Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
_____________________________________________________________


ULTIMI INSERIMENTI
- 1/5/2004
(cultura - scienza - fede)
LA PASSIONE DI CRISTO - Così come è avvenuta

_____________________________________________________________
- 31/10/2004
(Difesa della vita)
ARE THE DEAD REALLY DEPARTED WHEN WE REMOVE THEIR ORGANS ? - On a subject concerning the end of life, and that is particularly the matter of the removal of organs from corpses

_____________________________________________________________
- 31/12/2004
(Europa)
LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA - L'ingresso della Turchia in Europa

_____________________________________________________________
- 7/1/2005
(Difesa della vita)
QUESTIONI MORTALI - L'attuale dibattito sulla morte cerebrale e il problema dei trapianti di R. BARCARO e P. BECCHI- Introduzione

_____________________________________________________________
- 20/5/2005
(Difesa della Vita)
I CATTOLICI SI ASTENGONO SUL VOTO DEL REFERENDUM - Volantino

____________________________________________
- 31/5/2005
(Progetto Europa)
L'EUROPA E LA GEOPOLITICA AMERICANA - Chi domina il blocco eurasiatico-africano domina il mondo

____________________________________________

- 30/9/2005
(Una voce)
TORNIAMO ALLA MESSA IN LATINO - A seguito della Messa in "zeneize" una lettera di Francesca Poluzzi

____________________________________________

- 15/4/2006
(Difesa della vita)
DONARE GLI ORGANI E MORTE CEREBRALE
Le cose da sapere di Carlo Barbieri
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________


- 30/1/2008
(vita)
WELBY E IL PENSIERO CATTOLICO
Condanna dell'eutanasia di Carlo Barbieri
___________________________________

- 30/1/2008
(vita)
WELBY: RIFIUTO DI CURE O EUTANASIA? (parte I)
Considerazioni giuridiche sul caso Welby del prof. Paolo Becchi
___________________________________


- 3/4/2008
(vita)
MORTE CEREBRALE E TRAPIANTO DI ORGANI
Libro del Prof. Paolo Becchi - recensione del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 3/4/2008
(vita)
LA MORTE CEREBRALE E' LA FINE DELLA VITA?
relazione della Dott. Rosangela Barcaro
___________________________________

- 8/7/2008
(vita)
INFORMAZIONE
La disinformazione sui problemi dei trapianti può essere colmata da alcune letture - consigli del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 20/11/2008
(vita)
Il nuovo regolamento sulle modalità per l'accertamento e la certificazione della morte. Primi rilievi critici.
del Prof. Paolo Becchi
___________________________________

- 1/10/2009
(vita)
La biopolitica non ammette la libertà di coscienza
Prof. Paolo Becchi
___________________________________
- 30/10/2009
(Archivio)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 30/10/2009
(Incontro)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 10/1/2012
(vita)

___________________________________

- 20/1/2012
(voce)

___________________________________

- 20/1/2012
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 19/2/2012
(Cultura)

___________________________________

- 1/1/2013
(una voce)
___________________________________

- 7/1/2013
(vita)

___________________________________

- 7/1/2013
(voce)

___________________________________

- 17/3/2013
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 17/5/2013
(voce)
___________________________________

- 21/12/2014
(Cultura)

___________________________________

- 23/6/2015
(Vita)
_________________________________________

_________________________________________
21 Maggio 2017            Informazioni            N° 21
_________________________________________
      Foglio di comunicazione interna
www.cattolicigenovesi.org
_________________________________________
La madre della saggezza si chiama prudenza, ma il padre è sconosciuto.

O. K. Bernhardi

_________________________________________
SANTI E BEATI

S. BERNARDINO da Siena - Festa 20 maggio
Canonizzato nel 1450, cioè a soli sei anni dalla morte. Era nato nel 1380 a Massa Marittima, dalla nobile famiglia senese degli Albizzeschi. Rimasto orfano dei genitori in giovane età fu allevato a Siena da due zie. Frequentò lo Studio senese fino a ventidue anni, quando vestì l'abito francescano. In seno all'ordine divenne uno dei principali propugnatori della riforma dei francescani osservanti. Banditore della devozione al santo nome di Gesù. Aveva parole durissime per quanti «rinnegano Iddio per motivi d'interesse. Anche dopo la sua morte, avvenuta alla città dell'Aquila, nel 1444, Bernardino continuò la sua opera di pacificazione. Persistendo le lotte tra le opposte fazioni, il suo corpo dentro la bara cominciò a versare sangue e il flusso si arrestò soltanto quando i cittadini dell'Aquila si rappacificarono.
__________________________________________________________________________
EDITORIALE
RIUSCIRANNO LE LOGGE A CACCIARE TRUMP?

Gli Stati Uniti è l’unico Stato creato dalla massoneria. I padri fondatori erano tutti appartenenti a logge massoniche a partire da Washington, Franklin, Adams, Jefferson, ecc… La città di Washington, capitale degli Usa è costruita secondo geometrie massoniche e nei suoi monumenti, sono rappresentate simbologie massoniche. La stessa moneta, il dollaro, porta simboli che ricordano la sua origine. Tutti i presidenti sono espressione di quel potere che controlla ogni settore della vita economica, politica e sociale. Donald Trump fa eccezione, durante tutta la sua campagna elettorale per la presidenza è stato ostacolato in tutti i modi dai mezzi di comunicazione che sono tutti al servizio dei poteri forti. Nonostante tutti gli ostacoli, Trump è stato eletto dal voto popolare. Non sappiamo quali sono le origini di Trump ma una cosa è certa, non è personaggio gradito alle potenti logge massoniche. Il voto a Trump è della gente comune, della classe media, operai e agricoltori. Mentre, i progressisti, gli impiegati, le femministe, i gay e la classe benestante ha votato per la Clinton, in questo caso espressione del potere delle logge. Si ritiene che i cattolici si siano schierati, metà con Trump e metà con la Clinton. Dalle notizie dei mezzi di informazioni, anche se non sappiamo quanto importanti sono stati gli eventuali aiuti giunti dalla Russia, che per mezzo dei suoi haker, avrebbero divulgato documenti riguardanti la Clinton con l’intento di metterla in cattiva luce presso gli elettori americani. La strategia mondialista delle logge è quella di egemonizzare economicamente l’Europa occidentale impedendo che si formi un legame tra Russia ed Europa che finirebbe per escludere gli Usa. Quindi la Russia deve essere ridimensionata ed allontanata. Altro nemico della logge è la Chiesa cattolica. Trump invece, vorrebbe porre dei limiti alla globalizzazione, la collaborazione con la Russia dove ha anche interessi economici personali. Con i Paesi europei vorrebbe trattare singolarmente lasciando a questi un maggiore margine di manovra. La nomina di Steve Bannon lasciava intendere una intesa con settori cattolici conservatori guidati dal cardinale Raymond Burke. L’allontanamento di Bannon forse voluto dalla figlia Ivanka e da suo marito Jared avrebbe chiuso questa collaborazione. I poteri forti non si sono rassegnati ad avere Trump come presidente e fin dall’inizio gli hanno fatto la guerra. L’elemento che viene usato principalmente è il rapporto di Trump e dei suoi collaboratori con la Russia. Una volta sono le interferenze della Russia nella campagna elettorale per favorire l’elezione diTrump. Altra volta sono i legami di interesse economico che Trump ha con la Russia. Di recente è stata rispolverata una vecchia dichiarazione di un politico americano che, in una conversazione, avrebbe detto: “Trump è a libro paga di Putin”. Infine, l’accusa di aver passato dei segreti militari alla Russia durante l’incontro di Trump col ministro degli esteri Lavrov. Il tutto sarebbe compreso nell’indagine che va sotto la denominazione di Russiagate. Trump è uomo umorale ed imprevedibile e dopo poco ha capito che non poteve fare tutto quello che aveva indicato nel programma elettorale quindi, ha cercato di non sembrare troppo amico dei russi bombardando una base siriana come ritorsione dell’uso di gas sarin da parte dell’esercito regolare siriano alleato di Putin. Di due giorni fa, l’aviazione americana avrebbe bombardato una zona presidiata dall’esercito siriano facendo numerosi morti. Nello stesso tempo Trump ha sconsigliato l’Fbi dal continuare l’indagine Russiagate finendo poi per licenziare il capo James Comey. I nemici di Trump hanno nominato Robert Mueller con l’incarico di proseguire le indagini del Russiagate. Qualcuno ha parlato di messa in stato d’accusa del presidente ma, per adesso non ci sono i numeri. Difficilmente le logge sono disposte a perdere il loro potere abbandonando la loro strategia geopolitica. Quando il partito repubblicano non dovesse sostenerlo più perché pressato dalle interferenze delle logge, la fine della presidenza Trump sarebbe segnata. Esiste anche la possibilità che Trump finisca per seguire le disposizioni delle logge completando in tutta tranquillità il suo mandato.

Rino Tartaglino

_______________________________

ILLUSTRAZIONI: George Washington, primo presidente Usa ritratto con i simboli massonici.
_______________________________


IL TUO FUOCO
Quale infinita gioia
potere farmi offerta
a te,
e sentirmi scintilla
del grande fuoco.

Col tuo fuoco hai creato
L’universo e me stesso;
mi hai dato gli occhi per vedere intorno
le tue opere immense,
mi hai dato il cuore per sentirti vivo
in me;

e la mia gioia
è quella di servirti,
di sentire nel mio piccolo essere
così fragile e spesso
così meschino,
il tuo Essere eterno,
il tuo soffio divino.

(Ferdinando Durand)

Il professor Ferdinando Durand mi è stato amico e grande maestro di cultura e di vita. Guardando l’immenso cielo stellato, il mare dai grandi orizzonti, la terra che dona sostentamento ed energie essenziali, i semi, le piante, i fiori, i frutti, questo grande amico sente presente e provvido Dio Creatore. Lui è l’Essere eterno senza il quale nulla è. Lui presente nella nostra intelligenza, nella nostra coscienza, nella nostra anima, ci fa sentire la nostra dignità. Il soffio divino ci muove ad una missione che è difesa del creato, amore per le creature, capacità di condivisione soprattutto con quelle più sfortunate. Sia concesso anche a noi farci offerta a Dio ed al prossimo. Questo non sia vuota retorica ma realtà vissuta.

Renzo Mattei

_______________________________

15/5 - MESSAGGI DA KIM: Mentre a Pechino si apre il Forum per la via della Seta che dovrebbe collegare il Mar Cinese con il Mediterraneo, l'Asia all'Europa, il dittatore nordcoreano lancia il suo missile balistico termina la sua traiettoria nel Mar del Giappone. Gli analisti interpretano il fatto come una serie di messaggi che le grandi potenze dovrebbero tenere conto. 1) al presidente della Corea del Sud, il più favorevole ad accordi, Kim Jong Un fa capire che la trattativa non implica la rinuncia allo scudo bellico. 2) Alla Cina, la Corea del Nord fa capire che non è disposta ad accettare tutti i suoi consigli. 3) A Trump dice che è pronto a trattare ma da una posizione di forza. 4) Alla Russia che ha già un approccio più tollerante verso la Corea del Nord, il missile caduto a 97 km da Vladivostok dice che esige sempre una forma di rispetto.
Il fatto che Kim Jong Un sia ben armato ed in grado di fare gravi danni al nemico, lo garantisce dal rischio di aggressioni.
_______________________________
15/5 - VINCE ANGELA MERKEL: Nel Land Nord-Reno Westfaglia il partito socialista Spd è sceso al 31% superato dalla Cdu della Cancelliera Merkel che va oltre il 33%. Per il partito della Merkel è il terzo successo in due mesi. A questa notizia, Berlusconi commenta: "In Europa è Angela la leader migliore".
Come per la vittoria di Macron in Francia ed ora per la vittoria della Merkel, l'esultanza finirà tra qualche mese quando ci presenteranno il conto.

15/5 - SBARCHI VIETATI: L'inizio del G7 a Taormina fissato per il 26 maggio è organizzato con eccezionali misure di sicurezze che cominciano in maniera operativa già dalla data odierna. Inoltre, per una settimana sulle coste siciliane niente approdi per i migranti.
Si vede che il nostro governo non vuole far vedere quanto siamo buoni ed accoglienti.
____________________________

16/5 - ACCUSE: Cinquanta persone impiccate ogni giorno e poi fatte sparire in un forno crematorio. E' calato il gelo nella sala stampa quando ieri il responsabile del Dipartimento di Stato per il Medio Oriente Stuart Jones ha spiegato ai giornalisti di avere le prove dell'esistenza di una fornace nel carcere di Sednaya. Queste accuse fanno parte di una offensiva politica per mettere Mosca alle strette e rendere sempre più insostenibile il sostegno russo ad Assad.
Per adesso l'unica prova che non conta nulla è una foto satellitare che fa vedere una costruzione indicata come prigione. Siccome già altre volte i buoni americani hanno inventato fatti inesistenti come le armi di Saddam, vorremmo sapere qualcosa di più credibile. Tutte le critiche al regime di Assad vengono da una istituzione per i diritti umani che fa a capo ai ribelli; mentre vescovi cristiani continuano a sostenere Assad.
________________________________
16/5 - MONETINE: Con un emendamento alla manovrina il Pd ha proposto l'abolizione dal 1 gennaio 2018 delle monetine da 1 e 2 centesimi. Il costo di produzione delle monetine è superiore al valore delle monetine.
Lo Stato risparmia circa 180 milioni all'anno ma, il cittadino con gli arrotondamenti di solito verso l'alto, pagherà inavvertitamente un po' di più.

16/5 - DEBITO PUBBLICO: Il nostro debito pubblico ha superato i 2.260 miliardi. La Banca d'Italia ritiene che l'aumento sia dovuto alle amministrazioni centrali.
Possiamo dare agli altri tante colpe della situazione ma l'aumento del debito pubblico è solo colpa nostra, dei nostri governi.
____________________________
17/5 - PARTITO ISLAMICO: Domenica a Torino si è tenuta la prima riunione pubblica della Costituente islamica che mira a dare una rappresentanza eletta ai musulmani italiani. Non sono ancora operativi come partito ma già pretendono l'8 per mille.
L'invasione dei migranti dà i suoi frutti. Ringraziamo i fautori dell'accoglienza.

17/5 - 68 ARRESTATI: Nel più grande centro d'accoglienza in Europa si scopre adesso che era gestito sotto le direttive della n'drangheta. Presenza di un numero eccessivo di migranti, mal nutriti, a volte alimentati con cibi di scarto. In questi anni sono stati versati decine di milioni di euro. Molto di questo denaro è andato in ville ed automobili. Tra gli arrestati vi è anche il parroco del luogo. Sorpreso con un bel gruzzolo in contanti.
Noi la pensiamo come il procuratore Gratteri: "Uomini che parlano tanto di accoglienza, di solidarietà hanno qualcosa da nascondere. Per evitare che ci siano questi imbrogli è necessario che l'accoglienza sia gestita direttamente dallo Stato. Dei professionisti della beneficenza coi soldi altrui c'è poco da fidarsi.
____________________________


17/5 - INTERCETTAZIONI: Il 2 marzo, Renzi sgrida il genitore e gli intima di non mentire ai giudici come ha fatto con Luca (Lotti presumibilmente); ma l'incontro con Romeo era già noto da 2 mesi. Il padre di Matteo Renzi essendo indagato per traffico di influenze non doveva essere intercettato. Nè questa telefonata poteva essere pubblicata. In altra telefonata Tiziano Renzi, parlado col suo avvocato dice che Marroni Amministratore delegato della Consip "è ricattabile". Anche questa telefonata, che per i giudici napoletani era la prova di fare pressioni su Marroni per ottenere favoritismi sugli appalti, per i colleghi di Roma, ai quali è passata l'inchiesta, è stata cancellata con la distruzione dei nastri.
Per scoprire la verità è necessario tenere conto di tutte le intercettazioni e non si devono impedire intercettazioni solo perché un soggetto viene indagato per "traffico di influenze". Dalla telefonata di Matteo Renzi al padre si scopre che Tiziano Renzi ha detto delle bugie ai giudici. Dalla seconda telefonata di Tiziano Renzi al suo avvocato si evidenzia un interessamento indebito dell'indagato a far cambiare le dichiarazioni del suo accusatore sulla faccenda Consip. Politici e loro parenti stretti non devono interessarsi dell'assegnazione di appalti.
_____________________________________
18/5 - COMMISSIONE ASSOLUTORIA: Non passa giorno che il sistema di accoglienza riveli il lato oscuro, di sperpero abominevole e criminale. Oltre la sponda mediterranea vi sono criminali che usano i migranti per fare soldi. Spesse volte alcune Ong non rispettano le regole d'ingaggio favorendo così gli sbarchi. Poi, all'arrivo sulle coste italiane alcuni centri di accoglienza sfruttano la situazione per fare soldi sulle spalle dei migranti. La Commissione del Senato con un documento assolve pienamente il sistema di accoglienza ed anche le Ong anche se ammette che le stesse Ong non possono fare quello che vogliono a loro discrezione.
Al di fuori di tutte le conclusioni della Commissione del Senato, la gente ha capito che in tutti questi trasferimenti di migranti e col sistema di accoglienza vi sono molti interessi spese volte poco chiari. Voler continuare su questa strada non farà diminuire i dubbi sull'affarismo ed il malaffare.

18/5 - SCALFAROTTO SI SPOSA: Sabato prossimo a Milano, Ivan Scalfarotto, con i tempi che corrono si dice che sia un uomo, sposerà un altro uomo, un tale Federico. Sarebbe la prima unione civile nell'ambito della compagine governativa- Ivan Scalfarotto è sottosegretario allo sviluppo economico.
A Scalfarotto e socio auguriamo solo di pentirsi al più presto.

_____________________________________

18/5 - SEGRETI DI STATO: Il quotidiano Washington Post accusa il presidente Trump di aver condiviso il dossier segreto con il Cremlino. Mettendo a rischio il lavoro di spionaggio di agenti in Siria. Nella realtà, Trump aveva avvertito, nel suo incontro con Lavrov di possibili attentati dell'Isis. Tutti ci credono, indispettiti gli israeliani, preoccupati i membri dei governi europei. Trump, nonostante le smentite dei suoi collaboratori, dichiara "E' nelle mie facoltà". L'unico che non crede al Washington Post è Putin che, durante una conferenza Stampa ha detto: "Dovrò rinproverare il ministro degli Esteri per non aver comunicato questi segreti". A queste parole è seguita una risata del pubblico presente. Putin ha così concluso: "Se gli americani sono d'accordo posso fornire la registrazione dell'incontro del presidente Trump con il ministro Lavrov.
Ennesimo tentativo di mettere in difficoltà il Neopresidente Trump da parte delle potenti lobbies di potere che vorrebbero cacciarlo o almeno, ridurlo all'obbedienza.
_____________________________________

19/5 - GIANNA JESSEN: La Jessen è una sopravvissuta all'interruzione di gravidanza tentata da sua madre. A 40 anni dalla legge 194 del 1978, parlare di aborto è diventato un tabù per i sostenitori del pensiero unico. La Jessen aveva ottenuto un'aula dell'Ateneo di Roma per raccontare la sua storia ma i collettivi degli studenti ed i docenti gliel'hanno fatta togliere.
Di solito, i democratici di professione non credono per niente alla democrazia. La democrazia come espressione della volontà popolare non esiste. Di solito, ai cittadini si chiede di decidere su cose che non conoscono come su candidati e programmi inesistenti. Le cose che contano e che i cittadini potrebbero decidere non possono mai manifestare la loro volontà. Per esempio, sull'aborto, quanti richiesti di approvare la legge 194 sapeva che un esserino già con sembianze umane veniva fatto a pezzi? Perché non hanno fatto vedere che cos'è un aborto e poi lasciare decidere alle persone se approvare o meno? Le nostre democrazie consistono nel manipolare il consenso non facendo conoscere i veri problemi per quello che sono. Così il potere rimane ben legato alle oligarchie. Si eleggono politici che ubbidiscono ai poteri forti. Per questo che definisco questi regimi le repubbliche dei lacchè.
_____________________________________
19/5 - EPIDEMIA DI EPATITE A: "Siamo in iena emergenza epatite A tra i gay". L'allarme è stato lanciato dall'istituto superiore di sanità. In sei mesi il numero dei casi è quintuplicato rispetto all'anno precedente. L'età media delle persone colpite ha 34 anni e l'85% dei casi sono di sesso maschile che dichiara preferenze e rapporti sessuali con altri uomini. L'epatite A è una patologia che si acquisisce per via alimentare ma anche se si viene a contatto con le feci infette di altri individui. La sodomia potrebbe essere una delle cause visto il numero dei gay interessati dall'epatite A.
I rapporti sessuali tra gay oltre ad essere peccaminosi sono con un rischio patologico in più.

19/5 - CRISI ECONOMICA SUPERATA: Così ha esordito Mario Draghi in un discorso tenuto all'università di Tel Aviv, dove si è recato per ricevere una laurea honoris causa. Draghi plaude alla vittoria di Macron e spera nella intesa franco-tedesca per cambiare la politica monetaria.
Tutto un discorso per dire che siamo alle soglie di un aumento dei tassi d'interesse che a noi costerà fior di miliardi in più. Dopo Draghi, probabilmente alla Bce andrà un tedesco che di ci farò vedere i sorci verdi. Draghi col suo intervento si prepara alla transizione.
_____________________________________

20/5 - PROCESSIONE DI RIPARAZIONE: Per la prima volta viene organizzato a Reggio Emilia il gay pride che viene annunciato per il 3 giugno. Il Comitato Beata Giovanna Scopelli, (vedi foto) organizza una Processione di riparazione pubblica per il su citato gay pride. I promotori del gay pride si rivolgono al vescovo ed al Comune sollecitando una pronuncia contro il Comitato Beata Giovanna Scopelli. A questo punto interviene la Curia di Reggio Emilia: «La Diocesi prende le distanze dell’iniziativa del Comitato Beata Giovanna Scopelli, di cui peraltro non si conoscono i nomi dei referenti». «La Diocesi era all’oscuro dell’iniziativa. Non è stata chiesta alcuna autorizzazione alla manifestazione né alla Diocesi, né alla parrocchia del Duomo per l’utilizzo del sagrato».
Il vescovo mons. Camisasca ha il dovere di pronunciarsi su un fatto grave come l'ostentazione pubblica a vivere come diritto un grave peccato contro natura. Capisco che il quieto vivere coincide con non fare e non dire niente. Ma in questo caso il vescovo manca gravemente per omissione. Suo dovere è condannare la pratica omosessuale e le persone che orgogliosamente pretendono di esibire il diritto a peccare. Se siamo arrivati ad avere una società quasi del tutto scristianizzata per buona parte è dovuta al fatto che la gerarchia ha preferito il quieto vivere invece di dire sempre la verità.
_____________________________________
20/5 - VACCINI OBBLIGATORI: L'obbligatorietà di vaccino per i bambini da 0 a 6 anni è legge. Il decreto è stato approvato ieri dal governo. l'obbligatorietà riguarderà dunque solo i bimbi iscritti ad asili nido e scuole materne, non alle elementari. Per i genitori "negazionisti" sono previste misure forti, multe fino a 7.500 euro e perfino perdita della patria potestà in caso di recidiva. Saranno 12 i vaccini obbligatori a partire dal prossimo anno scolastico.
Pur essendo favorevole alle vaccinazioni mi pare che 12 siano troppe. E' meglio cercare di convincere le persone che dare punizioni eccessive che difficilmente saranno approvate. Infine, i vaccini non fanno male ma, qualcuno diventa invalido e qualche altro muore, sarebbe necessario che venisse stabilito un risarcimento per questi casi.

20/5 - MILANO VIOLENTA: Un giovane italiano figlio di un immigrato tunisino in galera per spaccio di droga edi una donna italiana anch'essa in galera per violenza, viv da sbandato ed abituale frequentatore della Stazione Centrale di Milano, ad un controllo della polizia prende un coltello e ferisce tre responsabili del servizio di polizia. Il giovane viene arrestato in passato aveva inneggiato per l'Isis.
Qui abbiamo un soggetto che come passaporto è italiano ma ha sempre vissuto in Tunisia sicuramente non conosce la nostra cultura, le nostre leggi e non ha un reddito. Per stare in Italia, gli stranieri prima di essere immessi in circolazione devono essere educati a vivere in Italia con il rispetto delle nostre leggi. Loro devono diventare come noi e non il contrario altrimenti non possono essere definiti italiani.
_____________________________________

21/5 - LE TRE MANIFESTAZIONI: 1) MILANO: Qui hanno sfilato la sinistra dal Pd, senza Renzi, fino all'estrema sinistra, gli immigrati, i centri sociali con posizioni anche di contestazione ed i progressisti di vari schieramenti. La parola d'ordine era non costruire muri ma ponti. In pratica va bene così, ci vogliono più immigrati. questa manifestazione ha avuto il massimo di esposizione sui media sia giornali che Tv. 2) LA MARCIA PERUGIA ASSISI: Il Movimento cinque Stelle con Grillo in testa ha fatto la marcia a sostegno del reddito di cittadinanza. Grillo intervistato dopo aver magnificato le idee del Movimento che poi sono le sue ha concluso dicendo: "i francescani siamo noi". Anche questa manifestazione ha avuto una presenza sui mezzi di informazione un po' meno importante di quella di Milano ma sempre notevole. 3) MARCIA PER LA VITA (foto): A Roma si sono riuniti sostenitori di gruppi cattolici e no che contrastano la cultura di morte che sta imperversando nella nostra società ed in difesa della famiglia naturale massacrata dalle leggi laiciste. Dai giornali apprendiamo che il numero dei presenze fosse circa 25.000 militanti. Della manifestazione i principali giornali non hanno dato notizia e le televisioni hanno indicato di sfuggita solo qualche cenno.
Da quanto detto sopra, risdulta che i cattolici non sono rappresentati da nessuno, addirittura ignorati come notizia.
_______________________________




PER IMBROGLIAR LA GENTE
BASTA FAR CAPIRE NIENTE

Il Procellum è bocciato,
dalla Corte vien cassato.
Poi il turno dell’Italicum,
cancellato dal referendum.
Quale legge è da votare?
Non si sa cosa approvare.
Ma il politico più avveduto,
sul problema è prevenuto.
Deve vincere il proponente
e far perdere il contendente.
Chi propone il Mattarellum,
altri vuole il Verdinellum.
Viene nuovo il Rosatello,
che sparisce sul più bello.
Dopo mesi ancora manca,
una legge che già stanca.
Maggioritario o proporzionale,
sarà nuova legge elettorale.
Tra sei mesi forse si saprà,
con che imbroglio si voterà.
_____________________________________
21/5 - IL VIAGGIO DI TRUMP: Il presidente degli Usa per la prima volta va all'estero ed inizia il suo giro dall'Arabia Saudita. Trump dice che bisogna pacificare l'area e combattere il terrorismo. Annucia la stipula di importanti accordi commerciali ed una gigantesca vendita di armi per un totale di 110 miliardi.
L'Arbia Saudita è il Paese che ha armato i ribelli di Bin Laden e di recente i terroristi dell'Isis. Quindi, la vendita di armi è da intendersi in funzione anti-iraniana. Come sempre, gli Usa continuano con la politica dell'ambiguità. Dicono di combattere i ribelli ma vendono le armi a chi aiuta i ribelli.

21/5 - SPAGNA: Il partito Podemos, uno di qui partiti di recente invenzione, ha proposto che venga cancellata la Messa domenicale trasmessa in Tv. contro questa proposta si sono attivati varie associazioni cattoliche ed hanno lanciato una petizione perché la Messa domenicale non venga abolita. La percentuale di ascolto è di 1,2 milioni di telespettatori pari al 21% dell'audience. Il partito popolare al governo ha dichiarato che la proposta di Podemos non ha alcuna possibilità di passare ai voti.
Podemos è un partito anti-cattolico e per questo gli spagnoli non devono dare il loro voto a questa formazione politica.
_____________________________________
ULTIMA ORA: Mons. Parolin a proposito delle dichiarazione di Grillo che attribuiva la caratteristica francescana al suo Movimento, ha detto: "va bene ispirarsi a San Francesco ma nessuno può identificarsi con San Francesco. Aggiungiamo noi, soprattutto, il santo non era un conta frottole.
_____________________________________

ANNOTAZIONE
LE DIMISSIONI DI BENEDETTO XVI
Di solito quando qualcuno mette in dubbio la versione ufficiale di qualche evento scoppia subito l’accusa di complottismo. Il caso delle dimissioni di Benedetto XVI dovute agli acciacchi dell’età sono subito apparse poco credibili; tanto da suscitare il dubbio che, siano state volute da soggetti esterni. Il periodico di geopolitica Limes (gruppo Espresso), l’analista Germano Dottori, propone una esauriente ricostruzione dei fatti. L’amministrazione Obama sarebbe stata troppo invischiata con l’islam radicale facenti capo ai Fratelli musulmani; mentre Benedetto XVI era diventato il capofila degli oppositori al fondamentalismo islamico fino dalla dichiarazione di Ratisbona. Inoltre, il Papa tentava di riconciliare la Chiesa cattolica col Patriarcato di Mosca nell’ambito di una strategia geopolitica di integrazione eurorussa sostenuta anche dall’Italia di Silvio Berlusconi. Per questo, gli Usa avrebbero messo in piedi una congiura per far cadere il governo Berlusconi e portare alle dimissioni Benedetto XVI. L’arma usata nei due casi era essenzialmente di tipo finanziario. Per liquidare il governo Berlusconi oltre a gonfiare le campagne scandalistiche attraverso la stampa asservita al grande capitale venne messa in opera la campagna dello spread. Portando lo spread a valori elevati vi era il rischio che l’Italia potesse finire fuori dai mercati finanziari internazionali non potendo così rifinanziare il suo debito pubblico. Situazione creata ad arte dalla speculazione attuata a nostro danno dalla finanza internazionale. Con questo imbroglio Berlusconi fu costretto a dimettersi. Per quanto riguarda Benedetto XVI l’operazione ebbe inizio con l’esclusione dello Ior (Istituto per le opere di religione) dal circuito dei pagamenti internazionali (Swift). Il Vaticano era così ridotto alla stregua di uno “Stato canaglia”. Non poteva più effettuare trasferimenti di valuta, né pagare e né riscuotere. La solita scusa è che l’attività della banca vaticana non seguiva le regole internazionali. Benedetto XVI il 10 febbraio 2013 fece il “gran rifiuto” e subito dopo il servizio Swift venne ripristinato. Lo scopo era di ottenere l’elezione di un Papa più gradito. Facendo seguito ai documenti diffusi da Wikileaks, il responsabile della campagna di Hillary Clinton, John Podesta voleva realizzare la “primavera cattolica”, una rivoluzione per portare alla guida della Chiesa l’ala modernista.

L’Amministrazione di Obama e del sottosegretario Hillary Clinton erano nemici del cattolicesimo, dell’Europa e della Russia. Non averlo dichiarato pubblicamente ha reso incomprensibile perché il Papa ha rinunciato ed il governo Berlusconi sia stato costretto alle dimissioni.
_____________________________________

IL LIBRO DELLA SETTIMANA
I POTERI FORTI
(o quasi)
Memorie di oltre
quarant'anni di giornalismo

di Ferruccio De Bortoli
Ed. La nave di Teseo - € 16,50

Le pagine del libro “Poteri forti (o quasi)” Memorie di oltre quarant’anni di giornalismo di Ferruccio De Bortoli, evidenziano, tra l’altro, la grande importanza, per la democrazìa, la libertà, di giornalisti, competenti, indipendenti, con la schiena dritta, professionali, in pratica, cronisti scrupolosi, che verificano le notizie, vanno oltre i video, i post sui social network,… con coraggio, determinazione, sopportano anche insulti, minacce,… (a volte anche la vita) da parte di certi personaggi. Con la lettura del libro i lettori possono conoscere molte verità scomode,… ed apprezzare il valore del giornalismo di qualità, indipendente da pressioni,… ed i conseguenti vantaggi per la comunità. Di qui il valore degli incontri. Con Cuccia, Agnelli, Rotelli, Bazoli o con lo stesso Draghi, «capace di coltivare una sorta di latente anti-italianità che forse ne ha favorito l’ascesa internazionale». E Renzi? La (famosa) rottura dei rapporti? L’inizio appare sorprendente: «Non escludo di aver avuto qualche colpa personale». Ma il seguito è un crepitio di scintille, che sarebbe un delitto anticipare. Vanno scoperti gli inizi professionali di un Ferruccio de Bortoli ragazzino, che è affascinato dall’universo di Tiziano Sclavi o che ruba la foto di una coppia dopo un omicidio, con imperituri sensi di colpa. Ma la chiave politica, si può dire politica, del libro è che i poteri non erano poi così forti e neppure così pressanti o incombenti. Nella stagione dell’uno vale uno, del complotto, de Bortoli ci va dritto. «Il dramma è che non esistono più, ne avremmo bisogno. I poteri forti del passato avevano molti difetti e diverse colpe. Ma esprimevano, in alcuni passaggi drammatici, un senso di responsabilità nazionale, un’idea di Paese, una consapevolezza del loro ruolo». Nell’economia e nella finanza come in politica. Siamo al tramonto dei partiti che ha visto l’alba di «rottamatori e populisti, pifferai e incantatori». Il libro di De Bortoli ha subito avuto un successo a livello della cronaca per la polemica politica e finanziaria dove ha provocato scossoni per la notizia che riguarda Maria Elena Boschi. La notizia si riferisce all’interessamento che fu auspicato dall’allora ministro e attuale sottosegretario alla presidenza del Consiglio per Banca Etruria; interessamento chiesto all’ex ad di Unicredit, Federico Ghizzoni, come salvare Banca Etruria. La Boschi, nel 2015 aveva affermato di non essersi mai interessata di banche; quindi, nemmeno della Banca Etruria dove era vicepresidente il padre Pierluigi Boschi. Da questa vertenza l’opposizione ha altro materiale per attaccare il Pd ed in particolare lo stesso Renzi.
_____________________________________


LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA

AFFARI A MEDJUGORJE

























Vignetta di Giannelli . Corriere della Sera 17/5/17