stato”.
    L’appoggio della Chiesa italiana ai “costruttori” e il suo ossequio alle esigenze di perpetuità del governo Conte va prima di tutto contro la ragione politica stessa e poi contro le esigenze della fede cattolica nei confronti della politica. Appoggiare questo governo e impedire le conseguenze di una crisi, come per esempio le elezioni, significa sostenere che questo governo ha fatto bene le cose e che continuerà a farle bene e che le elezioni sono da rifiutare perché interromperebbero questo ciclo positivo.
    ________________________________
    17/1 - RUBATI I DATI DELL'EMA: Il portavoce della Commissione europea ha detto che i documenti sul vaccino Pfizer-BioNtech sono stati rubati in un cyber-attacco all'Ema, che "sono stati manipolati prima della loro pubblicazione on line".
    Alcuni esperti ritengono che le informazioni siano incomplete, se poi sono anche manipolate fanno aumentare la confusione. Il fatto che gli hacker abbiano preso anche delle email segrete finiscono per minare ulteriormente la fiducia nel vaccino.

    17/1 - VATICANO: Il Papa sarebbe insoddisfatto dei suoi addetti stampa Ruffini e Tornielli per aver manifestato scarsa attenzione per le interviste di Papa Francesco rilasciate a Mediaset e a Sportweek. Il Papa nell'udienza di ieri avrebbe mostrato il suo disappunto per questa forma di censura attuata dai suoi esperti comunicatori.
    Ruffini e Tornielli devono stare attenti perché il Papa ci mette poco a dare il benservito ai collaboratori se non operano nel modo che ritiene opportuno.
    _______________________________

    ANNOTAZIONE
    GENITORE 1 E GENITORE 2
    Il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha annunciato che cancellerà dalle carte d’identità dei minori di 14 anni e dai moduli di iscrizione scolastica dei bambini la dicitura «madre» e «padre» - voluta da Salvini - e ripristinerà «Genitore 1» e «Genitore 2». Queste le sue parole al question time alla Camera. «E' prevista la reintroduzione della dicitura 'genitore 1' e 'genitore 2' per garantire conformità al quadro normativo introdotto dal regolamento Ue e per superare le problematiche applicative segnalate dal Garante della privacy». La reintroduzione di «Genitore 1 e 2» è stata voluta per omaggiare le coppie gay. Si procede così a piallare le differenze sessuali e, conseguentemente, a eliminare la figura paterna e materna.
    I bambini da sempre sanno distinguere senza dubbi il padre dalla madre; la pretesa di inventare altra lingua, altre definizioni non cambia la realtà e mette in ridicolo il suo inventore. Del resto, per spiegare la classifica genitore 1 e genitore 2 occorre ritornare alle categorie padre e madre. Anche le definizioni genitore 1 e genitore 2 a cosa corrispondono a padre e madre in questo ordine? Anche questa definizione potrebbe infastidire le femministe secondo le quali la donna non è la numero 2. Se poi l'uomo diventa il genitore 2, si potrebbero indispettire i più incorreggibili maschilisti. Infine se l'ordine dei numeri può essere usato indifferentemente per maschi e femmine, la confusione diventa totale. Quindi, la cosa più semplice e vera è chiamare le persone con la terminologia che si è sempre usata che tutti capiscono ed evita inuili discussioni.
    _____________________________________
    ULTIMA ORA: Per uscire dalla crisi la Banca d'Italia propone un aumento del prelievo sui consumi e sulla ricchezza immobiliare con una revisione degli estimi catastali e l'introduzione dell'Imu sulla prima casa.
    Programma in linea con il potere economico-finanziario per ridurre in miseria il popolo italiano.
    _____________________________________

    IL LIBRO DELLA SETTIMANA

    IL LATO OSCURO DEL
    NUOVO ORDINE MONDIALE

    di Marcello Pamio
    Macro Edizioni - € 9,80
    Questo è un libro sul potere. Non il potere come viene rappresentato nel teatrino che quotidianamente recita le sue inutili litanie sui palcoscenici dei mass-media, ma per quello che è realmente nella sua essenza. Un potere che è unico ma che si manifesta attraverso mille volti diversi, tutti suadenti e persuasivi ma tutti allo stesso modo ingannevoli e falsi. È una lettura che lascia senza fiato, tanto appaiono incredibili alcune delle informazioni che vi sono riportate. Ma è tutto perfettamente logico e conseguente. Esiste un gruppo di burattinai che domina la nostra esistenza. Sono poche famiglie che si sono impadronite del potere nel momento in cui è crollato l'ancien régime, e da allora lo gestiscono con abilità diabolica e indubbiamente geniale, passando attraverso rivoluzioni, dittature, democrazie, regimi di ogni genere senza che il loro potere ne sia scalfito se non marginalmente. I "Burattinai", come li chiama Marcello Pamio, hanno preso saldamente nelle loro mani il controllo del denaro e in questo modo hanno costruito il loro potere. Le maggiori istituzioni bancarie del mondo sono nelle mani di poche famiglie, e queste banche controllano, a loro volta, per mezzo del debito, quasi la totalità della produzione mondiale d'ogni sorta di bene, soprattutto di quelli essenziali, come il petrolio, l'elettricità o la chimica. Il potere del denaro si fonda su un inganno rozzo e in fondo banale. Non c'è niente di trascendentale nel fatto che le banche creano denaro dal nulla, niente di sofisticato. Ciò che è incredibile, è la maniera in cui questa grossolana truffa è stata fatta passare per una necessità e addirittura per un'attività filantropica. Le banche non solo ti costringono al debito se vuoi sopravvivere e fare qualcosa, ma dettano anche le leggi dell'etica, loro che fondano su una truffa il proprio potere. Ogni tanto qualche spirito libero si ribella e viene regolarmente emarginato e deriso da un mondo accademico che non esita a «negare l'evidenza», come ebbe modo di sottolineare John Maynard Keynes oltre settant'anni fa. In poche parole, in ogni parte del mondo il fine di tutti è diventato quello di possedere denaro e accumularlo, e in questa maniera esso è divenuto un dio al quale tutti gli uomini sono tributari. Così abbiamo il rovesciamento della medicina da strumento per la cura degli uomini a strumento per l'accumulazione del capitale monetario, il rovesciamento della giustizia stessa da strumento di regolazione dei rapporti tra gli uomini in strumento d'oppressione e di alimentazione dell'accumulazione monetaria, l'uso dell'informazione e della cultura come strumenti non per la crescita delle capacità umane ma per la riproduzione del denaro, sono gli effetti perversi del dominio del denaro e dei suoi burattinai. Il tempo di questo potere è segnato, poiché esso, dopo essersi impadronito di tutto il mondo, non è più in grado di far fronte alle necessità di sviluppo e di crescita dell'umanità. La sua logica consiste nello schiavizzare gli uomini e non nello sviluppo della loro coscienza, che presuppone ed esige la libertà. L'autore conclude: "La stessa produzione esige una maggiore consapevolezza e coscienza dell'uomo quale produttore e consumatore. Non sarà semplice liberarsi dal potere dei burattinai e dai loro inganni, ma è necessario farlo e la loro sorte è già segnata".
    _______________________________
    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
    SI SALVERA' CONTE CON UNA TINOZZA?





















    Vignetta di Krancic - il Giornale 15/1/21